Le rughe raccontano di noi e aumentano la felicità

Invecchiare con il sorriso Credits: Corbis
01/05
Foto

Con gli anni si invecchia e i segni del viso lo evidenziano col tempo che passa. Ma con l'età si diventa più sagge e più felici se si ha la consapevolezza di ciò che ci rende felici oggi, se si sogna il domani, se si dedica del tempo a se stesse e se si affronta la vita con leggerezza. 

L'invecchiamento è un processo naturale: evita di combatterlo spiando con angoscia l'arrivo di ogni nuovo segno della pelle. È importante trasformare l'idea negativa che abbiamo dell'invecchiare, perché gli anni in più non sono necessariamente sinonimo di debolezza e malattia, ma anche di una maggior esperienza di vita, saggezza, equilibrio. L'ingrediente da non dimenticare? Mai smettere di darsi nuovi stimoli, come sottolineato da numerosi studi.

Dai valore al presente

«Non è necessario invecchiare con uno stile particolare, che sia scandaloso o no. Sai cosa ti piace e cosa ti rende felice: fallo di più. Sai quello che ti deprime: fallo di meno e cerca di arrivare a non farlo più. Tutto ciò che puoi essere è quella che sei: la versione di te che ti piace di più e che ti rende più felice, vivendo la vita più felice (in tutti i sensi), in un posto che (si spera) ami, facendo le cose che ti piace fare, con le persone (e magari gli animali) che ami».

Che cosa insegna questa prospettiva? Il presente è già quanto di meglio siamo riusciti a fare della nostra vita: puntare l'attenzione esclusivamente su ciò che ci preme raggiungere significa vivere idealmente nel domani, rimandando l'adesso. Ecco perché possiamo imparare a trattare il presente (e ciò che siamo oggi!) con maggior rispetto invece di continuare a dare energia a un non meglio precisato futuro che immaginiamo sempre come più roseo, perfetto, migliore. 

Nel fiore degli anni. Più vecchie, più sagge, più felici, così si intitola il libro di India Knight, la scrittrice britannica, di padre belga e madre indiana, basato su una serie di consigli dedicati a una delle nostre angosce più grandi: l'invecchiamento.

Ogni giorno accumuliamo una ruga in più, una piccola o grande esperienza di vita, ma è il senso che attribuiamo a ciò che viviamo l'autentica terapia capace di fare la differenza nel modo di vedere noi stessi.

Affronta la vita con leggerezza

L'autrice si sofferma su una questione chiave, confermata dalle ricerche scientifiche attuali: l'autoironia ha effetti positivi sullo stress e non solo, perché ci aiuta a portare più leggerezza nella vita di tutti i giorni e affrontare i cambiamenti con una maggior elasticità, una risorsa importante, a livello professionale e familiare.

«Che spreco della propria vita, non starsene seduti a godersi doverosamente le cose. Invece di esaminarle da tutti gli angoli, assaporandole una per una, abbiamo passato decenni a pensare che la velocità fosse la cosa migliore, che produrre immediatamente, il più in fretta possibile fosse davvero un modo di vivere. Rendersene conto è una delle cose migliori dell'invecchiare».

Trova spazi per te, anche solo un quarto d'ora; riscopri gli hobby che ami. Tuffati in una nuova passione e ritrova il gusto dell'avventura: ti farà sentire quanto sei viva e ancora piena di sogni.

Ama quello che mangi

Affrontare la menopausa è una tappa dell'età che può essere resa più facile grazie all'esercizio fisico e una dieta equilibrata. Guardare al lato sano con eccessiva ossessione nuoce al corpo e alla mente: riscopri il piacere di cucinare e lascia che il tuo istinto sia una guida verso ciò che senti benefico per il tuo organismo.

«Per me le calorie sono assolutamente irrilevanti e credo in un cibo puro, onesto, non manipolato, che sia riconoscibile come tale» spiega l'autrice, che aggiunge: «Compra il cibo migliore che ti puoi permettere e ama quello che mangi». Gli effetti dell'alimentazione si vedono immediatamente su capelli, pelle e occhiaie, oltre che sul peso.

Quanto ti senti ricca di energia, vitale e forte è il segno che stai andando nella direzione giusta. Da non dimenticare: mantieni alto il livello di idratazione. L'acqua è una ricetta di salute e bellezza.

Non smettere di sognare

«Fai quello che ti dice la tua coscienza e vai avanti» ammonisce India Knight. La quotidianità talvolta è difficile, perché con l'adolescenza aumentano i problemi di comunicazione con i figli, mentre i genitori, invecchiando, possono aver bisogno di aiuto. Non sempre è facile confrontarsi con una madre e un padre che invecchiano: soprattutto se li abbiamo conosciuti con una personalità forte, vederli in questa nuova immagine può essere destabilizzante e innescare in noi una reazione violenta, scostante, di fastidio e irritazione.

Lavora su di te. Abbi il coraggio di guardare consapevolmente nella tua oscurità: venire a patti con la tua rabbia non solo migliora il rapporto con la famiglia, ma ti aiuta a costruire una relazione differente nei confronti di te stessa. Ecco perché è importante continuare a coltivare l'umorismo e i progetti capace di ridestare l'entusiasmo: i sogni sono il motore che accende la vita.

Trova del tempo per te e per chi ami

Una disciplina come lo yoga allena corpo e mente, perché ha effetti positivi sulla respirazione, migliora la gestione di ansia e stress, rende più elastico e flessibile il fisico, costituisce una disciplina a livello interiore.

Che cosa significa lavorare sul piano mentale? Ogni attività fisica ha una ricaduta anche dal punto di vista psicologico: orienta la tua attenzione verso ciò che aumenta la tua armonia, affronta le tue paure (fanno parte di ognuno di noi!), scegli di metterti alla prova e ripeti dentro di te un'affermazione positiva.

Se «Posso farcela!» è ciò che vorresti sentirti dire, inizia a essere tu a affermarlo davanti a te stessa. Per quanto possa essere difficile, non interrompere la comunicazione fra te e i figli o la famiglia. Ritaglia tempo da trascorrere insieme: la conoscenza reciproca nasce dai piccoli momenti condivisi.

Riproduzione riservata