Stanchezza: 7 rimedi per ritrovare la carica

Credits: Shutterstock

Rimedi naturali, consigli e strategie di benessere quotidiano per ritrovare la carica nei momenti di stanchezza

Stanchezza: chi non ne è vittima? Tra spossatezza fisica e mentale, affrontare la giornata con più energia attraversa la nostra capacità di ascoltare i nostri reali bisogni.

Ecco qualche consiglio.

Un aiuto dalle piante

Ginseng e rodiola, Rhodiola rosea, insieme a eleuterococco, Eleutherococcus senticosus, sono piante della tradizione orientale oggi note ovunque nel mondo grazie ai principi attivi che favoriscono il benessere dell'organismo, migliorando resistenza alla fatica e capacità di adattamento del corpo agli stress. Secondo uno studio statunitense presentato a Chicago dall’American Society of Clinical Oncology il ginseng contribuirebbe a ridurre la fatica cronica anche nei malati oncologici.

Il profumo influenza l'umore. E il metabolismo! Le fragranze sono in grado di stimolare i centri nervosi e la memoria: scegli un profumo che ti emoziona, magari unendo diversi oli essenziali. Potrai tenerlo in borsa e spruzzarlo sulla nuca nei momenti in cui l'energia si abbassa.

Rimedi per la sonnolenza

Per una partenza sprint inizia dalla colazione. Energie assicurate con spremuta d'arance e una tazzina di caffè, durante l'inverno, mentre un cocktail di frutta e i centrifugati ti aiuteranno nella bella stagione.

Prova lo zenzero, ricco di principi attivi che ti aiuteranno a combattere la stanchezza. Taglia alcune fette di zenzero fresco e falle bollire nell'acqua bollente; poi aggiungi miele e un pizzo di limone: avrai una tisana ottima come digestivo, in grado di riattivare il metabolismo con una sferzata di energia.

Come svegliarsi

L'insostituibile capacità del caffè di dare la sveglia è vera solo in apparenza. Secondo un'indagine effettuata da un team del Duke University Medical Center, consumare 500 milligrammi di caffeina nell'arco della giornata incrementa pressione sanguigna e stress. Non occorre eliminare il caffè, ma è possibile ridurlo e soprattutto smettere di considerarlo indispensabile.

Per tre settimane prova a sostituirlo con il té o un succo di frutta, consumando pane e marmellata invece del solito cornetto, ricco di grassi, che potrai lasciare come golosa tentazione del week end. Scoprirai di avere più energie e essere più attiva. Quando ti alzi abituati a qualche minuto di stretching e corri sotto la doccia: un'azione rigenerante con cui iniziare la giornata.

Ricaricarsi di energia positiva

L'attività fisica accelera il metabolismo e ti ricarica di energia.

La natura ci aiuta: ritaglia 30 minuti per te stessa per camminare in un parco, respirando all'aria aperta, riposando gli occhi mentre alberi e verde ti circondano con l'intensità vitale della luce naturale.

Durante la giornata, quando ti è possibile, ricorda di prendere qualche pausa per i tuoi occhi: socchiudi le palpebre, appoggiando dolcemente il palmo delle mani come a racchiudere gli occhi. Strizza le palpebre per poi rilassarle, ripetutamente. Rilassati e immagina un paesaggio fortemente denso di pace, magari appartenente alle ultime vacanze o un luogo che ami. Secondo alcune ricerche visualizzare una scena serena comporta stimoli a livello celebrale: le stesse reazioni prodotte dal cervello durante un'azione reale. E tu ti sentirai notevolmente meglio.

Spossatezza a fine giornata

Stanchezza improvvisa? Metti la tua canzone preferita e magari costruisci una playlist capace di stimolare il buon umore, da accendere ogni volta che lo stress ti assale. Bastano tre minuti, il tempo di una canzone: la prossima pausa, invece del solito caffè, potrai avere la carica dell'energia che torna in circolo.

La strategia in più? Un grande bicchiere d'acqua e un pizzico di balsamo di tigre da spalmare dietro la nuca. Spesso mal di testa e senso di sonnolenza possono passare grazie alla giusta idratazione, soprattutto quando viviamo o lavoriamo in luoghi poco areati. Inoltre il balsamo di tigre, acquistabile in erboristeria, grazie alla presenza di mentolo e canfora, è ottimo contro mal di testa e stanchezza.

Sveglia il cervello

Come dormi? Non tanto il numero di ore, che varia a seconda della persona e dei periodi della vita, bensì la qualità del sonno costituisce una variabile fondamentale per il nostro benessere.

Siamo circondati di stimoli continui: a fine giornata c'è bisogno di creare silenzio. Riposarsi è dormire. Nonché leggere, concedersi un'ora sul divano senza fare nulla, o viceversa fare qualcosa che amiamo.

Hai mai notato che quando fai ciò che ti piace non sei mai stanca? Proprio così: impariamo a trovare stimoli in ciò che dobbiamo fare, potremmo avere la sorpresa di vivere una quotidianità infinitamente più ricca di emozione.

Strategie di benessere quotidiano

Una dieta ricca di acqua, cereali integrali, frutta e verdura, a scapito di cibi grassi e cotture più difficili da digerire, favoriranno una sensazione di energia e leggerezza.

Lavorare con calma e concentrazione (con il telefono spento!), senza essere preda dello stress e della cronica mancanza di tempo, costituisce una condizione ulteriore per mantenere a distanza la stanchezza.

Prenditi cura di te stessa con dolcezza, gustando il piacere di una pausa o un sonnellino, anche di pochi minuti e in ciò che fai prendi in maggior considerazione le tue sensazioni più profonde.

Spesso ci adeguiamo al ritmo di un mondo che non ci appartiene sul serio, ma la vera strategia per sconfiggere la stanchezza è iniziare ad ascoltare i nostri ritmi. Fai un respiro profondo e diventa consapevole del tuo modo di muoverti nell'esistenza. Spesso la stanchezza è solo la spia che dobbiamo fermarci per trasformare qualcosa che sentiamo come un peso.

Riproduzione riservata