• Home -
  • Lifestyle-
  • Si può rinascere dopo una separazione (non voluta)

Si può rinascere dopo una separazione (non voluta) 

Il nostro amor proprio non lo ammetterebbe mai ma spesso teniamo in vita qualcosa che non lo merita. Basta cercare le cause della rottura: ecco come affrontare l'abbandono

di Alessia Sironi
Credits: 

Shutterstock

 

A chi non è mai capitato di essere lasciati? Quell'attimo in cui il partner decide di abbandonarci al nostro destino è un vero e proprio shock emotivo che, a volte, si ricorda per il resto della propria vita. Che si tratti di un fulmine a ciel sereno oppure abbia avuto una lunga preparazione con scie pesanti e dolorose per lunghi mesi, in fondo, non cambia poi tanto: è un evento che ci 'spezza' e ci fa arrancare. Ma conoscere esattamente quello che ci aspetta e sapere come superare una separazione e tornare a vivere al cento per cento è molto importante per andare oltre lo strazio iniziale, per non prolungare la sofferenza e per non disperdere risorse personali come la salute innanzitutto, ma anche tempo e, in caso di divorzio, denaro.

Le 5 fasi per uscire dalla crisi

Conosciamo tutti le cinque fasi per uscire da una crisi profonda: la prima fase è quella della negazione e del rifiuto, la seconda fase è quella della rabbia e del risentimento; poi arriva la terza fase che è quella del patteggiamento, con gli altri ma anche con se stessi; infine tocca alla fase della depressione e all'ultima, quinta fase, quella più importante per guardare al futuro, e cioè la strada verso l’accettazione. Ma è proprio da qui che inizia la discesa e il percorso verso la rinascita si fa meno pesante e doloroso.

Perché il dolore è una 'buona cosa'

Quando una relazione finisce, soprattutto se ha interessato molti anni della nostra vita, cerchiamo a tutti i costi di trovare una spiegazione razionale a ciò che sta avvenendo cercando le cause e i perché di una scelta che ci fa stare così male. Naturalmente si tratta di un atteggiamento più che normale e comune a tutti coloro che hanno vissuto una situazione di abbandono, ma, ahinoi, è il meno adatto per affrontare questo evento: anziché logorarci per mesi e crogiolarci nel passato, la strada migliore è quella di provare a pensare che gli eventi della vita, soprattutto i più dolorosi, arrivano non per caso ma per farci cambiare rotta. Una rotta che era evidentemente sbagliata e non faceva il nostro bene. Grazie al dolore infatti, riusciamo a staccarci da un passato che non fa per noi.

Prendere consapevolezza

Di fronte a un evento come la separazione è necessario non solo accettare il dolore, ma addirittura viverlo fino in fondo, con tutto il suo peso: già, sembra terribile a dirsi, eppure gli esperti confermano che quest'ultimo è l’atteggiamento migliore da assumere. Soprattutto per evitare conseguenze negative a lungo termine. Il primo passo da fare è quindi la consapevolezza: prendere coscienza di ciò che è accaduto e che da lì non si torna indietro è importantissimo, così come la comprensione di sé. Anche se in principio può essere molto doloroso, è la soluzione più adatta.

L'abbandono: cosa non fare

Evita di chiederti tutti i giorni 'Perché mi ha lasciato?' perché il più delle volte non otterrai una valida ed esauriente risposta. Basta anche con i sensi di colpa: non necessariamente ci sono stati errori da una parte o dall'altra, quando si è in coppia e la relazione finisce non è mai responsabilità esclusiva di uno dei due partner che inconsapevolmente vogliono entrambi che il rapporto finisca. Durante una separazione non si ha mai il pieno controllo di noi e si rischia di prendere decisioni sbagliate: essere consapevoli che il dolore e gli alti e bassi emotivi possono portare a confusione e a mancanza di lucidità permette di essere più caute e proteggersi. Infine un ultimo consiglio, cercare di rimediare al passato e restare ancorati ad esso non ha senso e non porta a nulla: non permette di attivare nuove risorse e di posizionare il proprio sguardo a ciò che di bello deve ancora accadere.

Non puoi saperlo: magari la vita ti ha tolto molto ma non è detto che non sia in grado di ricompensarti!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
lifestyle/come-superare-separazione-non-voluta$$$Si può rinascere dopo una separazione (non voluta)
Mi Piace
Tweet