L'allattamento al seno fa calare la vista? 

Secondo gli esperti si tratta di un falso mito

di Serena Sabella
 

La vista che cala a causa dell'allattamento al seno è una delle preoccupazioni legate al puerperio più diffuse tra le future mamme. Questa paura a volte scoraggia le donne a scegliere o a proseguire a lungo l'allattamento al seno.
Fortunatamente la risposta degli esperti negli articoli pubblicati sulle riviste scientifiche è tutt'altro che preoccupante. Durante il periodo della gravidanza e dell'allattamento la fisiologia dell'occhio subisce delle trasformazioni che però, sono solo temporanee. Non ci sono, infatti, effetti a lungo termine sulla vista causati proprio dalla scelta di allattare al seno il proprio bambino.
L'allattamento al seno pertanto, non fa correre alcun rischio alla vista della mamma, neppure se questa in partenza è già miope. Non esistono evidenze scientifiche che gravidanza, puerpuerio e allattamento aggravino - stabilmente - una miopia preesistente e non esistono ragioni fisiologiche per le quali questo dovrebbe accadere.

Terminato il periodo dell'allattamento, alcune donne possono notare qualche problema alla vista o una miopia effettivamente peggiorata. Ma niente paura, è solo una questione di tempi. La miopia infatti, tende fisiologicamente a peggiorare con il passare del tempo e tra gravidanza e allattamento possono passare anche più di due anni.
Quindi, molto semplicemente, dopo un periodo così lungo, la vista può essere peggiorata naturalmente, senza alcun contributo da parte dell'allattamento al seno.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
mamme/neonato/allattamento-seno-fa-calare-vista$$$L'allattamento al seno fa calare la vista?
Mi Piace
Tweet