Calcolo ovulazione e giorni fertili 

Conoscere i giorni fertili è molto utile se vuoi rimanere incinta velocemente

Credits: 

Olycom

Se stai cercando di avere un bambino è indispensabile calcolare il tuo periodo fertile. Conoscere ritmi e tempi del tuo corpo è molto utile quando sei alla ricerca di una gravidanza. Per rimanere incinta è quindi necessario, calendario alla mano, annotare l'ultimo ciclo mestruale. Anzi sarebbe meglio partire con un po' di anticipo e segnare gli ultimi 3-4 cicli mestruali, in questo modo avrai anche un'idea più precisa della durata del tuo ciclo, informazione necessaria per il calcolo del periodo ovulatorio.

 

CICLO MESTRUALE
La maggior parte delle donne ha  un ciclo di 28 giorni, ma è assolutamente normale averlo un po' più  lungo o corto. La cosa importante è avere il ciclo mestruale sempre con  lo stesso intervallo di giorni, in questo modo sarai facilitata nel calcolo dei giorni fertili. Mentre se il tuo ciclo varia di mese in mese ti sarà più difficile riconoscere il periodo ovulatorio, anche se potrai affidarti ad altri metodi.

CALCOLO PERIODO FERTILE
Ma vediamo intanto come calcolare l'ovulazione con il calendario, ipotizzando di avere un ciclo mestruale regolare. Nel primo giorno del ciclo mestruale si sviluppa il follicolo, un processo che dura mediamente 14 giorni e  viene chiamata fase estrogenica. Successivamente si entra nella fase  progestinica che dura altri 14 giorni. Quindi i giorni fertili di una donna con ciclo mestruale di 28 giorni sono compresi tra il 12° e il 16° giorno dall'inizio del ciclo.

CALCOLO GIORNI FERTILI CON CICLO MESTRUALE DIVERSO DA 28 GIORNI
Se il tuo ciclo dura 26 o 32 giorni niente paura, ecco come devi calcolare il momento giusto per rimanere incinta.  Devi sapere infatti che la prima fase del ciclo mestruale (estrogenica)  è variabile, mentre la seconda fase (progestinica) è fissa e dura  sempre 14 giorni. Quindi anche con un ciclo diverso da 28 giorni il  culmine della fertilità si avrà sempre 14 giorni prima  dell'arrivo del ciclo mestruale, aggiungendo sempre 2 giorni prima e 2  dopo per arrivare ai 4 giorni fertili.

SINTOMI OVULAZIONE
Se  il tuo ciclo non è fisso puoi affiancare al calendario dell'ovulazione  altri metodi che ti possono aiutare a individuare il tuo periodo  fertile. Uno di questi sono i sintomi che puoi avvertire durante il periodo ovulatorio:  perdite biancastre o trasparenti, gonfiore o dolore al basso ventre e  al seno e maggior desiderio sessuale. Purtroppo questi sintomi nella  maggior parte delle donne non sono così evidenti. Occorre una profonda  conoscenza del proprio corpo per avvertire e riconoscere i sintomi  dell'ovulazione.

OSSERVAZIONE DEL MUCO CERVICALE O METODO BILLINGS
Un'altra modifica corporea che corrisponde ai giorni fertili è la variazione della consistenza del muco vaginale. Osservandola e imparando a riconoscerla potrai scoprire il periodo ovulatorio. Nei giorni che precedono l'ovulazione,  il muco vaginale diventa più fluido ed elastico per facilitare la  risalita degli spermatozoi nel canale vaginale e arrivare all'ovulo. Osservando tutte le mattine il muco e per almeno 3 cicli mestruali potrai imparare a riconoscere le differenze tra periodo fertile e infertile.

CALCOLO DELLA TEMPERATURA BASALE
Un altro metodo per scoprire i giorni dell'ovulazione è quello della temperatura basale.  Bisogna misurare la temperatura corporea al mattino prima di alzarsi  dal letto, con un normale termometro da usare per via orale, vaginale o  rettale. Misurandola per un mese intero e annotando le temperature  scoprirai che prima dell'ovulazione la temperatura subisce un leggero  abbassamento (misurabile in decimi di grado) per rialzarsi il giorno  successivo. Purtroppo la temperatura corporea può subire variazioni  anche a causa di un mal di testa o un raffreddore.

TEST OVULAZIONE O STICK OVULATORI
Se tutti questi metodi ti sembrano difficili da seguire puoi affidarti ai test che rilevano l'ovulazione. Sono simili ai test per la gravidanza e rilevano la presenza nelle urine degli ormoni che comandano  l'ovulazione: LH e estradiolo. Quando lo stick rileva la massima  concentrazione di questi ormoni vuol dire che il picco ovulatorio è vicino e quindi sei nel momento più fertile del ciclo.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
mamme/rimanere-incinta/calcolo-ovulazione-periodo-fertile$$$Calcolo ovulazione e giorni fertili
Mi Piace
Tweet