Integratori in una dieta sana: come e quando prenderli

Credits: Corbis
1 10

La dieta è il punto di partenza perché l'organismo possa funzionare al meglio e perché il benessere possa essere protratto il più a lungo possibile. Dunque, un'alimentazione equilibrata e fatta di cibi sani, in cui non manchi alcun nutriente, è già una sorta di assicurazione di buona salute.

Vi sono, però, particolari momenti della vita femminile (fase premestruale, stanchezza, malattia, menopausa) in cui può rendersi necessario un supplemento di vitamine, minerali o particolari enzimi.

E, spesso, per assumerne un dosaggio di "emergenza", bisognerebbe mangiare enormi quantitativi di determinati cibi. In questi casi, esistono specifici integratori per ristabilire velocemente l'equilibrio minacciato da stress, sbalzi ormonali, convalescenza o qualsiasi altra condizione abbia determinato uno stato di forte carenza vitaminica, minerale o proteica.

Attenzione, però, con integratori non vogliamo riferirci a costosissimi preparati iperproteici (più dannosi che benefici) ma a supplementi, meglio ancora se il più possibile naturali, che possano integrare la dieta per un limitato periodo di tempo.

/5

Un'alimentazione bilanciata e salutare è un'ottima base per la conquista del benessere. Scopri quando puoi aver bisogno di integrarla e come fare

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te