Operazione fitness: tutti i trend del 2018 da provare

Credits: Shutterstock
/5

Hai già messo in pratica la voce “palestra” nella lista dei buoni propositi? Ecco le discipline e le tendenze che guideranno il 2018, a partire dal sempreverde Crossfit, lo Strong by Zumba, lo Street Work e il Boot Camp

"No pain, no gain" dicono gli americani: niente fatica, niente risultati. E in effetti, a parte qualche sporadico caso, se non si suda, difficilmente si riesce a mantenere un fisico tonico e armonioso.

Se non hai ancora messo in pratica la voce 'palestra' nella tua lista dei buoni propositi, ti aiutiamo noi a decidere qual è la disciplina che fa per te: l’American College of Sports Medicine ha infatti svelato i risultati dell’annuale sondaggio sulle tendenze fitness che guideranno il 2018 e tra i sempreverdi High Intensity Interval Training, i cosiddetti allenamenti intensivi attraverso circuiti di esercizi a ritmo sostenuto (il Crossfit, i Boot camp di ispirazione militare o la boxmotion), spuntano anche gli allenamenti di gruppo, il 'corpo libero' con squat, flessioni, piegamenti, il Body Weight Training, l’allenamento che sfrutta cinghie elastiche per reinventare movimenti, lo Strong by Zumba, lo Street Work, il Krav Fit e lo Star. Curiosa di saperne di più?

Strong by Zumba

Arriva da oltreoceano, dove ha conquistato anche Elisabetta Canalis, questo allenamento  tutto nuovo. Sì, perchè nonostante il nome che richiama la celebre disciplina, Strong by Zumba è un programma di allenamento cardio a corpo libero non ballato in cui ogni movimento è perfettamente sincronizzato al ritmo della musica. Strong by Zumba infatti utilizza brani musicali ricavati ad hoc attraverso processi di ingegneria inversa, per farli combaciare a ciascuno dei movimenti previsti dal training, creando così una sessione di allenamento che si concentra sul ritmo. Muoversi in maniera sincronizzata con la musica, permette al corpo di utilizzare l’energia in modo efficace, migliorando al contempo l’umore, aumentando la resistenza e contribuendo all’efficienza del metabolismo.

Street Work

È l’allenamento che andrà forte quest’estate. Hai presente il circuito in palestra con bilancieri e pesi? In questo caso viene fatto all’aperto in squadra e sotto la guida di un coach, utilizzando alberi, panchine, muretti e gradini. Si fanno esercizi in coppia e da soli, piegamenti e flessioni. E poi si corre, si frena, si accelera. Il mix giusto di attività aerobica e potenziamento muscolare. E puoi bruciare 600 calorie all'ora.

Hula Hip

È una ginnastica che arriva dall'America che si fa in tre tempi: il classico riscaldamento, le rotazioni con l'hula hoop e una serie di movimenti sensuali, tipici della danza del ventre: ideale per tonificare i muscoli del bacino e 'snellire' i fianchi perché grazie a questi movimenti si allenano gli addominali obliqui, scolpendo così il punto vita.

Boxmotion

La Boxmotion (o boxemotion) non è altro che l’evoluzione danzata della Fit Boxe più tradizionale: in un'ora di allenamento si mixano arti marziali, sport da combattimento e musica. È proprio il ritmo la novità perché le combinazioni sono create su basi precise, lento-veloce-lento, i cambiamenti di ritmo servono a rinforzare il cuore, aumentano il fiato e svegliano il metabolismo.

Boot Camp

È una disciplina che si ispira all'allenamento dei soldati americani e che sta facendo impazzire le celebrity. I primi 30 minuti di ogni seduta prevedono un intenso riscaldamento aerobico poi il training prosegue per altri 30 minuti con esercizi di tonificazione - hai presente le flessioni sulle braccia che fanno i marines? Attenzione: il boot camp è adatto solo a chi è molto allenato e andrebbe sempre alternato con il Pilates.

Kravfit

La tecnica di difesa dell’esercito israeliano, il Krav Maga, si trasforma e aggiunge, se possibile, un pizzico di sensualità, attraverso la danza: a ritmo di musica si eseguono infatti brevi coreografie in cui calci, pugni e gomitate, sono accompagnati dai passi. Un mix perfetto per imparare a difendersi e scolpire il corpo.

S.T.A.R.

S.T.A.R. è l'acronimo di Spinning, Tonificazione, Addominali e Rilassamento. Hai già capito vero? Si comincia con 20 minuti di cyclette, poi si prosegue con 15 minuti di tonificazione delle braccia, altri 15 minuti sono dedicati a potenziare gli addominali e infine i 10 minuti finali si utilizzano per lo stretching, per l'allungamento dei muscoli e il rilassamento. Si tratta di uno degli allenamenti più completi.

Fluitraining

In palestra c'è un nuovo attrezzo che ti aspetta e si chiama Fluiball: si tratta di una palla trasparente che contiene del liquido colorato. Il peso varia da 500 grammi fino a 10 chili. La lezione si svolge a tempo di musica tra attività aerobica ad alta intensità e classici esercizi di tonificazione, come squat, affondi, lanci, prese senza mai abbandonare la palla.

Ballet-workout

Ideato dal New York City Ballet, questo allenamento utilizza i movimenti della danza classica per tonificare e allungare i muscoli: è una ginnastica molto armoniosa che aiuta a sviluppare in modo equilibrato la muscolatura, migliora la postura e la coordinazione. Tranquilla, non serve avere le basi di danza, perché i movimenti sono semplici e alla portata di tutte.

Olit

Si tratta di una meditazione dinamica. Con un sottofondo musicale si eseguono movimenti circolari, ampi e fluidi: una sorta di danza al rallentatore che mescola movimenti ispirati alle arti marziali (Tai Chi, Qui Kung e Capoeira) ma anche allo yoga e al pilates. E il respiro accompagna il tutto.

Unbound-Rebound

Una disciplina recente che riscopre un vecchio attrezzo: il mini tappeto elastico. I rimbalzi permettono di stimolare la microcircolazione, sollecitando ogni muscolo del corpo nelle fasi di accelerazione e decelerazione del salto: dagli slanci a piedi uniti per aumentare la tonicità, ai jump a piedi alterni per un allenamento cardio, fino ai salti da seduti per rafforzare i muscoli dell'addome. Pare sia stato promosso a pieni voti dai più noti personal trainer!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te