• Home -
  • Salute-
  • La dieta perfetta contro l'acidità di stomaco

La dieta perfetta contro l'acidità di stomaco 

A volte il bruciore di stomaco e la conseguente sensazione di acidità possono essere innescati da alcuni alimenti che portiamo in tavola. Ecco una piccola guida contro l'iperacidità gastrica

di Alessia Sironi
Credits: 

Shutterstock

 

Aerofagia, mancanza di appetito, giramenti di testa, bocca amara, alitosi, bruciore di stomaco, difficoltà a digerire, nausea, tremori, vomito, insonnia, ritenzione idrica, occhi infossati, artrite reumatoide, emicranie, pressione sanguigna anormale, stipsi alternata a diarrea, difficoltà di deglutire, bruciore alla bocca o sulla lingua sono i sintomi più comuni di quella che conosciamo tutti come gastrite.

Le cause scatenanti di questo problema, purtroppo estremamente diffuso, sono numerose e di varia natura: la più comune è lo stress ma, sul 'podio' troviamo l'alimentazione, il fumo e, più in generale, uno stile di vita poco sano.

Ma ciò che metti in tavola ha molta più importanza di quanto credi: quali sono gli alimenti che dovremmo evitare se soffriamo di gastrite? E quali invece i cibi che possono darci sollievo?

Da evitare nel modo più assoluto sono i seguenti alimenti:

- Pomodori (se proprio non sai resistere, elimina la buccia)
- Caffè, anche uno al giorno può aggravare una situazione già compromessa
- Bevande alcoliche
- La menta: può sembrare che dia sollievo immediato, ma nel medio e lungo termine aggrava la situazione
- Latte intero: essendo ricco di grassi e proteine rende difficile la digestione e stimola la produzione di acidi
- La cioccolata: ha tante virtù ma purtroppo la serotonina contenuta aiuta a rilassare la valvola presente nella parta bassa dell'esofago e facilita il passaggio dell'acido
- Gli agrumi
- L'aceto
- Il pane fresco
- Le spezie piccanti (peperoncino, pepe)
- Gli insaccati
- La frutta secca
- I cibi grassi
- Le bibite gassate

Tra gli alimenti che si sono rivelati utili per alleviare i sintomi della gastrite, ci sono le carote, la camomilla, le patate, lo zenzero (seppur in quantità moderate), l'avena, le banane, il finocchio, il melone, il pollo e il tacchino, tutta la famiglia dei cavoli (broccoli, cavolfiore, cavoletti), sedano, prezzemolo e riso.

Ed ora passiamo invece agli 'interventi' da apportare al nostro stile di vita: buona regola è mangiare più spesso ma in quantità ridotte (l'ideale sarebbe puntare su cinque o sei pasti giornalieri); è essenziale mangiare lentamente (una regola valida anche per tenere sotto controllo il peso), evitare piatti che contengono sia proteine che carboidrati, e mangiare la frutta lontano dai pasti.

 

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/dieta-acidita-stomaco$$$La dieta perfetta contro l'acidità di stomaco
Mi Piace
Tweet