Dieta per l'acidità di stomaco 

A volte il bruciore di stomaco e la conseguenza sensazione di acidità può essere innescato da alcuni cibi che ingeriamo. Guida a cosa mangiare e cosa evitare in caso di iperacidità gastrica

07 Novembre 2012
Credits: 

Photoshot

Aerofagia, mancanza di appetito, giramenti di testa, bocca amara, alitosi, bruciore di stomaco, difficoltà a digerire, nausea, tremori, vomito, sono i sintomi più comuni della gastrite. Le cause scatenanti di questo problema estremamente diffuso sono numerose e di varia natura: una comunissima è lo stress, poi l'alimentazione, il fumo, in generale una vita poco sana.

Oggi vediamo quali cibi dovrebbe evitare chi soffre di gastrite, e quali possono invece dare sollievo.
Da evitare sono gli alimenti e le bevande acidi o che che aumentano l' acidità dello stomaco. Tra questi i più diffusi sono:

- Pomodori
- La caffeina
- Le bevande alcoliche
- La menta: se anche dà un sollievo immediato, nel medio e lungo termine aggrava la situazione
- Latte intero: stesso discorso della menta, nell'immediato da sollievo ma poi essendo ricco di grassi e proteine rende difficile la digestione e stimola la produzione di acidi.
- La cioccolata: ha tante virtù - lo abbiamo visto in più occasioni - ma la serotonina in essa contenuta, aiuta a rilassare la valvola presente nella parta bassa dell'esofago, e facilita il passaggio dell'acido, per cui è controindicata per chi soffre di bruciore di stomaco.

- Gli agrumi
- L'aceto
- Il pane fresco
- Spezie piccanti (peperoncino, pepe)
- Insaccati
- La frutta secca
- I cibi grassi in generale
- Le bevande gassate
- il brodo di carne
Oltre ad evitare determinati alimenti, chi soffre di bruciore di stomaco può trovare facendo alcuni interventi (più o meno importanti, dipende da come si è messi) al proprio stile di vita e privilegiando alcuni alimenti.

Buona regola è mangiare più spesso e in quantità più ridotte; mangiare lentamente (regola valida anche per tenere sotto controllo il peso), evitare piatti che contengono sia proteine sia carboidrati; evitare i fritti; mangiare la frutta lontano dai pasti; non fumare.
Tra gli alimenti che si sono rivelati utili per alleviare i sintomi della gastrite, ci sono:
le carote, la camomilla, le patate, lo zenzero (in quantità moderate), l'avena, le banane, il finocchio, il melone, il pollo e il tacchino, la famiglia dei cavoli (broccoli, cavolfiore, etc.), sedano, prezzemolo, riso e cous-cous.
Le informazioni contenute in questo articolo non devono costituire materia di autocura: in caso di bruciore di stomaco protratto per lunghi periodi, si suggerisce di rivolgersi al medico.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
salute/dieta-acidita-stomaco$$$Dieta per l'acidità di stomaco
Mi Piace
Tweet