Peso ideale: sai come calcolarlo?

Credits: Shutterstock
/5

Il peso ideale dipende da vari fattori e calcolarlo non è sempre facile. Il nutrizionista ci spiega come raggiungere - e mantenere - il peso forma anche in base all'età

Il peso forma (o peso normale o peso ideale) è il valore del peso corporeo umano più indicato per la salute e varia da individuo a individuo e in base all'età.

Mantenere il proprio peso forma non è solamente una questione estetica. Un recente studio dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ripropone il sovrappeso come la quinta delle dieci principali cause di morte, relazionandolo nei Paesi occidentali a una perdita di 7,4 anni di vita.

Calcolo del peso ideale

Cos'è il peso ideale? Come si calcola? Come si mantiene? Ce lo spiega il Dott. Paolo Accornero, Geriatria e Nutrizionista.

«Il peso ideale in realtà non esiste sulla carta nel senso che di fatto i valori delle tabelle non ci danno la misura della massa grassa rispetto alla massa magra.

Non è tanto quanto uno pesa a determinare la forma perfetta - se ci si limita a fare un rapporto peso altezza avremmo indicazioni fuorvianti e, ad esempio, Mr Olympia risulterebbe un obeso – ma il rapporto tra massa magra e massa grassa, il cosiddetto BMI».

Il BMI è l’indice di massa corporea ed è un dato biometrico, espresso come rapporto tra peso e quadrato dell'altezza di un individuo.

L’ideale sarebbe avere un BMI intorno ai 20-22 e una massa grassa per le donne con una localizzazione non a livello addominale.

Peso ideale e menopausa

«Man mano che il tempo passa e ci si trova inevitabilmente ad affrontare la menopausa, nelle donne c’è una caduta degli ormoni anabolici che aiutano ad aumentare la massa muscolare mentre aumentano i cosiddetti ormoni catabolici, come il cortisolo, che distrugge la massa muscolare a vantaggio del grasso», dichiara il Dott. Accornero.

Ma perché la massa muscolare è fondamentale? In quanto serve ad accelerare il metabolismo. Sappiamo che il muscolo brucia intorno alle 40 kcal per kg. Quindi più massa muscolare abbiamo più calorie bruciamo.

«Quindi man mano che invecchiamo l’alimentazione rimane importante, ma l’attività fisica lo diventa maggiormente per mantenere la massa muscolare necessaria affinché il metabolismo resti attivo e non rallenti troppo, pena l'aumento di massa grassa.

Per attività fisica però non si deve intendere la camminata giornaliera di mezzora o la ginnastica dolce, ma un’attività fisica adeguata ma sostenuta, come un programma di pesi ed esercizi sotto la supervisione di un personal trainer», prosegue il dottore.

Peso ideale nei bambini

«L’Italia è uno dei paesi europei con il più alto tasso di obesità infantile, quindi ha assolutamente senso parlare di peso forma anche nell’infanzia considerando che un bambino grasso è nel 90% dei casi un adulto obeso perché sarà ancora più difficoltoso farlo dimagrire man mano che cresce.

Quindi se abbiamo un bambino che già tende a ingrassare fondamentale sarà curare fin da subito l’alimentazione – un esempio banale ma sempre valido: il buon vecchio caro panino con il prosciutto crudo è sempre meglio di una qualsiasi merendina confezionata - e soprattutto fargli fare attività fisica», conclude Accornero.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te