Psoriasi, una malattia invalidante della pelle

Credits: Olycom
1 7

Chi soffre di psoriasi spesso non sa che si tratta di una malattia infiammatoria sistemica (cioè che colpisce più apparati ed organi) e che è importante che venga gestita come tale. «Nelle persone affette da psoriasi vi è una maggiore incidenza di ipertensione, malattie coronariche, diabete e aumento di lipidi nel sangue - conferma la dottoressa Patrizia Paganini, specialista in dermatologia e venreologia - non si tratta certo di una patologia grave, però comporta effetti che incidono in maniera importante sulla qualità di vita e delle relazioni sociali. Le manifestazioni cutanee possono essere così importanti da indurre il paziente ad un vero e proprio autoisolamento».

/5

Compare a chiazze desquamanti ed eritematose su varie zone del corpo. Fortunatamente ci sono nuovi farmaci di trattamento. Come ci spiega l'esperta

La psoriasi è una malattia infiammatoria della pelle caratterizzata dalla comparsa di chiazze eritematose e desquamanti che interessano in prevalenza gomiti, ginocchia, palmi e piante di mani e piedi, cuoio capelluto e unghie. Ha un decorso cronico e recidivante e nei Paesi occidentali colpisce circa il 3% della popolazione: in Italia sono circa 2 milioni le persone affetti da questa patologia dermatologica.
Le lesioni cutanee possono presentarsi a qualunque età, ma più frequentemente tra i 10 e i 40 anni, colpendo in egual misura uomini e donne.

Tra le cause della psoriasi si riscontrano un mix di fattori genetici e psico-emotivi. Lo stress, l'impiego di alcuni farmaci, le infezioni e l'abuso di alcol e fumo possono scatenare l'insorgere delle tipiche chiazze eritematose e desquamanti.

Vi ricordiamo che tutti gli articoli, i consigli, le indicazioni e i contenuti del sito sono rivolti a persone maggiorenni e in buono stato di salute, rivestono carattere esclusivamente divulgativo e informativo e non devono in alcun modo intendersi come sostitutivi di pareri medici. Vi consigliamo di chiedere sempre il parere del Vostro medico di fiducia, a cui nessuno, privo degli stessi titoli e autorizzazioni, può legalmente sostituirsi, per qualsiasi decisione riguardante il vostro stato di salute, qualsiasi terapia, o cura. In nessun caso lo staff del sito o l’editore potranno essere ritenuti responsabili di eventuali danni sia diretti che indiretti, o dei problemi, causati dall’utilizzo delle summenzionate informazioni o consigli. Utilizzerete pertanto le informazioni sotto la Vostra unica ed esclusiva responsabilità.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te