Ritrova la linea: basta con la fame nervosa

  • 1 5
    Credits: Lapresse

    Non cambiare menu: dividilo

    Se il vostro problema è il piluccamento continuo, adottate la strategia di Carrie Wiatt, la nutrizionista della cantante Fergie. «Dividere il menu in tanti piccoli pasti, anche più di cinque al giorno» conferma Chiara Trombetti, dietista. «Così, quando prende la voglia di stuzzicare, si attinge da quella riserva. E, dopo, non ci si sente in colpa per aver mangiato fuori pasto».

  • 2 5
    Credits: Fotolia

    A tavola riscopri il bon ton, controllerai meglio le porzioni

    Non snobbate il bon ton: vi aiuta a tenere a bada la fame nervosa. «Per mantenere la schiena diritta e i gomiti sul tavolo, occorre fare leva sullautocontrollo» spiega la dietista Chiara Trombetti. «E quando si è imparato a padroneggiare la postura, diventa facile dominare anche il cibo. Unidea in più? Provate a ridurre tutto in bocconcini».

  • 3 5
    Credits: Fotolia

    Comincia a tenere il diario dei pasti

    Quando vi prendono i crampi allo stomaco, invece che piluccare crakers sotto alla scrivania date unocchiata alla vostra agenda. Resterete sorprese. «Per tenere a bada quella voragine che durante il giorno chiede più e più volte di essere riempita con innumerevoli spuntini, può essere utile tenere un diario dei pasti» consiglia Chiara Trombetti, dietista. «Non serve annotare i grammi di pasta: basta scrivere a grandi linee ciò che si è mangiato. Così, quando scatta la voglia di uno spuntino extra, è sufficiente una lettura veloce per distinguere un reale calo di zuccheri da un vuoto creato dalla tensione del momento».

  • 4 5
    Credits: Kika

    Oprah Winfrey, 55 anni il 29 gennaio. La star della tivù americana è di nuovo ingrassata: pesa 92 chili

    ALL'APERITIVO, VAI SUL PICCANTE

    Per le vostre serate, invece che sui soliti cocktail, puntate su un drink piccante, per esempio al tabasco: una spezia che tiene a freno l'appetito.

  • 5 5

    Mangia piano e ti sentirai sazia

    Anche a fine pasto non resistete a stuzzicare? Al Brookhaven National Laboratory di Upton (New York), si è scoperto che chi ha qualche chilo di troppo ha bisogno di più passare più tempo a tavola per sentirsi soddisfatto: dai 20 ai 40 minuti. Se è anche il vostro caso, la soluzione è tergiversare. «Basta riempire il piatto con una doppia porzione di verdure, che colmano lo stomaco e hanno poche calorie» conclude Fiorella Coccolo, nutrizionista. «E assaporarle lentamente, lasciando scorrere il tempo».

/5

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te