Allergia doppia: quando il cibo si mette in mezzo 

Il suo vero nome è sindrome orale allergica, ma è detta "allergia doppia" perché alcuni alimenti raddoppiano i sintomi dell'allergia ai pollini

Da diversi anni gli studi dell'EAAC (European Accademy of Allergy and Clinical Immunology) hanno puntato l'attenzione non solo sulle allergie tradizionali, ma sulle "reazioni crociate", reazioni allergiche scatenate da alimenti simili ai pollini.

Il disagio stagionale infatti colpisce un numero sempre maggiore di persone. Si stima che in Europa siano 8 milioni i soggetti di tutte le età che soffrono di allergie respiratorie. Ai quali vanno aggiunti coloro che presentano una patologia conclamata che si manifesta nei seguenti disturbi: bruciore della lingua e della gola, gonfiore delle labbra e arrossamento degli occhi.
 

Vi ricordiamo che tutti gli articoli, i consigli, le indicazioni e i contenuti del sito sono rivolti a persone maggiorenni e in buono stato di salute, rivestono carattere esclusivamente divulgativo e informativo e non devono in alcun modo intendersi come sostitutivi di pareri medici. Vi consigliamo di chiedere sempre il parere del Vostro medico di fiducia, a cui nessuno, privo degli stessi titoli e autorizzazioni, può legalmente sostituirsi, per qualsiasi decisione riguardante il vostro stato di salute, qualsiasi terapia, o cura. In nessun caso lo staff del sito o l’editore potranno essere ritenuti responsabili di eventuali danni sia diretti che indiretti, o dei problemi, causati dall’utilizzo delle summenzionate informazioni o consigli. Utilizzerete pertanto le informazioni sotto la Vostra unica ed esclusiva responsabilità.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/speciale-allergie/sintomi-allergia-alimentare$$$Allergia doppia: quando il cibo si mette in mezzo
Mi Piace
Tweet