Soffri di mal di schiena al mattino? Ecco cause e rimedi

Credits: Shutterstock
/5

La notte dovrebbe essere un momento di riposo, ma se a letto assumiamo posizioni sbagliate potremmo risentirne al risveglio. Ma è possibile prevenire i dolori lombari.

Il mal di schiena che, purtroppo, accompagna il risveglio di milioni di persone è dovuto principalmente alla posizione sbagliata assunta durante il riposo.

In realtà non si tratta di semplice mal di schiena, come siamo soliti definirlo, ma di lombalgia, che può essere più o meno acuta, ecco perché occorre evitare movimenti bruschi o torsioni eccessive mentre ci si alza dal letto. Inoltre, in questi casi, un bagno caldo (o, se siete di fretta, una doccia) può favorire la circolazione aumentando l'ossigenazione dei tessuti e alleviando il dolore.

Colpa del materasso?

Insomma, la notte, che dovrebbe essere un momento di riposo per il nostro corpo, in molti casi, porta dolore: se a letto assumiamo posizioni sbagliate ne risentiamo la mattina seguente e non solo, perché il fastidio può protrarsi per giorni.

Ma non è sempre e solo colpa del materasso, che comunque andrebbe scelto in base alla propria corporatura e rotato periodicamente in modo che non si formino avvallamenti.

Sintomi e motivi

Le motivazioni e i fattori dei dolori lombari sono parecchi. Così come pure i sintomi: tensione muscolare, rigidità e limitazione nei movimenti la mattina e sensazione di pesantezza dopo aver praticato qualsiasi genere di attività fisica.

La percezione che si ha è quella di un blocco che si accentua quando ci si piega in avanti oppure quando si tenta di fare un movimento che comporta proprio l'utilizzo dei muscoli lombari. Persino la semplice camminata può diventare fastidiosa visto che si vanno a contrarre i muscoli interessati.

Cause della lombalgia

Quali sono quindi le cause che portano alla lombalgia? Ad esempio il sollevamento di materiale eccessivamente pesante o una posizione di innalzamento sbagliata (di solito si consiglia di piegare entrambe le ginocchia per usufruire della forza delle gambe e non sforzare troppo la schiena).

Anche sport o esercizi eseguiti in maniera non corretta (a volte capita durante le sedute di addominali in palestra perché non si gestisce il movimento e lo sforzo ricade tutto sulla schiena) possono causare grandi mal di schiena. Inoltre, forse ti sembrerà una sciocchezza, ma mangiare mentre si cammina è deleterio per la tua colonna vertebrale perché la combinazione di masticazione e camminata è la responsabile principale dei tuoi dolori.

Infine, anche le tensioni emotive contribuiscono a contrarre la muscolatura paravertebrale, diminuendone l'elasticità: i muscoli perdono flessibilità e il busto è meno stabile con il rischio di una lombalgia acuta.

La posizione migliore

Non c’è una posizione ideale per prevenire il mal di schiena ma si può migliorare il riposo posizionando un cuscino sotto la pancia, sotto la schiena o sotto la testa per andare a riempire quelle zone del corpo che inarcandosi possono creare pressione sulla zona lombare.

I rimedi naturali

Oltre agli impacchi caldi che favoriscono il rilassamento muscolare, possono essere opportuni anche i massaggi (praticati da un esperto, si intende). Fra i rimedi naturali da tenere presenti poi, sono perfetti l’arnica montana, il sambuco e l’olio essenziale di lavanda.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te