Piedi e cattivo odore: da cosa dipende e come si può porre rimedio

Credits: Shutterstock
/5

Uno dei disturbi che crea disagio a molti è la puzza di piedi: stress, ansia, medicinali, scarsa igiene e le scarpe sbagliate aggravano il problema. Ma esistono molti rimedi in grado di venire in nostro soccorso

In inverno a causa degli stivali di gomma, in estate perché difficilmente utilizziamo i calzini. E così i nostri piedi emanano spesso un cattivo odore causandoci disagio e vergogna.

Ma se sapeste perché i nostri piedi traspirano così tanto ed emanano questo odore così sgradevole, non ci lamenteremmo così tanto: pensate che hanno circa 250 mila ghiandole sudoripare. Tutte rinchiuse in così poco spazio.

Le cause del cattivo odore

In pratica la puzza di piedi - il termine clinico che indica un piede maleodorante è bromidrosi plantare - è dovuta a una sovrapproduzione di sudore da parte delle ghiandole sudoripare localizzate nella pianta e che accumulato durante la giornata pone le basi per creare un ambiente favorevole alla proliferazione di alcuni batteri che popolano abitualmente la superficie cutanea.

Avete capito? il cattivo odore, quindi, non è causato dal sudore, come si è soliti pensare, ma dagli stessi batteri che producono sostanze come ammine e acidi grassi che causano la puzza.

In alcuni momenti della vostra vita avete notato che l'odore di piedi diviene più intenso? Questo solitamente accade in presenza di un forte stress, di periodi di ansia o tensioni, a causa dell'assunzione di medicinali per un periodo prolungato, dei cambiamenti ormonali, di una cattiva o scorretta igiene, di funghi presenti nelle unghie e per il tipo di scarpa, magari non propriamente pulita e asciutta, che siamo soliti utilizzare: in queste situazioni il cattivo odore viene alimentato notevolmente perché si tende a sudare di più. Anche, se come già spiegato, il sudore è solo una causa indiretta.

Al di là del disagio, occorre preoccuparsi nel momento in cui la puzza viene affiancata da bruciore, prurito, formazione di piaghe e arrossamento locale (soprattutto tra le dita dei piedi).

Le soluzioni più semplici

Il consiglio più importante resta quello di avere più cura della propria igiene e lavarsi i piedi almeno una volta al giorno, soprattutto in estate quando si tende a sudare di più a causa del caldo, e nelle condizioni che abbiamo citato.

Se soffrite di bromidrosi plantare, accertatevi dopo la doccia o il bagno di applicare uno spray o una polvere ad azione antifungina, antimicotica e disinfettante (anche il più comune talco è un rimedio utile contro l'odore sgradevole visto che assorbe efficacemente il sudore in eccesso).

Dopo gli abituali gesti di igiene personale quotidiana, potete sfregare un pezzo di allume di rocca lungo tutta la pianta del piede: le sue proprietà deodoranti e antisettiche sono un eccellente rimedio naturale contro il sudore

I rimedi naturali

Partiamo dall'amico limone e dalle sue innumerevoli virtù: si tratta di un ingrediente potente per togliere i cattivi odori e quello dei piedi in modo particolare: tagliate un limone a metà e strofinatelo tra le dita dei piedi dopo il pediluvio. La lavanda così come il rosmarino e la salvia aggiunti all'acqua possono inoltre aiutarvi a ridurre il cattivo odore.

Un rimedio che potrà sembrarvi un po' bizzarro (ma vi assicuriamo che è davvero molto efficace) è l'argilla: sfruttando le sue proprietà deodoranti, disinfettanti e purificanti, è possibile preparare una 'maschera' per i vostri piedi. Mescolate due cucchiai di argilla tiepida, due gocce di olio essenziale di limone o menta e spalmate il composto sui piedi puliti. Dopo 15 minuti di posa, rimuovete il tutto e il gioco è fatto.

Anche lavare i calzini con il bicarbonato è un ottimo rimedio per prevenire i cattivi odori: la polvere di bicarbonato di sodio crea un ambiente ostile alla proliferazione dei batteri responsabili del cattivo odore.

Via l'odore dalle scarpe

Il bicarbonato può essere utilizzato direttamente nelle scarpe: la puzza è dovuta anche al fatto che le solette tendono ad assorbire il sudore e a favorire la comparsa dei batteri.

Per evitare questa spiacevole situazione, potete innanzitutto cambiare con regolarità le solette e utilizzare del bicarbonato di sodio così da assorbire tutti gli odori: un cucchiaio di bicarbonato posizionato nella scarpa e lasciato agire per tutta la notte è l'ideale.

Cosa Mangiare

Anche se non c'è alcuna evidenza scientifica che relazioni il cibo con il miglioramento della puzza dei piedi, ti consigliamo evitare cibi piccanti, cipolla, aglio o spezie come coriandolo e curry: questi alimenti non fanno altro che alimentare il cattivo odore a causa del loro odore intenso. Alla fine, noi siamo quello che mangiamo.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te