Che cosa senti? Sintomi: un messaggio del corpo

Credits: Corbis
1 8

LA MEMORIA EMOZIONALE

Gioia, tristezza, rabbia, paura, disgusto, sorpresa: non solo spesso dimentichiamo quali sono le sei emozioni primarie, ma altrettanto di frequente non sappiamo più ricollegare questi stati alla condizione che proviamo dentro di noi. Abbiamo smesso di ascoltare e dare un nome a ciò che sentiamo. Oggi la funzione delle emozioni in rapporto alla salute è indiscussa: gli studi più recenti nell'ambito delle neuroscienze mettono in relazione la condizione emozionale rispetto alla risposta immunitaria. Ecco qualche spunto di riflessione tratto dall'interno del libro Metamedicina. Ogni sintomo è un messaggio di Claudia Rainville, psicoterapeuta e fondatrice dell'approccio di Metamedicina, che fin dagli  anni Ottanta indaga le potenzialità del corpo rispetto alla guarigione e  alle emozioni. Perché ascoltare il nostro corpo segna una sfida e l'accesso a un territorio nuovo, segreto, intimo. La chiave non è evitare di sentire, bensì iniziare a chiedersi: che cosa sento? Ecco che cosa raccontano i nostri sintomi.

/5

Ascoltare le emozioni per scoprire il benessere

 

Osservare i malesseri in chiave psicosomatica può aiutare a prendere consapevolezza del proprio corpo, ascoltando le emozioni profonde rispetto a quanto ci sta accadendo. Diverse ricerche mediche hanno da tempo evidenziato il legame fra stress e sintomo: una relazione in grado di influenzare mente e corpo, ecco perché è importante imparare a comunicare i propri bisogni e osservare le emozioni senza dire bugie a se stessi. Se le parole talvolta possono depistare, al contrario il corpo non mente. Mai.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te