orto d'inverno

Ma devi scegliere le verdure pronte a sfidare il brutto tempo per arrivare sulla tua tavola tra novembre e dicembre. Maurizio Ferrandina, perito agrario e giardiniere della Scuola agraria del Parco di Monza (monzaflora.it), ti suggerisce le più facili e gustose da piantare.

Le verdure che coltivi anche d’inverno

Ottobre è il mese giusto per dedicarti alla versione autunno-inverno del tuo orto, anche sul balcone

L'orto in casa è possibile, anche senza grandi spazi a disposizione

Spinaci

Se hai un terrazzo abbastanza spazioso, semina lo spinacio autunnale (chiedi proprio così alla commessa del vivaio): è il più resistente.

Compra un cassone di legno lungo almeno un metro, largo sui 40 centimetri ma non troppo profondo. Puoi interrare i semi sparsi (ma sempre tenendoli a una distanza di 3-4 centimetri circa l’uno dall’altro) o sistemati su file. Fai in modo che la terra sia sempre un po’ umida e prima di Natale farai il primo raccolto.

Leggi la ricetta del Rotolo di spinaci e ricotta

Ravanelli

Hanno bisogno di poco spazio: seminali su una sola linea, ma ben distanziati, e, se piove poco, annaffia spesso. Prima vedrai spuntare le foglie, larghe e un po’ pelose, poi il ravanello.

Quando arriva il momento di raccoglierlo, non tagliarlo alla base ma estirpa tutta la piantina, radici comprese.

Leggi la ricetta della Salsa di ravanelli con gamberetti

Rucola

Scegli la qualità selvatica che è più saporita. È sufficiente un vaso rettangolare (sui 30 centimetri di lunghezza e 20 di larghezza) dove piantare due file (distanti fra loro circa 10 centimetri) di semi molto ravvicinati. Come per gli spinaci, il terriccio deve restare sempre bagnato. La pianta crescerà anche prima dell’arrivo dell’inverno, così potrai raccoglierne man mano qualche ciuffo.

Prova la ricetta degli gnocchi alla rucola

Cavolo cappuccio

È fra gli ortaggi che resistono di più alle temperature basse. Non sei in tempo per seminarlo, però puoi interrare le radici di alcune piantine acquistate da un vivaio (in uno spazio di circa 40x40 centimetri ciascuna) e dopo 70-90 giorni otterrai cavoli commestibili. Serve un terriccio ricco di sostanze nutritive, concimato, e poco umido.

Leggi la ricetta della Corona di cavolo cappuccio

Aglio

Compra un bulbo intero, separa gli spicchi (senza sbucciarli) e piantali a uno a uno con la punta verso l’alto, in una cassetta rettangolare. Una pianta d’aglio spunterà in poco tempo e resisterà tutto l’inverno. Il terreno deve essere asciutto.

Prova le Patate speziate in salsa d'aglio

Riproduzione riservata