Consigli in cucina

SCEGLI I CONTENITORI

A volte vuoto, a volte pieno,  il frigorifero è lo spazio della cucina che si "dilata" più in fretta.  Va ordinato in modo flessibile e intelligente: i contenitori giusti da  utilizzare sono quelli di plastica trasparente impilabili, che  impediscono il contatto tra un alimento e l'altro e consentono di  verificarne lo stato di conservazione. Meglio non usare gli imballi di carta o polistirolo che avvolgono frutta, verdura e uova al momento dell'acquisto: potrebbero veicolare germi.

Come mettere in ordine il frigorifero e riporre la spesa

Cucina a posto senza stress

SAI ORGANIZZARTI?

Il tempo vola... per questo abbiamo bisogno di imparare come gestirlo al meglio, soprattutto fra le pareti domestiche.

Sai come eliminare gli odori sgradevoli di casa?

Imparare a risparmiare è questione di piccole strategie e... un obiettivo ben definito.

Hai mai provato gli ingredienti naturali? Pulizie economiche e green.

Conservare meglio verdure

SCRIVI DEI PROMEMORIA

Se sei particolarmente smemorata, appendi allo sportello del frigo dei memo, con le date  di  scadenza dei cibi, le verdure da cuocere, la lista della spesa, il giorno libero per sbrinare. In questo modo avrai tutto sotto controllo in modo facile e veloce. Un aiuto prezioso in grado di aiutare tutta la famiglia, vero?

Sfruttare spesa

CUCINA SPESSO

Subito dopo la spesa, cucina il più possibile, servendoti di contenitori impilabili per la conservazione. Riduci lo spazio occupato dentro al frigo e avrai sempre pronto qualcosa da riscaldare. Tenere sempre pulito il frigo e saper sfruttare bene la spesa ti consentirà di migliorare l'organizzazione di casa e al tempo stesso risparmiare sulle spese.

Strategie salvatempo

ORGANIZZA I RIPIANI

La disposizione migliore dei cibi all'interno del frigo è quella consigliata dal produttore, come indicato sul libretto d'istruzione. In genere, ortaggi e frutta vanno riposti nei cassettoni più bassi, dopo averli lavati e asciugati. Formaggi, salse e carne vanno nei piani più alti in vaschette di plastica separate, senza pellicola o alluminio. I tranci di salumi da affettare vanno avvolti in teli di stoffa puliti. Uova, burro e bottiglie trovano spazio nel vano porta (se le bottiglie di minerale ingombrano, travasa in caraffe di vetro più piccole). Un'idea furba è quella di tenere all'altezza degli occhi (circa 1,60 cm da terra), i cibi che vanno consumati più in fretta o prossimi alla scadenza.

Come pulire il frigo

PULISCI PARETI E CASSETTI

Una buona organizzazione non  può prescindere da un'ottima pulizia: per evitare gli odori e il proliferare di muffe, bisogna pulire l'interno del frigo almeno una-due volte al mese. È un lavoro da fare quando è quasi vuoto: stacca la spina e pulisci pareti e guarnizioni con acqua e bicarbonato. Rimuovi ripiani e cassettoni e lavali: prima di riporli, asciugali per evitare che si formi del ghiaccio. Sbrina il freezer e lava i contenitori. Se puoi, sostituisci i ripiani a griglia con quelli di vetro che impediscono la caduta di liquidi e residui, e sono più facili  da lavare.

Riproduzione riservata