Deodoranti naturali per ambienti: i trucchi per profumare casa in modo green

Essenze, scaglie di sapone, bucce di agrumi e fiori essiccati: tutti i modi green di profumare la casa

Una casa fresca e profumata con elementi naturali, in grado di riportare alla mente preziosi ricordi, facendo del bene all'ambiente. Come potete ottenerla? Con oli essenziali, fiori, bucce di agrumi, scaglie di sapone: sono tutti deodoranti naturali per ambienti, con cui rendere piacevole l'atmosfera tra le quattro mura ed eliminare anche i cattivi odori. L'importante è scegliere bene la fragranza che fa al caso vostro: alcune essenze hanno un effetto calmante e rilassante, come la lavanda, altre sono energizzanti, come gli agrumi. Le essenze di vaniglia o bergamotto, invece, sono perfette per sentirsi spiritualmente in pace. Si sa, oltre a profumare gli ambienti di casa, alcune note, se inalate, sono in grado di influenzare l'umore.

Bucce di agrumi

Tra i deodoranti naturali per ambienti fai da te e davvero green ci sono le bucce degli agrumi. Un metodo decisamente economico e anti spreco, ideale nella stagione invernale, quando sulle tavole abbondano arancemandarini e clementine, dalle scorze ricche di oli essenziali che, a contatto con il calore, vengono sprigionate nell'aria.

Come fare?

  • Scaldate le scorze degli agrumi sul termosifone.
  • Create potpourri per gli armadi e i cassetti della biancheria: lasciate essiccare le scorze, mettetele in un sacchettino, di cotone o di tela, e riponetele nei cassetti.
Diffusori, bruciatori e pot-pourri: ecco le idee per profumare casa in modo naturale

VEDI ANCHE

Diffusori, bruciatori e pot-pourri: ecco le idee per profumare casa in modo naturale

Oli essenziali

Gli oli essenziali sono "nettari" preziosi, ottenuti dall'estrazione di alcune piante aromatiche, spesso dalle note virtù curative. Sono un ottimo deodorante naturale e, oltre a profumare la casa, sono in grado di stimolare alcune reazioni emotive. L'odore viene trasformato dalle nostre cellule olfattive in stimolo chimico e in impulso elettrico, e raggiunge così il cervello, richiamando alla memoria ricordi ed emozioni. La scelta dell'olio essenziale giusto varia a seconda dell'uso (in quale stanza usarlo, in quale momento della giornata, quali odori eliminare), dei gusti soggettivi di ognuno, e soprattutto, delle proprietà che ogni singola essenza possiede. Tutto ciò che serve saranno: un brucia essenze e candeline tipo tea light. Per profumare gli ambienti di casa dovete aggiungere dell'acqua nel diffusore e da 5 a 10 gocce di olio essenziale (la quantità dipende anche dalle dimensioni della stanza). Grazie al calore della candela, l'aroma si diffonderà in tutta la casa.

Ad ogni essenza la sua proprietà

  • Limone, bergamotto, pompelmo e geranio: perfetti per profumare salotto, soggiorno o luoghi conviviali.
  • Eucalipto, pino, timo e rosmarino: utili a decongestionare le vie nasali e a combattere i sintomi influenzali.
  • Mandarino, limone o menta: quando c'è bisogno di concentrazione per studiare o lavorare in casa, aiutano a restare svegli e produttivi.
  • Lavanda e camomilla: gli oli essenziali perfetti se volete rilassarvi dopo una giornata di lavoro, o dormire meglio.
  • Eucalipto, menta o tea tree: per allontanare batteri e cattivi odori da cucina e bagno. In questo caso si possono utilizzare sia nei bruciatori di essenze sia come ingrediente in un detergente fai da te, da impiegare per rubinetti, sanitari e piastrelle. Preparatelo con mezzo litro di acqua e altrettanto di aceto di vino bianco, 15 gocce di olio essenziale di rosmarino e 15 gocce di olio essenziale di lavanda.
  • Olio essenziale di limone: per togliere gli odori da forno, frigorifero e congelatore.
  • Oli essenziali di lavanda, salvia e rosmarino: per eliminare i cattivi odori dalle scarpiere. Sarà sufficiente versare qualche goccia di olio essenziale su un batuffolo di cotone, metterlo in sacchettino di yuta e sistemarlo sui ripiani, tra le scarpe.
5 idee per profumare casa

VEDI ANCHE

5 idee per profumare casa

Scaglie di sapone

Un altro metodo green per ottenere deodoranti naturali per ambienti, senza spendere e riciclando ciò che abbiamo in casa, consiste nel non buttare i residui di saponette, che nella maggior parte dei casi sono destinati a finire nel bidone della spazzatura. Tagliateli in scaglie e metteteli in alcuni sacchetti di tela o di organza, da lasciare sul mobile del bagno o nel locale lavanderia, o ancora da usare per profumare, armadi e cassetti.

Fiori spontanei

Rose, lavanda, salvia. Basta fare un giro di ricognizione in giardino o sul balcone per recuperare dei deodoranti naturali per ambienti efficacissimi. Non occorre acquistare alcunché. Una volta fiorita, la lavanda, sprigiona subito un intenso profumo caratteristico: basterà raccoglierla in mazzetti e appenderla a testa in giù per qualche giorno in un luogo abbastanza ventilato, così da farla seccare. Riempite poi dei sacchettini di tela o di organza e richiudeteli con un nastrino. La lavanda è un'essenza che aiuta a ritrovare la calma e a rilassarsi, quindi perfetta per profumare le stanze da letto e i salotti. Anche le foglie di salvia riescono a dare una profumazione alla casa molto piacevole e ad eliminare i cattivi odori. Come procedere? Bisogna lavare e asciugare accuratamente le foglie e poi posarle su uno strofinaccio oppure su un foglio di carta da forno. Fate riposare le foglie per tre o quattro giorni, su un ripiano che sia al riparo dalla luce. Poi dovete procedere come per la lavanda. La salvia è indicata per eliminare i cattivi odori che si formano in bagno e in cucina.

Come deodorare la casa in modo naturale

VEDI ANCHE

Come deodorare la casa in modo naturale

Pot-pourri: come realizzarlo e profumare la casa in modo green

VEDI ANCHE

Pot-pourri: come realizzarlo e profumare la casa in modo green

Riproduzione riservata