Luoghi dove vedere le stelle

Passione astroturismo: dove guardare le stelle in Italia

Dal Trentino Alto Adige all'Abruzzo, alla Sicilia, ecco una guida ai migliori luoghi dove guardare le stelle in Italia e osservare la Via Lattea a occhio nudo oppure grazie a un telescopio astronomico.

Dove guardare le stelle in Italia? Complici alcuni nostri astronauti ormai di fama internazionale, come Samantha Cristoforetti o Luca Palermitano, l'astroturismo sta prendendo sempre più piede anche nel nostro Paese. Non tutti però sono a conoscenza dei migliori luoghi dove osservare la Via Lattea e godere della pace che ci regala vedere uno spettacolare cielo stellato. Li abbiamo raccolti qui!

Guardare le stelle è sicuramente romantico. Un momento magico da non concedersi solo la notte di San Lorenzo! Osservare il cielo ha anche il potere di darci la misura dell'uomo e del mondo, perché trovarsi di fronte a all'infinito non può che metterci innanzi alla più ovvia ma dibattuta delle evidenze: siamo solo una piccola parte dell’Universo.

Per chi vive in città, oggigiorno è sempre più difficile poter godere della vista di una notte limpida e stellata a causa sia dell’inquinamento atmosferico che, ancor più, dell'inquinamento luminoso. Ma in realtà basta spostarsi nella location giusta per poter tornare a godere dello spettacolo della Via Lattea, la galassia a cui appartiene il nostro sistema solare, e delle sue più famose costellazioni.

In Italia, il trend dell’astroturismo si sta facendo sempre più strada. Stiamo parlando di una vera e propria offerta di mete, itinerari e strutture che permettono al viaggiatore, non solo di tornare a perdersi di fronte a un cielo stellato ma, in alcuni casi, di imparare a esplorarlo "armato" di telescopi professionali e guide esperte. Ecco allora un assaggio delle destinazioni perfette dove andare a "riveder le stelle".

In Trentino Alto Adige

In cerca del “Cielo più bello d’Italia”? Il borgo di Ossana in Trentino ha ottenuto addirittura la certificazione che lo attesta. Proprio qui si può ammirare la Via Lattea in tutto il suo splendore circondati dalla natura nel fantastico scenario delle Dolomiti del Brenta.

Il piccolo paese si trova in una suggestiva conca in mezzo all’alta Val di Sole, all’imbocco della Val di Peio e alle pendici dei monti del Gruppo della Presanella, e oltre allo spettacolo delle stelle offre ai turisti un ricco programma di sagre e manifestazioni.

La Val d’Ega in Alto Adige ospita invece il primo astrovillaggio d’Europa con un planetario e un osservatorio astronomico dotato di ben due telescopi. Il primo, con una cupola di 6 metri di diametro, dedicato all'esplorazione del cielo stellato e il secondo, con una più piccola, ideato per osservare il sole in pieno giorno. Nella valle potrete dedicarvi anche a un vero astro-itinerario per famiglie, il Sentiero dei Pianeti, dedicato alla scoperta del sistema solare.

In Sicilia

La luminosa striscia nel cielo che altro non è che la nostra galassia è visibile in modo particolarmente nitido da molteplici punti panoramici sparsi tra le Eolie. Da Stromboli a Vulcano, sulle isole di questo piccolo arcipelago siciliano dove il blu scuro del cielo si fonde con quello del Mar Mediterraneo, ci sono numerose possibilità di osservare le stelle e restare a bocca aperta e naso all'insù. A Lipari si trova per esempio il Belvedere Quattrocchi che offre un bellissimo panorama stellato grazie all’oscurità quasi assoluta in cui è immerso.

Ma anche chi si trova sull'isola madre, in Sicilia, può dedicarsi egregiamente all'osservazione della bellezza del cielo. Un punto privilegiato? In cima all'Etna, a Ragalna, dove sorge la Stazione Stellare Serra la Nave. Tieni conto che solitamente questo osservatorio realizza anche eventi speciali in occasione del passaggio dello sciame meteorico delle Perseidi nella notti delle prime settimane di agosto.

In Valle d’Aosta

La Valle d'Aosta è una delle zone a più basso inquinamento luminoso e scarsa turbolenza atmosferica d’Italia e proprio per questo è consigliata a tutti coloro che vogliono ammirare un perfetto cielo stellato.

A Saint-Barthélemy è situato anche un osservatorio astronomico posto a 1.670 metri di altitudine. In questo planetario è possibile riprodurre il moto apparente della volta stellata, oppure osservare un cielo "diverso", di altre epoche e località differenti. Ogni proiezione è un viaggio virtuale nel cosmo per conoscere le costellazioni del cielo di ogni stagione, ammirare pianeti, nebulose, galassie in computer grafica.

In Veneto

In Veneto, a meno di 20 chilometri da Cortina D’Ampezzo, è possibile fare un'esperienza speciale a tu per tu con le stelle. Il Rifugio Col Gallina offre infatti una camera per due a 2.300 metri d'altezza, fra le cime più alte delle Dolomiti di Belluno. La Starlight Room 360°, una camera mobile realizzata in legno di abete e vetro, è in grado di ruotare su se stessa per seguire il moto degli astri nella volta celeste.

Ma anche in pianura c'è una meta speciale per chi vuole osservare le stelle. L'osservatorio di Specola costruito a fine Settecento nella parte antica del castello medievale della città è tuttora una delle principali strutture dell’Istituto Nazionale di Astrofisica.

In Piemonte

In provincia di Cuneo pare ci siano i cieli più puliti d’Italia. Il Monte Argentera, in particolare, è punteggiato da laghi alpini le cui acque nelle notte limpide si fondono con il cielo stellato, dando la possibilità di godere a uno spettacolo magico a cui è difficile resistere.

Questo, dove le Alpi Marittime superano i 2.000 metri di altezza, pare sia uno dei luoghi migliori dove osservare le stelle e la Via Lattea, che risulta essere incredibilmente luminosa!

In Abruzzo

In Abruzzo la meta numero uno per gli astroturisti della regione è sicuramente l’Osservatorio di Campo Imperatore. Costruita a 2.200 nel cuore del Parco nazionale del Gran Sasso, la struttura è raggiungibile unicamente a piedi o tramite funivia e mette a disposizione un telescopio ottico e uno infrarosso.

In Emilia-Romagna

Tra le zone d'Italia in cui godere ancora del buio ci sono alcune parti dell’Appennino Tosco-Emiliano tra Genova, Piacenza, Modena, Firenze e La Spezia. Qui una delle mete ideali è il Monte Cimone, la vetta ideale per vedere le stelle cadenti nella notte di San Lorenzo come per godere dello spettacolo delle costellazioni in tutte le altre occasioni. In inverno, vengono solitamente organizzati anche eventi sulla neve per osservare il cielo con un paio di sci o di ciaspole ai piedi.

Per chi resta in pianura, sappiate che in provincia di Bologna, a San Giovanni in Persiceto, c'è un planetario completo di area museale in cui si può ammirare la più grande collezione di meteoriti d'Italia (oltre 400 esemplari provenienti da altrettante località) oltre che osservare le macchie solari attraverso l'eliostato.

In Liguria

Nel genovese c'è uno spazio perfetto per chi vuole osservare i moti dell'universo: l'Osservatorio Astronomico del Parco Antola. Costruito abbastanza recentemente a 1.460 m di altitudine in Alta Val Trebbia ha il vantaggio di essere situato in una delle aree meno densamente popolate dell'intera Italia settentrionale e dunque... più buie.

Preferite godere del romantico sfavillio delle stelle a occhio nudo? Tra le alternative a vostra disposizione per trovare comunque un cielo incontaminato ci sono i sentieri del parco naturale regionale di Montemarcello - Magra, in provincia di La Spezia.

In Toscana

A Civitella Paganico si può regalarsi una full-immersion notturna nei vigneti e negli uliveti tipici della regione Toscana. Questa location è decisamente la scelta perfetta per tutti gli astro-turisti che vogliono godersi uno tra i cieli più belli d’Italia. Situato sulle colline della Maremma, in provincia di Grosseto, questo borgo è infatti immerso tra le riserve naturali del Basso Merse e del Farma, circondato da boschi e terreni agricoli da cui si gode una vista impareggiabile sulla Via Lattea.

In Lombardia

E per chi non riesce a spostarsi da Milano? Nessun problema! Il planetario di Milano e situato all’interno dei Giardini Pubblici Indro Montanelli, è, ad oggi, è il planetario più grande d’Italia e permette di osservare le stelle anche tra i grattacieli di questa città dall'elevato inquinamento luminoso.

Sicuramente rappresenta il luogo adatto per tutti coloro che sono appassionati di costellazioni e di osservazione astronomica. È dotato infatti di una grande cupola, e attrezzato al suo interno con uno strumento che proietta le immagini degli astri e i loro movimenti sulla volta celeste.

Cambiamenti climatici: 6 paradisi a rischio per cui dobbiamo “lottare”

VEDI ANCHE

Cambiamenti climatici: 6 paradisi a rischio per cui dobbiamo “lottare”

Riproduzione riservata