Lavarsi i denti in modo sostenibile

Lavarsi i denti in modo sostenibile: 5 trucchi green

Lavarsi i denti in modo sostenibile è il modo migliore per rispettare l'ambiente e fare la tua parte per regalare alle generazioni future un mondo migliore. I trucchi green e i consigli per una pulizia orale ecologica.

Lavarsi i denti in modo sostenibile è possibile

Per vivere in modo più green non è necessario fare grandi gesti, ma basterebbe cambiare alcune abitudini quotidiane come quella di lavarsi i denti. Questa azione che fa parte della nostra routine infatti ha un forte impatto sull’ambiente, soprattutto se la compiamo in modo sostenibile. Anche un gesto così naturale come quello di lavarsi i denti infatti implica la produzione di rifiuti e l’uso di prodotti che creano danni all’ambiente e, spesso, anche alle persone e agli animali. Se vuoi davvero cambiare le cose e regalare alle generazioni future un mondo migliore, non serve molto, basta imparare a fare le scelte giuste quando si tratta di pulizia e igiene orale.

Scegli lo spazzolino giusto per lavare i denti (e ricicla quello vecchio)

La prima scelta importante quando si parla di lavare i denti in modo sostenibile riguarda lo spazzolino. Quello classico che utilizza la maggior parte della gente viene prodotto usando setole di nylon e plastica non riciclabile. Ciò significa che può impiegare oltre cento anni per decomporsi, inquinando il nostro pianeta. Un’ottima alternativa è rappresentata dallo spazzolino in bambù che è riciclabile al 100%. Il bambù infatti è un materiale altamente ecologico, assorbe anidride carbonica, purificando l’aria, ha la capacità di autorigenerarsi dalle radici, non necessita di fertilizzanti e ha una crescita rapida. Fra le alternative più interessanti c’è lo spazzolino biodegradabile. Fatto con l’amido di mais, non inquina e può essere utilizzato come fertilizzante naturale per fiori e piante. E lo spazzolino vecchio? Se decidi di cambiarlo prova a riciclarlo. Puoi usarlo, ad esempio, per pulire il piano cottura, eliminando le incrostazioni più resistenti. Si può trasformare anche in un ottimo alleato per la pulizia delle fughe fra le mattonelle e per far brillare l’argenteria. Non solo: puoi aggiungerlo fra i tuoi prodotti beauty, sfruttandolo per pettinare le sopracciglia oppure i baby hair difficili da domare vicino alle orecchie e sulla fronte. 

Dentifricio, filo interdentale e collutorio green: così lavi i denti in modo sostenibile

I prodotti che scegliamo per l’igiene dentale sono fondamentali non solo per il benessere dell’ambiente, ma anche per la nostra salute. Molti contengono sostanze nocive che finiscono in contatto con la nostra bocca. Nei pack di plastica infatti troviamo abrasivi, conservanti e anticarie molto aggressivi che si possono sostituire facilmente con ingredienti più green, biologici e naturali. Leggere le etichette è il primo passo per una scelta consapevole, puntando su dentifricio e collutorio a base di silice, bicarbonato di sodio e sale per pulire a fondo. Per lenire e curare le gengive gonfie o arrossate scegli la calendula, l’arnica e l’aloe vera. Il carbone e la menta piperia sono gli alleati perfetti per sbiancare i denti e regalare un alito a prova di bacio. Il consiglio? Prova il dentifricio in versione solida, utile per risparmiare spazio, soprattutto quando sei in viaggio. Si tratta di un prodotto super green perché non ha bisogno dell’involucro di plastica ed è privo di acqua, dunque non presenta tracce di conservanti chimici nella composizione. Anche il filo interdentale, proprio come lo spazzolino, è composto da una fibra sintetica e non è biodegradabile. Fortunatamente esistono diverse alternative ecologiche, come il filo in seta o in bambù. Nel primo caso il filo viene ricoperto con cera d’api e risulta molto resistente oltre che eco-friendly. La soluzione in bambù viene apprezzata da chi usa prodotti vegani. Le aziende produttrici curano con attenzione anche il packaging rendendolo sostenibile grazie all’uso di alluminio, cartone e vetro riciclabili.

Lavarsi i denti in modo sostenibile: 5 trucchi green

Lavarsi i denti è un gesto quotidiano che spesso compiamo in modo automatico, ma che può avere un grande impatto sull’ambiente. Farlo in modo sostenibile è il primo modo per cambiare la propria esistenza a partire da un’azione tanto semplice quanto importante. Ecco cinque trucchi green (che forse non hai mai considerato) per lavarti i denti in modo sostenibile e iniziare a cambiare il mondo!

  1. Chiudi l’acqua – Te ne sei mai accorta? Spesso ti lavi i denti senza pensare che l’acqua sta scorrendo. Apri l’acqua solamente per sciacquare la bocca e lo spazzolino, mentre spazzoli invece chiudila. Risparmierai molta acqua e l’ambiente ti ringrazierà!
  2. Cambia lo spazzolino – Cambiare lo spazzolino, puntando su un’alternativa plastic-free, è il modo migliore per fare la tua parte nella battaglia allo spreco e all’inquinamento. Come abbiamo già detto esistono numerose alternative realizzate con materiali riciclati e rinnovabili.
  3. Ricicla – Riciclare lo spazzolino vecchio è il modo giusto per non aumentare i rifiuti che finiscono nell’ambiente e il quantitativo di plastica. Puoi utilizzare quello vecchio in tantissimi modi, fra la cucina e il bagno.
  4. Rallenta – Non spazzolare troppo forte i denti e cerca di non avere fretta quando li lavi. In questo modo il tuo spazzolino durerà di più e tu riuscirai a ridurre gli sprechi. Basta davvero poco! Cura l’igiene orale – Curare la pulizia della bocca è il modo giusto per evitare di andare dal dentista e, di conseguenza, garantisce non solo un risparmio di soldi, ma anche una riduzione nella produzione di carbonio.
  5. Cura l’igiene orale – Curare la pulizia della bocca è il modo giusto per evitare di andare dal dentista e, di conseguenza, garantisce non solo un risparmio di soldi, ma anche una riduzione nella produzione di carbonio.
Riproduzione riservata