Donna mostra come sbiancare capi ingrigiti

Come sbiancare i panni ingrigiti in modo naturale

Efficaci ed eco-friendly ecco i metodi per sbiancare i panni ingrigiti in modo naturale

Quante volte ci capita di inserire in lavatrice capi bianchi e splendenti e di ritrovarci con calzini, canotte e t-shirt ingrigiti? È successo almeno una volta nella vita a tutte noi, per questo motivo siamo sempre alla ricerca di tips utili per sbiancare i nostri panni ingrigiti o, ancora meglio, evitare di farli diventare grigi e spenti.

Fortunatamente esistono moltissimi metodi naturali che possono aiutarci in questa impresa. Ecco come sbiancare i panni ingrigiti in maniera 100% green, facile e fai da te.

Bicarbonato di sodio

Must have indiscusso nella dispensa della maggior parte di noi, il bicarbonato di sodio è un prezioso alleato in cucina e nelle pulizie di casa. Può essere utilissimo anche per sbiancare i capi ingrigiti e ora vi mostriamo come. Basterà munirsi di una bacinella e inserire al suo interno un po’ d’acqua d’acqua calda.

A questo punto possiamo inserire all’interno della bacinella una tazza di bicarbonato di sodio. Una volta sciolto inseriamo anche i nostri panni ingrigiti. Facciamo riposare i nostri panni nella soluzione di acqua calda e bicarbonato di sodio per circa 8 ore. A questo punto procediamo col classico lavaggio in lavatrice. Vedrete, i capi perderanno quella fastidiosa patina scura.

Come ravvivare il bucato colorato in modo naturale

VEDI ANCHE

Come ravvivare il bucato colorato in modo naturale

Succo di limone

E che dire del succo di limone? Anche in questo caso si tratta di un essential assoluto. Ottimo sbiancante, il limone (mi raccomando optate per quelli bio) è utilissimo anche per far tornare bianchi e splendenti i calzini, le magliette, le canotte, gli slip e tutta la serie di capi bianchi che hanno perso il loro candore.

Per utilizzarlo al meglio procedete in questo modo. Affettate due limoni e lessateli all’interno di una pentola. Togliete la pentola dal fuoco e immergete all’interno i vostri capi. Unica accortezza: non fateli restare in ammollo per più di un’ora. Una volta passati i 60 minuti, togliete i panni, risciacquateli e ammirate il risultato.

Aceto bianco

La nostra dispensa nasconde alleati dell’igiene e della pulizia della casa spesso inaspettati. Non è però il caso di questo grandioso amico di ogni casalinga e casalingo che si rispetti. Parliamo infatti dell’aceto bianco, un prodotto conosciuto da sempre per le sue infinite proprietà. Antibatterico e disinfettante, l’aceto bianco è utilissimo anche per combattere il grigiore dei capi spenti.

E se ti stai chiedendo come sbiancare i panni ingrigiti affidandoti all’aceto bianco, eccoti accontentata. Ti stupirai della facilità di questo metodo! Dopo aver inserito i panni in lavatrice e averla avviata versiamo 1/4 di tazza di aceto bianco durante l'ultimo ciclo di risciacquo. È un metodo semplicissimo che richiede pochi secondi, ma che può migliorare notevolmente il candore dei nostri capi bianchi. Stop al grigio, benvenuto al bianco splendente, il tutto in maniera naturale ed efficace.

Borace

Avete mai sentito parlare del borace? Conosciuto anche come  tetraborato di sodio, il borace è un sale presente in natura (quindi un alleato 100% eco-friendly) che aiuta a sbiancare i capi che hanno perso il bianco puro e eliminando i residui che ne hanno causato l’opacità. Anche in questo caso utilizzarlo è semplicissimo. E si tratta di un metodo low cost dai risultati tangibili.

Prendete i vostri panni ingrigiti immergeteli in una bacinella di acqua calda portata a bollore e inserite all’interno mezza tazza di borace in polvere. A questo punto lasciate riposare i panni in ammollo per circa 30 minuti. Una volta passati 30 minuti, togliete i panni e lavateli in lavatrice. Vedrete che avranno ritrovato il loro candore e perso ogni residuo grigio.

Aspirina

Cefalea, raffreddore, febbre, l’aspirina è uno dei rimedi più utilizzati per combattere questi disturbi. Avreste mai immaginato che potesse essere utile anche per il bucato? Ebbene sì, un altro modo per sbiancare efficacemente i panni bianchi ingrigiti è quello di affidarsi alla classica aspirina. Anche in questo caso basterà munirsi di una classica bacinella, riempirla di acqua calda e inserirvi all’interno circa 3/4 di pastiglie di aspirina.

Schiacciatele per bene prima di inserirle nell’acqua e fatele diventare una polvere. Ora è il momento di inserire all’interno tutti i capi che necessitano di ritrovare il loro bianco naturale. Tempo di ammollo? Almeno 4/ 5 ore. Una volta passato il tempo necessario possiamo procedere con il classico lavaggio a mano o in lavatrice e dopo l'’asciugatura avremo modo di osservare che la patina opaca è sparita.

Sale

Ultimo, ma non ultimo, il sale. Immancabile in cucina, il sale svolge una potente azione smacchiante. Proprio per questo motivo viene utilizzato per rimuovere le macchie più comuni sui vestiti e sugli accessori e allo stesso modo può essere utilizzato per sbiancare i panni ignrigiti.

Classico procedimento: bacinella riempita di acqua calda e una tazza di sale disciolta. 2 ore di ammollo e si può procedere con il lavaggio finale. Et voilà, capi bianchi e splendenti in modo completamente naturale.

Riproduzione riservata