Hiking, che passione, ma con le scarpe da trekking giuste

Hai in programma un viaggio a piedi o una vacanza tra i sentieri di montagna? Per goderti senza stress  ogni camminata, la prima regola è puntare sulle calzature adatte. Ecco i consigli utili

Scarpe da trekking

Escursioni nella natura o avventure tra i sentieri di montagna: se quest’anno hai deciso di puntare su una vacanza slow, all’insegna delle camminate e dell'hiking, è arrivato il momento di pensare all’attrezzatura giusta, partendo dalle scarpe da trekking.

Non c’è niente di peggio, infatti, che ritrovarsi nel bel mezzo di un’escursione con un piede dolorante o, a fine giornata, con fastidiose vesciche che finirebbero per rovinarti l’intera vacanza.

Perché tutto fili liscio la prima regola è proprio quella di scegliere le scarpe da trekking giuste per te e adatte al tipo di vacanza che stai per affrontare. La comodità è l’aspetto essenziale ma ci sono altre caratteristiche da valutare. Meglio alte alla caviglia o basse? Come deve essere la suola? E come orientarsi per il numero?

Le domande sono tante ma niente paura:  ecco qualche dritta utile per non sbagliare e partire sicura.

È ora di partire a piedi: tutti i buoni motivi per farlo

VEDI ANCHE

È ora di partire a piedi: tutti i buoni motivi per farlo

Scarpe da trekking: come scegliere le migliori?

La prima domanda che devi farti riguarda il tipo di camminate che hai intenzione di affrontare. Se hai in programma lunghe passeggiate su sentieri semplici l’ideale è puntare su una scarpa leggera e con suola flessibile, così da minimizzare la fatica e agevolarti nel movimento.

Se al contrario affronterai  passeggiate su terreni irregolari e in pendenza, sarà necessario puntare sui classici scarponcini alla caviglia, meglio con una suola rigida in grado di assicurarti la massima stabilità. Una caratteristica importante in questo caso può anche essere la presenza di rinforzi sulla punta e sul tallone.

Qualunque sia la tipologia di sentiero che ti aspetta, un elemento importante riguarda la resistenza all’acqua: scegli una calzatura impermeabile che, in caso di maltempo improvviso, ti aiuti a mantenere il piede asciutto.

Per quanto riguarda invece il numero, se non hai mai acquistato un paio di scarpe da trekking e sei indecisa tra due numeri, meglio puntare su quello più grande: a fine giornata infatti il piede tende a gonfiarsi, senza contare che le scarpe da trekking, qualunque sia il modello scelto, andranno indossate con le apposite calze, in genere piuttosto spesse e anti vesciche. 

Infine, l’ ultima regola non meno importante, riguarda il prezzo: per delle buone scarpe da trekking meglio non cercare di risparmiare troppo; l’ideale, infatti, è puntare su marchi specializzati, magari trovando delle offerte vantaggiose.

Ed ora che sai tutto (o quasi) sulle calzature da trekking ricordati anche di rodarle un po' prima di partire, magari facendo qualche passeggiata di allenamento: le scarpe nuove infatti tendono a essere un po' rigide, e ammorbidirle prima di qualche camminata molto lunga può aiutare a evitare vesciche.

Scarponcini Mountain Warehouse

In montagna o su terreni irregolari, l'ideale è indossare i classici scarponcini alla caviglia. Se non devi affrontare passeggiate troppo impegnative, puoi puntare su un modello basic ma funzionale come quello di Mountain Warehouse. Impermeabili e traspiranti, hanno plantari con vestibilità sagomata per assicurarti il massimo comfort e rinforzi supplementari su tallone e punta che li rendono più resistenti.

Scarpe da trekking basse CMP

Consigliate per l'escursionismo anche le scarpe basse di CMP; tra i vantaggi quello di assicurare una vestibilità perfetta oltre che un ottimo comfort e una stabilità ottimale. L'esterno è impermeabile e grazie al mix di materiali della suola, la scarpa è adatta sia su pavimenti bagnati che asciutti. Il plus? Puoi sceglierle di tanti colori diversi, tutti super modaioli.

Scarpe da trekking SALOMON Speedcross 4 W

Nate come scarpe da running, le Speedcross 4 W di Salomon sono perfette anche per le escursioni. Super leggere, hanno una suola con tacchetti che permette la massima stabilità anche su sentieri fangosi e irregolari. Il tessuto è impermeabile e il sistema Sensifit avvolge il piede per una calzata precisa e sicura.

Scarponcini da trekking CMP

Tra gli scarponcini con un miglior rapporto qualità-prezzo, ci sono quelli di CMP. Resistenti e impermeabili, assicurano la massima comodità durante le escursioni e sono adatti anche su terreni impervi. Realizzati in pelle, puoi sceglierli con inserti fucsia o fluo.

Scarponcini Grisport in pelle

Hanno un fascino retrò gli scarponcini in pelle proposti da Grisport. anche in questo caso si tratta di scarpe impermeabili e super resistenti, che proteggono il piede dagli urti e hanno una suola adatta ad affrontare qualsiasi percorso. Il rapporto qualità-prezzo è tra i migliori.

Scarponcini Salewa Trainer Mid GTX

Se le escursioni sono la tua passione e ti stai preparando ad affrontare passeggiate adatte a veri esperti, punta su un modello tecnico come quello proposto da Salewa. Pensati per garantire la massima comodità sia in salita che in discesa, gli scarponcini Trainer Mid GTX hanno un'intersuola progettata con tecnologia Bilight TPU per cullare il piede e garantire comfort anche durante le escursioni più lunghe. L'altezza sulla caviglia permette al piede un movimento naturale mentre la membrana in GORE-TEX ti garantisce protezione anche durante le intemperie.

Contenuto sponsorizzato: Donnamoderna.com presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Donnamoderna.com potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Riproduzione riservata