vanda

ORCHIDEA VANDA

I suoi vistosi fiori viola sono impreziositi da punteggiature e disegni fini che sembrano quadretti. Ha poche foglie che formano un ventaglio e le radici carnose e lunghe.

Curala così

D’inverno, in casa, ha bisogno di luce, caldo e umidità. Se hai un bagno con la finestra esposta a sud ci starà benissimo. Appendila: sarà più facile nebulizzare l’acqua su foglie e radici a mattine alterne. Da maggio a fine agosto mettila all’aperto, in pieno sole e, con l’innaffiatoio a rosetta, bagnala da cima a fondo tutti i giorni.

Concima spesso, anche due volte al mese, tutto l’anno, raddoppiando la dose consigliata sulla confezione: perché rifiorisca ha bisogno di tanto nutrimento.

È tempo di orchidee

Esotiche, sensuali e sgargianti, sbocciano adesso e restano belle fino a maggio. Ti piacerebbe coltivarne una? Scegli la più adatta ai tuoi spazi fra queste varietà: sono facilissime da far fiorire

Orchidea Cymbidium

La trovi in rosa, bianco, marrone e verde: i suoi fiori sono grandi e hanno il labello (il petalo interno) vistoso e a macchie. Le foglie sono lunghe e dure, le radici voluminose.

Curala così

In casa, sistemala vicino a una finestra e lontano dai caloriferi. D’inverno, innaffiala una volta alla settimana, con generosità. In primavera, terminata la fioritura, taglia lo stelo e portala sul balcone, dove ci sia sole mezza giornata. Non ti preoccupare se in estate le foglie si scoloriscono. Da maggio a settembre, bagnala a giorni alterni, poi riduci con gradualità.

Concimala due volte al mese, il giorno dopo l’innaffiatura. Da settembre si preparerà a fiorire, ma riportala in casa a novembre, ai primi freddi.

Orchidea Cambria

È alta anche 50 cm e si riempie di decine di fiori vivaci, con petali tigrati o a macchie, e poche foglie verde tenero. Le radici che affiorano dal terreno sono fini e biancastre.

Curala così

Tienila in casa davanti a una finestra esposta al sole tutto il pomeriggio. Ogni 7-10 giorni innaffiala con un bicchiere d’acqua. Mano a mano che appassiscono, stacca subito le corolle. Quando la pianta non ha più fiori, recidi lo stelo poco sopra l’ingrossamento ovale che sorregge le foglie e concimala con fertilizzante per orchidee una volta al mese fino a dicembre.

Durante l’estate vedrai spuntare uno o due getti nuovi dai quali, oltre alle foglie, nasceranno i fiori. Sbocciano a fine inverno e durano due mesi.

Orchidea Phalaenopsis

Ha fiori tondi, bianchi, rosa o verde dorato, e poche foglie ampie e ovali color verde oliva. Anche le radici sono robuste e quando crescono tendono a uscire dal vaso.

Curala così

Il posto giusto dove tenerla è il davanzale interno di una finestra esposta a est, con il sole al mattino per poche ore. Tutte le settimane ha bisogno di mezzo bicchiere d’acqua. Se però ti accorgi che la terra è ancora umida, aspetta che si asciughi. Da aprile a dicembre, ogni quattro innaffiature, aggiungi il fertilizzante per orchidee (1 dose per 1 litro d’acqua).

Evita di tagliare le radici troppo lunghe. Così coccolata, ti ripagherà con una nuova fioritura novembrina e poi un’altra ancora a febbraio.

Riproduzione riservata