come fare la valigia perfetta

Parti senza pensieri e metti in valigia solo ciò che ti serve

Un bagaglio razionale è alla base della riuscita di ogni viaggio: piccolo vademecum per impacchettare tutto in maniera intelligente e partire senza pensieri

Come fare una valigia intelligente

Il momento di fare la valigia è per te un vero dramma? Sembra quasi un copione già scritto: non sai da dove cominciare, sei dilaniata dai dubbi su cosa lasciare e cosa portare, sai già che dimenticherai qualcosa di fondamentale. Immancabilmente la valigia sarà troppo piena, poco ordinata e straripante di cose inutili, a discapito di quelle che ti servono per davvero.

Come fare allora per fare un bagaglio intelligente e partire senza pensieri?

Senza impazzire e diventare di colpo maniaca del controllo, ecco una serie di validi consigli per strutturarla in maniera facile, efficace, e (soprattutto) veloce.

Missione valigia: più facile con gli accessori giusti

VEDI ANCHE

Missione valigia: più facile con gli accessori giusti

Scegli il tipo di bagaglio in base alla destinazione

In altri termini, “dimmi dove vai e ti dirò che valigia utilizzare”: uno zaino per viaggi all’insegna dell’avventura, un morbido borsone capiente per roadtrip in macchina o itinerari che prevedono l’utilizzo del treno come mezzo di trasporto principale, un trolley leggero e munito di rotelle se invece prenderai l’aereo, una valigia piccola se stai via solo per il weekend. In caso di volo verifica in anticipo con la compagnia aerea quale sia il peso limite consentito e ricordati di pesare la valigia prima di partire per verificare di non averlo superato e non rischiare di incorrere in salate sanzioni.

Sii realista e metti in valigia solo quello che effettivamente ti servirà

È abbastanza improbabile che durante un roadtrip in California tu debba sfoggiare un elegante tubino nero o che per una vacanza in un’isola greca siano richieste almeno tre paia di sandali con tacco a stiletto.

A costo di rinunciare ad alcuni dei tuoi abiti e accessori preferiti, quando sarai in ferie condurrai una vita più rilassata e “menefreghista”, quindi non importa di portare cose che – oltre a non mettere mai, non essendoci proprio l’occasione – ti ruberanno un sacco di spazio in valigia.

Stila una lista delle cose che ti servono con un po' di anticipo

Non le liste fatte all’ultimo momento, di fretta e presa dall’ansia del “non avrò dimenticato qualcosa?”, ma quelle aperte almeno una settimana prima della partenza, magari sul tuo smartphone, in modo da poter essere aggiornate ogni volta in cui ti viene in mente un dettaglio da aggiungere, o da cancellare. E soprattutto in questo modo puoi capire se c'è qualcosa che proprio non hai da poter acquistare per tempo.

In generale, tutto va un po’ lasciato sedimentare per riuscire ad avere una visione più completa e “distaccata” dei fatti: anche le liste per la valigia non fanno eccezione.

Utilizza il letto o il divano per una visione d’insieme

Una volta compilata la lista di cui al punto precedente a livello “mentale”, arriva il momento di concretizzarla. Evita di posizionare ciò che hai sul tuo elenco direttamente nella valigia, ma disponi tutte le cose sul letto o sul divano: avendole sott’occhio ti sarà più semplice procedere all’opera di scrematura.

In questa fase arriva lo step fondamentale: ora che hai tutto davanti, togli! Ti stupirai di come a una seconda analisi diverse cose che ti sembravano indispensabili potranno tranquillamente restare a casa.

Pianifica in anticipo gli outfit

Questa è la parte più divertente: identifica dei capi basic (un paio di jeans, magari degli short, una gonna, un abito), sulla cui base andrai poi a comporre degli outfit per ogni giorno e per ogni sera diversi, variando soltanto gli accessori che li completeranno. In questo modo, eviterai di portarti dietro degli inutili doppioni e – di conseguenza – di guadagnare spazio all’interno della valigia.

Potrebbe interessarti Weekend al mare: 5 look da mettere in valigia per il fine settimana

Parti dal basso

Ci siamo, è arrivato il momento di iniziare a “incastrare” i capi e gli accessori selezionati all’interno del tuo bagaglio. Ricordati sempre di “partire dal basso”, ossia di posizionare sul fondo della valigia prima le scarpe, disposte come nelle loro scatole, riempite di calzini per non farle deformare, avvolte in un sacchetto che le protegga e collocate sui lati.

Seleziona pochi prodotti beauty, puoi acquistarli sul posto

Shampoo, balsamo, crema idratante per il corpo, bagnoschiuma… oltre a occupare parecchio spazio in valigia, tutti questi prodotti beauty ne fanno anche aumentare sensibilmente il peso. Per non parlare poi dei soliti problemi con le bottiglie contenenti liquidi nel caso tu ti muova in aereo con bagaglio a mano,

Perché allora non giocare d’astuzia e acquistarli una volta arrivata a destinazione? Qualsiasi sia il luogo dove trascorrerai le vacanze, potrai rifornirtene anche in un semplice supermercato, evitando così di affollare inutilmente il tuo bagaglio.

Non dimenticare i farmaci

Per non rischiare di rovinarti inutilmente la vacanza, parti prevenuta e porta con te i vari farmaci di cui potresti avere bisogno. Cerca di coprire un eventuale raffreddamento, un mal di gola, un’influenza e – soprattutto se ti recherai in Paesi “a rischio” – antipatici mal di stomaco o problemi a livello di intestino.

Procedi per strati oppure usa i contenitori

Quando cominci a comporre la tua valigia, posiziona sul fondo le cose più pesanti, ingombranti e rigide; passa poi a jeans, eventuale giacca a vento, gonne, vestitini e short. Dopodiché procedi con maglie, top e – se le porterai con te – camicie, sempre abbottonate per mantenere la forma. Da ultimo, riponi la biancheria intima e i costumi da bagno in un sacchetto morbido che infilerai in un angolo del bagaglio come “tappabuchi”, e fai lo stesso con la bigiotteria (meglio se incastrata tra cose morbide, per evitare che si rompa).

Ad ogni modo, non è detto che questo sia il metodo che ti è più congeniale. Un'alternativa molto interessante è quella di utilizzare i contenitori organizer da valigia: si tratta di set di "bustine" che ti permettono di separare gli oggetti in valigia per categorie. Oltre a ottimizzare lo spazio nel bagaglio questi contenitori ti permettono di sapere sempre dove trovare le cose e tenerle in ordine.

Se viaggi in coppia, a ciascuno la sua valigia

Se hai pianificato un viaggio con il tuo compagno o marito tieniti ben stretta i tuoi spazi! In altri termini, non “affittare” angoli della tua valigia per le scarpe, le t-shirt o i pantaloni che non stanno nella sua: questo – oltre a creare un caos infernale – ti imporrà  di andare molto cauta con un eventuale shopping vacanziero, pena il fatto di sforare il peso limite consentito dalla compagnia aerea (e di non riuscire manco più a chiudere il bagaglio!).

E a proposito di viaggi, hai anche tu spesso il desiderio di girovagare? Potresti scoprire di avere anche tu la sindrome del viaggiatore! Leggi Wanderlust: 7 sintomi per capire se per te viaggiare è una (magnifica) ossessione.

Riproduzione riservata