come coltivare lo zenzero

Prova a coltivare lo zenzero in casa: è facile, basta fare così

Lo zenzero è una pianta ricca di proprietà benefiche e davvero facilissima da coltivare anche in casa. Scopri con noi come fare

Come coltivare lo zenzero

Lo zenzero è una pianta officinale dalle mille proprietà, perfetta da coltivare anche in appartamento. È una pianta erbacea perenne che può raggiungere il metro e mezzo di altezza con l’aspetto di una canna e il portamento eretto. La sua radice che è l’unica sua parte commestibile è detta rizoma e a maturità può superare i 10 cm di lunghezza.

Lo zenzero è una delle spezie più apprezzate, molto utilizzato come rimedio medicinale. Anche se non lo diresti proprio è un parente stretto delle orchidee e prospera in tutte le aree equatoriali dove il clima è monsonico. Se ti piace e sei abituato a usarlo in cucina per insaporire i tuoi piatti o per preparare golose tisane allo zenzero, segui i nostri facilissimi consigli, adatti davvero a tutti e potrai facilmente coltivarlo anche in casa.

Le proprietà dello zenzero

Lo zenzero è una pianta aromatica che viene coltivata sia per essere usata come spezia in alimentazione che per le sue qualità medicinali e benefiche sull’organismo. È infatti:

  • un ottimo corroborante, con una forte azione regolatori dell’attività intestinale,
  • accresce la flora batterica benefica apportando un grosso beneficio all’intero organismo,
  • è notoriamente uno dei più importanti antinausea naturali.
  • è un potente anti-infiammatorio,
  • accelera la la guarigione nelle malattie da raffreddamento.

Insomma, cosa stai aspettando?

Tutto quello che devi sapere sullo zenzero e su come usarlo

VEDI ANCHE

Tutto quello che devi sapere sullo zenzero e su come usarlo

Come e dove piantare lo zenzero

Vuoi coltivarlo? Procurati un rizoma

Non ci crederai ma lo zenzero alle nostre latitudini è molto difficile da coltivare nel terreno, mentre facilissimo da far crescere in vaso fra le mura di casa. Il modo più facile per iniziare è procurarsi un paio di rizomi - radici - freschi e possibilmente con un paio di gemme già sviluppate.

Immergili per una notte in acqua tiepida quindi piantali direttamente in un vaso che abbia un diametro di circa almeno 24 cm perché questa pianta tende a svilupparsi in larghezza. A questo punto ricordati di tenere il vaso a una temperatura stabile che non scenda mai sotto i 10-15 gradi e innaffialo bene evitando accuratamente i ristagni che possono far marcire la tua piantina ancora prima di farla nascere.

Coltivazione dello zenzero: temperatura ed esposizione

Le condizioni migliori per la crescita

Lo zenzero è una pianta che ama il caldo intenso, con forte umidità e temperature elevate. Se la temperatura scende sotto i 15 gradi inizia a soffrire e la sua crescita si arresta. La prima cosa che devi fare se vuoi coltivarlo in casa è quindi individuare un posto tendenzialmente caldo e umido della casa, come un bagno o la cucina, in cui posizionare il vaso. L’esposizione migliore è quella semi ombreggiata ma con una forte luminosità.

Raccolta dei nuovi rizomi

La raccolta delle radici

Il momento migliore per raccogliere i nuovi rizomi è fra gennaio e febbraio da piante di almeno 6 mesi di età. Ricorda che la radice raccolta da piante giovani è ancora acerba e verde con un gusto più delicato, leggero e aromatico. Più passa il tempo tanto più il suo sapore diventerà invece forte e pungente.

Riproduzione riservata