innamora troppo facilmente

Cosa significa se ci si innamora troppo facilmente?

La definizione assoluta di “innamorarsi troppo facilmente” non esiste, ma di solito questa infatuazione è la conseguenza diretta di un problema sottostante, spesso da ricercare nell’insoddisfazione

Cosa significa sentirsi dire che ci si innamora troppo facilmente? È qualcosa che si può correggere? Come si può sopravvivere a questa eccessiva sensibilità emotiva, e in che modo si è in grado di maturare una capacità di innamorarsi più consapevole e meno di slancio?

Innamorarsi non è un male, di per sé. Significa semplicemente che ci si trova in un momento mentale e psicologico per cui si è predisposti a una certa vulnerabilità emotiva. Quando la vulnerabilità emotiva è una scusa per innamorarsi una volta alla settimana, cambiando ossessioni, manie e pensando per assoluti, l’innamoramento comincia a diventare un problema. O una scusa.

Ci si innamora troppo facilmente quando

È capitato a tutte di perdere la testa per una persona praticamente da subito, e poco importa che non la si conoscesse affatto bene. L’innamoramento, o infatuazione, è un po’ così: non serve una conoscenza approfondita, servono solo le giuste carte e le giuste premesse. Prendersi una cotta implica la presenza di chimica tra due individui che iniziano a funzionare per il verso giusto praticamente da subito.

Quando si è vittime del classico colpo di fulmine, però, è anche importante essere consapevoli che la proposta testa sia nel posto giusto. L’amore scocca in qualsiasi momento. È quando si trasforma nella scusa perfetta per smettere di pensare ai propri problemi, o nel metodo attraverso il quale tutti i nostri dilemmi introspettivi saranno finalmente risolti. In altre parole, innamorarsi è bello fintanto che siamo del tutto convinte che l’innamoramento non sia un modo per salvarci.

La persona di cui ci siamo innamorate non ci salverà dalla nostra testa, dai nostri errori, dal nostro passato. Solo noi possiamo salvarci da quello che ci passa per la mente, e questo è un dato di fatto.

Ciò detto, innamorarsi non è una scusa per parlare per assoluti. Se ogni settimana si parla della nuova fiamma come la miglior cosa che ci sia mai capitata, è assai probabile che dentro di noi qualcosa non stia funzionando correttamente. L’amore, quello vero, quello bello, non cambia opinione così in fretta, e non tende a distrarsi con così tanta facilità.

Perché succede?

Alcune persone non riescono a non fare progetti. Quando hanno davanti una persona nelle loro corde, tendono a fantasticare su un ipotetico futuro insieme. In realtà è molto difficile fantasticare in maniera proficua, o che comunque ci faccia bene. Del resto la persona che abbiamo davanti la conosciamo appena. Ci si innamora troppo facilmente dell’idea che ci si è fatti di qualcuno, e non di questa persona in sé.

Un altro fattore molto comune, specialmente nelle donne, è l’impossibilità di concepirsi come singolo individuo. In altre parole una persona non riesce a sentirsi completa, soddisfatta e piena se non sta vivendo una relazione sentimentale. È terribile, se ci si pensa, perché senza una piena comprensione di sé, è quasi del tutto impossibile comprendere le dinamiche di coppia. Se non conosci te stessa, come puoi pretendere di capire cosa vuoi dalla vita, e da quella di un’altra persona?

La verità assoluta è che se sei infelice da sola, lo sarai anche con qualcuno. Quando ti innamori, dunque, sappi che non stai davvero cercando una via di fuga dai tuoi problemi: stai cercando di condividerli con qualcuno che forse non li desidera. Anzi, sicuramente no.

Innamorarsi troppo facilmente per sentirsi vive davvero

Alcune di noi accelerano i tempi perché l’amore, nel suo concetto più astratto e romanzato, è un ottimo modo per sentirsi vive. È vero che l’amore è pieno di sospiri e tumulti, e nei primi giorni dell’innamoramento è tutto straordinariamente più bello. Tuttavia, essere innamorate dell’amore non significa essere innamorate a tutti i costi della persona che si ha davanti. Una volta appreso questo importante discrimine, sarà tutto più facile e più consapevole.

Anche l’esigenza di colmare un vuoto emotivo può spingerci a vedere l’amore là dove bisognerebbe proprio sforzarsi. Questa forma di disperazione non è sana, naturalmente, e merita un approfondimento dedicato. Ci si innamora facilmente, spesso, quando si è appena uscite da una grossa relazione, e ci si immagina che innamorandosi subito si possa essere in grado di colmare il vuoto lasciato dalla precedente storia. È un comportamento molto naturale, e tuttavia è importante capire che la direzione per guarire non è questa. Il buco affettivo non può essere colmato da nessuno, se non da te stessa.

In altre parole, ricercare l’amore è bello e innamorarsi è una delle cose più belle che possa accaderci. Tuttavia, è importante capire da dove nasce questo sentimento. È una spinta sana, quella che senti, o è l’urgenza di nascondere sotto al tappeto come ti senti davvero? Una volta che sarai in grado di capire cosa desideri da te stessa, allora potrai anche imporre i tuoi sentimenti agli altri.

Riproduzione riservata