acconciature spiaggia

5 pratiche acconciature da spiaggia

Siete in spiaggia e volete godervi la giornata tra tintarella e bagni senza fastidi? Ecco 5 acconciature pratiche e perfette per la spiaggia.

I capelli gioia e delizia del genere umano, ma cosa fare in spiaggia? Salsedine e i raggi del sole possono danneggiarli o renderli poco morbidi al tatto. Uno dei trucchi migliori per proteggerli e allo stesso tempo godere di un aspetto piacente e in ordine è quello di acconciarli: basterà utilizzare piccoli accorgimenti e il gioco sarà fatto.

Importante avere sempre con sé un elastico e magari una forcina, piccoli strumenti per un risultato perfetto. Il vostro look sarà impeccabile e potrete godere del sole e del caldo, mantenendo perfetta la vostra femminilità. Divertitevi con queste 5 pratiche acconciature!

Come proteggere i capelli in spiaggia

VEDI ANCHE

Come proteggere i capelli in spiaggia

Treccia laterale o doppia

La treccia è un’acconciatura dal fascino eterno: pratica, facilissima da creare e sempre piacente. Vi basterà munirvi di un semplice elastico. Il procedimento è quello canonico, a tutti noto: basterà dividere la ciocca prescelta in tre filari di dimensioni minori e procedere ad intrecciarli a ritmo alternato. Posizionate la vostra treccia nella direzione che desiderate, lasciandola dritta o ponendola lateralmente al viso.

Potrete inoltre creare le due trecce e unirle con una forcina in alto, creando un’unica treccia con un effetto davvero coreografico e di tendenza. La treccia vi permetterà inoltre di dare brio e movimento ai vostri capelli: provando a tenere le trecce almeno 3/4 ore, si otterranno dei capelli ondulati in maniera naturale. Provate dunque a realizzare le vostre trecce con capelli bagnati: l’effetto sarà sorprendente.

Corte, doppie, di lato: scopri la moda delle trecce

VEDI ANCHE

Corte, doppie, di lato: scopri la moda delle trecce

Chignon classico accomodato

La parola chignon fa subito pensare a qualcosa di impegnativo: alle acconciature perfette e laccate delle ballerine. Non abbiate timore: lo chignon può essere realizzato anche con minore cura, ottenendo un effetto più naturale e sbarazzino. Anche in questo caso vi sarà utile avere a vostra disposizione un semplice elastico.

Lo chignon è la soluzione migliore per quante di voi non desiderano bagnare i capelli e vogliono godere in libertà di un bagno senza “rischi”: i capelli risulteranno avvolti in maniera salda, senza il pericolo di ciuffi ribelli. Divertitevi con elastici colorati o tono su tono, se desiderate un effetto naturale e quasi invisibile.

Torna lo spiky bun: lo chignon anni ’90 con ciocche libere

VEDI ANCHE

Torna lo spiky bun: lo chignon anni ’90 con ciocche libere

Acconciatura “cornice”

Vi starete chiedendo di cosa si tratti: ebbene l’acconciatura “cornice” predilige capelli sciolti e onde naturali e riguarderà soltanto le due ciocche frontali della chioma, quelle che per l’appunto incorniciano il nostro volto. Anche in questo caso vi occorrerà un elastico e se desiderate ottenere maggiore fermezza qualche forcina per saldare l’effetto.

Prendete una ciocca alla volta e attorcigliatela su se stessa fino a ottenere un effetto perfettamente “girato”; una volta ottenuto questo risultato legate insieme sul retro le due ciocche con l’elastico. Non avrete così l’impiccio dei capelli a diretto contatto del volto, pur mantenendo un effetto delicato e femminile.

Acconciature da sposa per l’estate

VEDI ANCHE

Acconciature da sposa per l’estate

Coda di cavallo bassa

La coda di cavallo bassa è sicuramente l’acconciatura più utilizzata dalla donne di tutto il mondo: semplice e immediata ci permette di legare i nostri capelli con facilità. La coda di cavallo alto potrebbe garantirvi un effetto “capelli asciutti e impeccabili”, ma la coda bassa ha il suo fascino di ordine e compostezza d’altri tempi. Lasciate due ciocche piccole di capelli morbide e libere sul davanti e il gioco sarà fatto. Anche in questo caso potrete beneficiare di un’acconciatura perfetta con il minimo sforzo.

Come realizzare una coda bassa morbida

VEDI ANCHE

Come realizzare una coda bassa morbida

Acconciatura a “funghetto”

Per questa acconciatura vi occorrerà un elastico e tanta voglia di raccogliere i capelli in maniera “selvaggia”. Non abbiate paura di osare e divertitevi con le vostre ciocche, compreso quelle più ribelli: saranno proprio loro a dare movimento alla vostra capigliatura. In grado di affinare i visi più pieni e ingentilire quelli più magri, vi sentirete in ordine con un tocco “punk”. Prendete i vostri capelli in un unico ciuffo e raccoglietelo il più in alto possibile. Il gioco è fatto!

Riproduzione riservata