1/4 – Introduzione

Le matite occhi sono un evergreen del make up, in quanto capaci di enfatizzare lo sguardo ma, al fine di evitare antiestetiche sbavature durante il corso della giornata, conviene optare per dei prodotti capaci di assicurare lunga tenuta.
Come si fa dunque a sceglierli? Scopriamolo insieme!

2/4 – Come evitare che la matita sbavi

Prima di fornire i consigli riguardo la scelta di una matita occhi che non sbavi, bisogna sapere che esistono degli stratagemmi capaci di farla durare a lungo.
Il primo consiste nel fissarla con l’aiuto di un ombretto scurissimo come nero e grigio antracite, il quale deve essere applicato con un pennello dotato di setole piatte.
Si noterà subito che non si sposta.
Se la pelle delle palpebre è grassa e tendono a lucidarsi, meglio stendere un primer occhi.
Evitare infine di utilizzare la cipria trasparente prima della matita, in quanto essa potrebbe scrivere poco, specie se la mina è dura.

3/4 – Come scegliere la migliore matita occhi

In commercio esistono migliaia e migliaia di matite occhi e la scelta deve essere condizionata dalla tipologia di trucco che si intende ottenere.
La classica versione in legno, molto simile alle matite per disegnare, è perfetta da abbinare con gli ombretti perché necessita di sfumatura all’interno delle polveri.
Inoltre, dato che non ha una lunga durata, deve essere applicata solo nella parte esterna dell’occhio.
Al contrario, in caso il prodotto venga usato come unico trucco, meglio optare per una matita in gel, il cui tratto è molto pigmentato e netto.
A differenza di quelle tradizionali, possiede una mina molto scorrevole e morbida.
Può anche essere usata per realizzare gli smoky eyes con pochi gesti.
Le matite waterproof, ossia resistenti all’acqua, sono indicate per le lacrime facili, per andare al mare, per le palpebre con pelle grassa oppure se si frequentano ambienti particolarmente umidi.

4/4 – Matite occhi per un make up a prova di errore

Si desidera un make up preciso per la rima cigliare superiore e inferiore? Una matita provvista di mina automatica e sottile sarà la scelta migliore!
Il Kajal oppure la matita Kohl è invece ideale se si vuole enfatizzare l’interno dell’occhio, visto che possiede una mina morbida studiata per il suddetto scopo.