Ricostruzione unghie: come e perché farla

La tecnica di ricostruzione unghie garantisce manicure long lasting brillanti. Ecco perché viene scelta sempre più per avere mani curate ed eleganti. Qui ti spieghiamo i vantaggi, i metodi e i costi

Per migliorare l'estetica delle unghie oppure per rinforzarle se sono molto danneggiate, la soluzione è la ricostruzione unghie. Con la ricostruzione si modifica la forma e la lunghezza dell'unghia riparando e correggendo dove è necessario. Il risultato è un nail look totalmente nuovo che ha un primo enorme vantaggio: la durata. Quando ricorrere alla ricostruzione unghie? In tre situazioni particolari: quando le unghie naturali hanno una forma esteticamente non gradevole, quando si vuole incrementare la lunghezza o quando si vuole combattere la tendenza a mangiarle o rosicchiarle. Come farla? Quale metodo scegliere? E quanto costa? La risposta a tutte queste domande è nei prossimi paragrafi.

Ricostruzione unghie: i metodi

Partiamo dai metodi che puoi scegliere in salone (o da fare a casa) per la ricostruzione. Sono due e si basano sui diversi materiali utilizzati: l'acrilico e il gel. La differenza tra i due elementi è soprattutto nel risultato e nella resistenza. Vediamo insieme, brevemente, in cosa consistono. La ricostruzione unghie con acrilico utilizza delle sostanze chiamate acrilati che si solidificano sotto la lampada UVA creando uno strato resistente che riveste l'unghia. Ti consigliamo questa tecnica, se le tue unghie sono davvero molto rovinate o se soffri di onicofagia, perché è in grado di rimodellarle totalmente. La ricostruzione unghie con il gel prevede l'utilizzo di sostanze meno plastiche anche se sempre molto resistenti. A occhio nudo la differenza è visibile perché la ricostruzione in gel è meno spessa. Nel tempo la tecnologia ha fatto passi da gigante: oggi si usano spesso gel rimovibili con dei solventi al posto della lima che può rovinare l'unghia.

Ricostruzione in gel: una manicure “solida” per unghie super resistenti

VEDI ANCHE

Ricostruzione in gel: una manicure “solida” per unghie super resistenti

I vantaggi della ricostruzione unghie

Quale che sia il metodo da te scelto, prima di capire se farla o meno, ti invitiamo a riflettere su alcuni importanti “pro” della ricostruzione unghie. Innanzitutto, ti evita di rimettere più volte lo smalto (cosa che, se vuoi avere unghie perfette, succede almeno una volta a settimana). Questo comporta un grande risparmio di tempo, al netto dell'appuntamento al salone (che è anche un ottimo modo per fare un pit stop dallo stress quotidiano): per almeno due settimane, se non tre, la tua manicure sarà impeccabile! Last but not the least, la ricostruzione unghie ti permette di far volare la fantasia realizzando nail art di tutti i tipi!

Ricostruzione unghie fai da te

La ricostruzione unghie in gel è un trattamento che puoi fare anche a casa, se sei esperta e hai già una buona manualità. Se hai deciso per il fai-da-te, assicurati di avere tutto l'occorrente come un kit di ricostruzione unghie composto da una lampada UV, un gel di copertura, smalti semipermanenti, top coat, olio per cuticole, solvente e bastoncino di legno. Pronta? Salta subito al prossimo paragrafo!

Ricostruzione unghie passaggi: come si fa

Prima di procedere con la ricostruzione, ricorda sempre di disinfettare le mani. Spingi le cuticole verso l'esterno con il bastoncino di legno e lima l'unghia utilizzando un buffer. Procedi, poi, con l'applicazione di uno strato di primer su tutta l’unghia lasciando asciugare. Applica uno strato di gel – come fai con lo smalto – e lascialo polimerizzare sotto la lampada per almeno due minuti (attenzione: la lampada UV dovrà essere almeno da 36 Watt per garantire una buona polimerizzazione del gel, che può essere trifasico - base, costruttore, sigillante- oppure monofasico). Pulisci l'unghia e procedi con la nail art. Se, invece, preferisci un look monocromatico, applica una goccia di gel per dare la forma all'unghia e sigilla con un top coat. Infine, lima e applica l'olio per cuticole.

Kit smalto semipermanente fai da te

VEDI ANCHE

Kit smalto semipermanente fai da te

Ricostruzione unghie con tip o cartine

Oltre a scegliere il metodo giusto, puoi anche valutare diversi tipi di strumenti: tip o cartine. Difficile avere dubbi: se vuoi allungare l'unghia, vanno bene le tip, le classiche unghie finte che la coprono completamente. Le cartine, invece, sono ideali per ricostruire un unghia rotta o per perfezionare la forma. In breve, se hai unghie molto corte, scegli sempre la tip.

Ricostruzione unghie prezzi

Il prezzo varia sempre in base al metodo scelto (gel o acrilico) e al tipo di “intervento” (ricostruzione in gel con cartine o con tip che hanno un costo maggiore rispetto alla prime). In genere la ricostruzione parte dai 30 euro fino ai 100 euro (attenzione perché anche il salone fa molto la differenza!).

Riproduzione riservata
dmbeauty

2.444 posts 403k followers

Make up your life

Beauty cards