Più volume alle labbra, con i filler all’acido ialuronico

Credits: Shutterstock

Grazie alle iniezioni di acido ialuronico le labbra diventano più piene e turgide. Le nuove tecniche ottengono effetti più naturali

I filler per le labbra sono trattamenti non invasivi di medicina estetica che, tramite iniezioni di acido ialuronico, aumentano il volume della mucosa labiale.

Sono definiti "mini-invasivi" perché non influenzano la propria vita sociale in quanto non lasciano cicatrici, ematomi o altri inestetismi temporanei: dopo la seduta di filler per le labbra si può tornare a svolgere le proprie attività come se nulla fosse.

A cosa servono

I filler per le labbra servono:

- ad aumentare il volume delle labbra, che diventano così più turgide e piene;

- a correggere le asimmetrie e i difetti del contorno;

- a ridare giovinezza ad una mucosa che sta perdendo turgore a causa dell'età.

Con il passare del tempo le labbra tendono a rimpicciolirsi ed ad appiattirsi; sul loro contorno cominciano, inoltre, ad apparire delle rughette (dette periorali) che inficiano non poco la bellezza del viso: le rughe del contorno labbra determinano infatti un apparente invecchiamento di ciò che in medicina estetica si chiama "terzo inferiore del viso".

Leggi anche: Come truccare le labbra sottili per renderle più grandi e carnose

Come si esegue il trattamento e i costi

Tutti questi inestetisimi possono essere trattati a livello ambulatoriale con iniezioni di acido ialuronico.
Le ultime tecniche sono sempre più sofisticate, dato che differenziano i filler in base all'inestetismo da correggere e alla zona da riempire (contorno labbra o mucosa labiale stessa, labbro superiore o inferire).

L'acido ialuronico è la sostanza riempitiva di elezione che, a sua volta, si distingue in base al peso molecolare, che ne determina l'ambito di utilizzo. Il trattamento non è doloroso e il piccolo fastidio è attenuato dall'applicazione di una crema anestetica. Il costo del trattamento varia a seconda della tipologia di acido ialuronico scelto.

Tipologie di filler labbra

Tre i tipi principali di filler, ognuno studiato per ogni effetto:

filler ad alta densità: permettono di aumentare il volume delle labbra;
media densità: servono a ridefinire i contorni delle labbra e distendere la mucosa labiale in modo da appianare le rughe più profonde;
bassa densità: sono i filler più leggeri perché migliorano semplicemente l’aspetto e l’idratazione delle labbra e consentono di spianare le rughe più superficiali.

Quanto dura l'effetto

Quanto più lo stile di vita è sano tanto più il filler ha una maggiore resa. Solitamente dai 6 ai 12 mesi. Ad esempio, non fumare e non abusare del sole ne aumentano la durata. Si parla di filler riassorbibili, dunque, sani e privi di rischi e che possono essere ripetuti per fini estetici ogni 6 mesi per mantenere il risultato raggiunto.

L'uso costante di creme idratanti e nutrienti a base di antiossidanti e acido ialuronico migliorano le performance dei filler su labbra e contorno.

Controindicazioni

Non ci sono particolari controindicazioni nell'uso di acido ialuronico nei trattamenti di filler, se non in casi in cui:

- si ha un'ipersensibilità verso le componenti del filler, 

- nei casi di gravidanza e allattamento,

- nel caso di malattie autoimmuni.

Riproduzione riservata