cambiare idea sul proprio corpo

I pensieri positivi per stare meglio nel corpo e nella mente

Il benessere è qualcosa che puoi coltivare sia nel corpo che nella mente: spesso questi due aspetti vanno di pari passo, ed ecco come puoi stare meglio alimentando pensieri e abitudini positive

Il benessere nel corpo e nella mente

Il benessere autentico nasce quando corpo e mente si prendono per mano. Quante volte lo stato di insoddisfazione è tale da farci percepire inadeguate? Siamo insoddisfatte del nostro corpo, di conseguenza della nostra vita. Spesso alla base di molte insoddisfazioni vi è l'incapacità di dare spazio ai propri desideri, soprattutto quelli più proibiti e inconfessabili; gli stessi che a volte ci fanno credere che le nostre paure siano così immense da poterci fermare o temere di non essere all'altezza.

Ognuno di noi commette sbagli, continuamente: la vera forza è farne una lezione con cui costruire una quotidianità differente. Invece di vittimizzarci con il senso di colpa, galvanizziamoci grazie al potere della libertà.

Quando ci permettiamo di perdere il controllo, la vita inizia a fluire più leggera, facile. All'improvviso non sembra più sfuggire tutto di mano e si recupera il senso del piacere, il gusto del sapersi ascoltare nel profondo. Ci sono, però, delle strategie per poter dar luogo al cambiamento di pensiero circa il nostro corpo, la nostra vita. 

Crea nuove abitudini

La cosiddetta "dipendenza da cioccolato" nella maggior parte dei casi avviene soprattutto a causa di alte quantità di burro e zucchero.

Creare nuove abitudini, soprattutto nei momenti in cui c'è bisogno di energia, come a colazione e per merenda, può farti scoprire nuovi gusti: sperimenta, sii curiosa.

Potresti scoprire che oltre al cappuccino e il cornetto ci sono molti altri sapori deliziosi, dal pane nero fatto in casa con semi di lino e papavero, allo yogurt di mirtilli nostrani, magari acquistato nel mercato vicino a casa, di produzione locale, pieno delle fragranze dei boschi d'estate.

Leggi anche: Come si cambiano le cattive abitudini

Cammina e ascolta i tuoi bisogni

Grazie al rilascio di endorfine praticare una disciplina sportiva migliora l'umore, ha effetti sul metabolismo, aiuta a sentirsi appagati, migliora il controllo dell'appetito e regola il sonno.

Il consiglio dell'OMS è di camminare ogni giorno, almeno 20 minuti; in questo modo è possibile prevenire malattie quali diabete e infarto, migliorare lo stress, dare sfogo all'ansia, dimagrire, sentirsi attivi, staccare dalle troppe parole che invadono il nostro spazio vitale e ritrovare il centro silenzioso di se stessi.

Camminare per i monaci zen è una meditazione attiva, un atto di consapevolezza. Quante volte noi, invece, ci ritroviamo a correre senza sapere dove, magari con una sigaretta in mano fumata nel traffico? Anche quando hai fretta, il tuo cuore continua a pompare e il tuo respiro a entrare e uscire, ogni istante. Sintonizzati sul tuo respiro e lentamente inizierai a ascoltare e percepire ciò che il tuo corpo desidera dirti. Trova tempo per te.

Scegli uno sport che ti faccia star bene

Essere in una buona forma fisica non ha niente a che vedere con la magrezza o il conteggio delle calorie: significa iniziare a allenare il proprio corpo e gioire nel percepire gli effetti positivi di quando ci sentiamo scattanti, pieni di energia, con i muscoli tonici e l'umore alto.

Pensi di non aver più l'elasticità di un tempo?  Sperimentare un corso o un gruppo di ballo, palestra, yoga o nuoto aumenta la possibilità di conoscere persone nuove, mettere alla prova se stessi, divertirsi: ogni giorno può essere una nuova scoperta a cui approcciarsi con piacere, non solo attraverso il senso del dovere.

Impara a dire grazie

Un tempo in tutte le case prima di iniziare a mangiare veniva detta la preghiera per il cibo. La sua era una funzione importante, perché imponeva di fermarsi un attimo e diventare consapevoli dell'azione che si stava per compiere, quando il cibo era un miracolo e diventava sinonimo di sopravvivenza o morte.

Oggi sarebbe bello insegnare nuove versioni, più colorate e personalizzate, di questo rito che nasce insieme all'umanità, nella notte preistorica: intonarlo come una canzone insieme ai bambini e ricordare che dietro ogni cibo c'è il lavoro di una persona. Sii grata di ciò che la vita ti dà e metti amore nel nutrimento che prepari per te e i tuoi cari. La gratitudine ti fa stare meglio!

Riproduzione riservata