Far giocare il cane fin da cucciolo

Regola numero uno: giocare in compagnia. Cominciando da piccoli.

«Solo così il cucciolo crescerà sereno ed equilibrato. Se, di fronte a gesti pacifici come una carezza o un invito a correre da parte di altri cani, il pet reagisce con aggressività o eccessiva timidezza, vuol dire che i suoi proprietari non hanno mai giocato con lui» spiega Carla Moggi, educatrice cinofila. Che, qui, ci suggerisce cosa fare.

Come insegnare al cane a giocare

Se non vuoi che il tuo cucciolo a quattro zampe cresca troppo timoroso o, al contrario, aggressivo, fallo divertire. Da subito

L'addestramento del cane con l'esperto

In classe, impara

«Con l’aiuto di un addestratore qualificato, e in poche lezioni, il cane impara a socializzare in contesti diversi, sia con le persone sia con gli altri cani, inclusi quelli di razze diverse» spiega l’esperta. «L’ideale è iscriverlo da piccolo, a partire dai due mesi di età ma, con un po’ più di pazienza, il corso è efficace anche per i più grandicelli».

Cosa succede alle lezioni? L’addestratore crea occasioni di incontro e di gioco tra piccoli gruppi di cani.

L'allenamento del cane a casa

A casa, si allena

«Dopo il corso, è importante il lavoro con il padrone, utile per fissare ciò che il cane ha imparato» spiega Carla Moggi. «Oltre a dedicare ogni giorno del tempo ai giochi, sia con i pet toys sia di movimento, occorre abituare l’animale al rapporto con le altre persone. Se entra in casa una persona nuova, per esempio, bisogna far sedere il cane al proprio fianco o, come si dice in gergo, “al piede”. Così lui non si metterà ad abbaiare né a leccare il nuovo ospite».

Dopo qualche minuto, gli si dà il comando «a terra!» e lo si ricompensa con un bocconcino, mentre l’altra persona si avvicinerà per accarezzare il cane (sui fianchi, mai sulla testa). Il cucciolo rimane tranquillo? Merita un altro premio.

Il gioco del cane al parco

Al parco, fa amicizia

«Quando ha acquisito le regole base della buona socializzazione (e, nel caso di un cucciolo, se ha completato il ciclo di vaccinazioni) il cane può essere accompagnato al parco a giocare» spiega l’educatrice. «Attenzione, però, vietato uscire a mani vuote. L’ideale è portare con sé più di un pet toy, in modo da prevenire eventuali lotte tra cuccioli che si vogliono accaparrare lo stesso giochino».

Ma quali attività si possono proporre all’animale? «Per prima cosa, se l’area è recintata e protetta, si deve levare il guinzaglio e lasciare che il quattro zampe faccia amicizia con gli altri da solo. Poi, dopo qualche minuto, si può iniziare con un classico gioco: il lancio della pallina. Da proporre coinvolgendo un paio di altri cuccioli». L’importante è fare lanci (sia lunghi sia corti) verso ogni cane, così ognuno avrà la sua opportunità per giocare e il tuo cucciolo imparerà il rispetto per gli altri.

Riproduzione riservata