Erbe aromatiche

Erbe aromatiche tutto l’anno: ecco come!

4 modi diversi per assaporare i benefici delle erbe aromatiche tutto l'anno
scegliendo il giusto modo di conservazione

Come conservare le tue erbe aromatiche per l'inverno

La bella stagione è il periodo ideale per raccogliere le erbe aromatiche da conservare per l'inverno. Ricorda che è opportuno tagliare foglie e steli prima della fioritura: evita di attendere la completa maturazione e con l'aiuto di un paio di forbici cogli steli di borragine e angelica, foglie di erba cipollina, rosmarino, menta, basilico, salvia. I fiori come camomilla e lavanda possono essere raccolti all'inizio della fioritura, mentre i bulbi una volta che la pianta si sarà seccata. Le radici? Il periodo tradizionale in cui vengono raccolte e messe a seccare è alla fine dell'estate, fino a autunno inoltrato.

Ricorda che il momento migliore per la raccolta è durante le ore del mattino, quando la rugiada si è asciugata e prima del sole di mezzogiorno. Se non ci sono tracce di terriccio o fango usa un panno umido al posto dell'acqua, evitando di strofinare in modo da preservare le proprietà delle erbe al massimo.

Scopri come conservare le piante aromatiche per l'inverno in 4 modi diversi.

Guida alle erbe aromatiche: come usarle in cucina

VEDI ANCHE

Guida alle erbe aromatiche: come usarle in cucina

Essiccare le erbe aromatiche

Conservare le erbe aromatiche

L'essiccazione delle erbe aromatiche costituisce un metodo tradizionale antico. Scegli accuratamente quali parti della pianta tagliare e ricordati di evitare i sacchetti di plastica: per la raccolta meglio un cesto di vimini o un sacchetto di tela. Invece di strappare le radici usa un paio di forbici oppure togli delicatamente le foglie, per esempio quelle del basilico, con le dita. Salvia, rosmarino, origano e alloro sono perfette da conservare con questa modalità.

Stendi su una superficie piana all'aria aperta o sul davanzale oppure crea piccoli mazzetti da appendere. In alternativa, utilizza il forno oppure l'essiccatore, massimo 30-35 C°. Per i rizomi e le radici è possibile arrivare fino a 50°.

Congelare le erbe aromatiche

Congelare

Le piante aromatiche come basilico, prezzemolo, erba cipollina e dragoncello, dotate di stelo morbido e flessibile, sono più adatte per la conservazione nel congelatore perchè conservano le loro proprietà organolettiche. Crea una strategia pratica e veloce per i tuoi condimenti. Pulisci prezzemolo e basilico in modo da separare steli e foglie, trita con la mezzaluna o il coltello, poi inserisci in un barattolo riciclato dello yogurt. Facile, vero?

In alternativa, puoi lavare e disporre le erbe in un sacchetto da freezer. Per decorare e rinfrescare un cocktail prepara cubetti di ghiaccio con foglie di menta: tieni conto di 1/3 di erbe e 2/3 di acqua. Il metodo dà ottimi risultati anche congelando il basilico. Trita, crea un'emulsione con olio extravergine, infine versa negli appositi stampi per il ghiaccio.

Preparare un sale aromatizzato

Conservare con il sale

Ingrediente noto fin dai tempi antichi, il sale ancora oggi è ottimo per conservare. Usa il sale grosso, trita le erbe aromatiche e unisci entrambi gli ingredienti in una ciotola. Mescola e infine suddividi versando in barattoli ermetici da conservare in un armadietto fresco e al buio.

In alternativa puoi fare così: utilizza il ramo intero della pianta, per esempio rosmarino o timo, e riponi in un contenitore alternando uno strato di sale e uno di foglie. Questa preparazione è ottima da utilizzare come sale aromatico su carne, pesce, dal soffritto alla grigliata.

Preparare un olio aromatizzato

Olio aromatizzato

Olio e aceto costituiscono due modalità ulteriori per conservare al meglio le erbe aromatiche per l'inverno. Maggiorana, timo, menta, origano e basilico risultano particolarmente adatte. Trita le erbe aromatiche, poi versa in un contenitore o all'interno di una bottiglia sufficientemente capiente e ricopri con aceto di vino o di mele. Lascia riposare per tre settimane circa. Se le foglie sono bagnate ricorda di far asciugare attentamente ogni residuo di umidità. Utilizzando l'olio nel giro di un mese potrai ottenere un prodotto naturale da utilizzare su verdura, carne, pesce e pasta. Scegli extravergine di qualità. Le piante aromatiche sono utili in cucina e deliziose per un regalo a parenti o amici.

Riproduzione riservata