Anticellulite

ATTIVA LA CIRCOLAZIONE

I rimedi naturali possono costituire un aiuto prezioso per il benessere, perché le erbe hanno un grande potenziale, che spesso non conosciamo a sufficienza. Grazie all'esperienza di Elisabetta Sedda, naturopata con studio a Ravenna, abbiamo raccolto alcuni consigli utili per combattere la cellulite grazie alla natura. Il vantaggio? Un modo nuovo per prendersi cura di sé risparmiando e puntando a un benessere naturale. Prima di iniziare concediti una doccia calda, ti aiuterà a attivare la circolazione. Nel frattempo cogli l'occasione di uno scrub: prepararlo è semplicissimo.

Fai da te il trattamento anticellulite con l’edera

Benessere naturale con il potere delle piante

Scrub drenante

RICETTA PER LO SCRUB

In una tazza versa dei fondi di caffè a cui aggiungere qualche goccia di olio essenziale di arancio dolce o pompelmo. Diversi studi hanno evidenziato che la caffeina contribuisce a smaltire i cuscinetti adiposi, stimolando gli enzimi che  intervengono nella scissione dei grassi. All'effetto benefico del peeling si aggiunge il potere dell'arancio dolce, che aiuta a combattere l'invecchiamento e gli inestetismi della cellulite. Un altro ingrediente utile contro la ritenzione idrica è l'olio essenziale di pompelmo, dimagrante e in grado di agire anche contro lo stress.

Edera contro la ritenzione idrica

L'OLIO DI EDERA

L'edera ha numerose proprietà antiage: questa pianta è preziosa perché aiuta a eliminare le tossine e agisce rivitalizzando l'organismo. In commercio è possibile trovare l'olio vegetale di edera. Un rimedio della nonna per drenare e aiutare le gambe stanche a fine giornata è l'impacco d'edera, dal potere decongestionante. In alternativa è possibile mettere a bollire una manciata di foglie di edera dove immergere garze con cui avvolgere le estremità. Hai voglia di sperimentare? Prova a preparare fai da te un oleolito a base di edera da usare per la tua bellezza: è facile e veloce.

Preparazione dell'oleolito

OLEOLITO DI EDERA

Raccogli una manciata di edera comune, hedera helix, durante il periodo balsamico, quando il principio attivo è al massimo: generalmente questo periodo è fra maggio e luglio, tuttavia può cambiare a seconda della zona geografica in cui abiti e in base alla presenza di sole. Posiziona le foglie raccolte all'interno di un vasetto dove andrai a versare un olio vegetale a tua scelta. Ottimo l'olio di oliva o mandorle. Dopo aver messo a macerare le foglie, l'alchimia dovrà attendere un mese per assistere al risultato finale. Il barattolo va esposto al sole. Ogni giorno ricordati di scuoterlo in modo da liberare il principio attivo. Dopo 30 giorni filtra e versa in un contenitore: il tuo oleolito è pronto da usare!

Riproduzione riservata