Donna si gode il tramonto

Il segreto della felicità nasce dalla passione per quello che facciamo

Cosa facciamo ogni giorno per essere felici? Non tutto dipende da noi, ma qualcosa sì: il segreto della felicità nasce anche dalla passione per quello che facciamo

Quante volte hai pensato di non essere felice e ti sei lamentata per questo stato di malessere? Che fosse per lavoro, questioni sentimentali, amicizie o qualunque altro motivo, spesso è facile imputare un momento di frustrazione, di debolezza o di infelicità a cause esterne.

E per quanto alcune cose sfuggano al nostro controllo, altre richiedono energia, impegno, concentrazione per tendere verso l’obiettivo. In altre parole, passione. Perché uno dei segreti della felicità nasce proprio lì, dalla passione per quello che facciamo.

Chi cerca trova

“La felicità dipende da noi stessi”, scriveva Aristotele. Lungi da noi contraddire il grande filosofo, non possiamo che essere d’accordo, aggiungendo un semplice “a volte” a chiusura della frase. Perché se è vero che la motivazione è il motore di qualunque cosa, lo è altrettanto il fatto che in alcune circostanze gli avvenimenti esterni possano in qualche modo travolgerci, senza un’apparente via d’uscita.

Ma procediamo per gradi: sicuramente il nostro modo di agire e re-agire, di pensare, di proporci a noi stesse e al mondo influisce sulla nostra concezione di felicità. Quindi iniziamo da lì, da quel piccolo nucleo di felicità nascosto tra malessere e insofferenze varie. C’è, ma sa mimetizzarsi bene. Impegniamoci per trovarlo, guardiamoci dentro, pensiamo alle cose che ci fanno stare bene.

Esercizi di felicità

Sì, va bene, lo abbiamo trovato. E ora? Continuiamo a vedere tutto nero, senza riuscire a individuare uno spiraglio a cui aggrapparsi. La vita è un intricato filo di nodi che si intrecciano, e spesso è difficile recuperare il bandolo della matassa. Eppure, se ci fermiamo a riflettere, forse qualcosa per cui vale la pena continuare cercare c’è: la famiglia, l’amore, il lavoro, la vita stessa.

Nei giorni o nei periodi no, è importante provare a ripartire dalle certezze che ci circondano, dal nostro porto sicuro. E poi, salpare. In quale direzione? Verso quella che vi fa stare bene, risponderebbe una persona cara. Cerchiamola insieme.

Riconosciamo e superiamo gli ostacoli alla nostra felicità

VEDI ANCHE

Riconosciamo e superiamo gli ostacoli alla nostra felicità

Prendi in mano la tua vita

Dobbiamo ammetterlo: lamentarsi, a volte, è più forte di noi. Ci permette di continuare a crogiolarci nel nostro malessere, di addossare le responsabilità agli altri, di non agire. Quasi sempre, le lamentele si concludono con una pacca sulla spalla, un “poverino/a” o un “mi dispiace” del nostro interlocutore, frasi che sul momento riescono perfino a farci stare meglio. Ci sentiamo capiti, sostenuti, protetti. Eppure, il giorno dopo nulla sarà cambiato.

Lamentarsi è normale e fa parte dell’essere umano, ma a un certo punto è necessario un cambio di passo, un’azione concreta, un modo per uscire dall’impasse. E allora, carta e penna per scrivere o mente attiva per registrare quello che non va. E ripartire.

Uno dei segreti per essere felici è anche capire cosa ci rende infelici. O in altre parole, guardarci dentro. E spesso la lamentela è proprio un modo per nascondersi ed evitare di fermarci a pensare.

10 modi per lamentarsi meno ed essere sempre più felici

VEDI ANCHE

10 modi per lamentarsi meno ed essere sempre più felici

Crederci sempre

E invece, essere sincere e dialogare con noi stesse è fondamentale per essere felici e provare a cercare un equilibrio. Ogni tanto si cammina sul filo, ogni tanto si cade, ma l’importante è avere ben in testa l’obiettivo. Quale? Vivere la vita con passione. Non dare mai nulla per scontato, insegui i tuoi desideri, credi nelle tue potenzialità. Frasi da Baci Perugina, ma a volte la semplicità e il nostro alleato migliore.

“Fai il lavoro che ami e non dovrai mai lavorare nella tua vita”. Lo scriveva Confucio, ed è un concetto applicabile al lavoro ma non solo. La passione è il nutrimento delle nostre attitudini, la linfa che ci dà energia, l’ispirazione necessaria per metterci in gioco. Così come alimenta l’amore, la passione nutre la vita.

5 cose che possiamo fare per riconnetterci con noi stesse

VEDI ANCHE

5 cose che possiamo fare per riconnetterci con noi stesse

Passion in action

E allora, buttati con passione in tutto quello che fai. Guarda alle piccole cose, che sono a volte le più preziose: una chiacchiera con un’amica, il sole inaspettato che riscalda la pelle, una giornata di lavoro andata bene. E al contempo, mira in alto, non accontentarti, insegui le tue attitudini fino a dove la passione te lo concede: sarà lei il tuo giudice, grazie al quale riuscirai a fermarti proprio lì, nel posto giusto al momento giusto.

Se il tuo lavoro non ti dà soddisfazione, impegnati a cambiare le cose, provando a risolvere la situazione o a cercarne un altro. Le cose in amore non vanno? Parla, apriti, recupera il Sacro Graal della passione e scopri l’emozione di riviverlo ancora. Iscriviti a quel corso che guardi da tanto, prendi la macchina e vai - mare, montagna, campagna - oppure goditi il silenzio, il relax, la pace della tua casa. “Prendi la tua vita e fanne un capolavoro”, ha detto San Giovanni Paolo II. Con passione, ogni giorno.

Liberare le emozioni è il segreto per vivere meglio

VEDI ANCHE

Liberare le emozioni è il segreto per vivere meglio

Riproduzione riservata