Ci sono rapporti che sono speciali, ti segnano e ti guidano in quella strada tortuosa e meravigliosa chiamata vita. Oggi il tempo scorre in fretta, fra impegni, problemi e commissioni da svolgere. Tutto è più veloce, semplice, ma anche più…effimero. I rapporti nascono in tanti contesti, dalla palestra all’ufficio, dove è possibile conoscere persone e divertirsi con loro, il più delle volte però si tratta di legami fugaci e fragili che possono terminare da un momento all’altro. Esistono però dei rapporti che sono unici e straordinari, così forti e meravigliosi che il tempo, i problemi, le liti non sono in grado di scalfirli. Da quello con i nonni a quello con lo zio preferito: le relazioni che dureranno per sempre.

Con i nonni

Il rapporto fra nonni e nipoti è da sempre speciale. Inizia durante l’infanzia e dura per tutta la vita. Tua nonna sarà sempre lì per abbracciarti, aspettando con ansia una tua visita oppure una chiamata. Il suo abbraccio ha qualcosa di unico: è forte, consapevole, caldo. Con i nonni basta uno sguardo, a loro puoi chiedere consiglio su qualsiasi cosa e ti risponderanno sempre con grande saggezza. E quando ti senti triste o persa basta la voce del nonno, la sua casa, il profumo della pasta al forno appena sfornata dalla nonna per stare subito meglio. Ti danno tutto e non chiedono mai nulla in cambio. Stare con loro sarà sempre bellissimo, che tu abbia dieci anni, venti, trenta oppure quaranta. Non ti lasceranno mai: stanne certa!

Con il fratello maggiore

Un bel giorno la vita di tuo fratello è cambiato: sei arrivata tu. E anche se all’inizio quel fagottino che non faceva altro che piangere e stare sempre con la mamma, non lo convinceva affatto, alla fine è accaduto qualcosa di magico. Quella piccola gelosia si è trasformata in qualcosa che non sapeva ancora bene definire. Così nel corso degli anni ha assunto un ruolo: quello di tuo secondo papà. Il suo compito? Proteggerti a ogni costo, prendersi cura di te e fare in modo che fossi felice. I fratelli maggiori, anche quando cresci, restano quelli che ti difendevano al parco giochi quando qualche bambino non ti faceva salire sull’altalena, quelli che ti hanno consolato ogni volta che hai pianto o ti sei sentita triste. Al tuo “fratellone” puoi chiedere un consiglio sincero. Se sbaglierai ti riprenderà, ma saprà anche accoglierti a braccia aperte per aiutarti. Non smetterà mai di indossare quell’armatura scintillante indossata quando eravate bambini e ti starà accanto per sempre.  

Con la sorella

Un’amica per tutta la vita, una complice, una confidente: tua sorella è questo e molto di più. Siete cresciute insieme e ti conosce come nessun altro al mondo. Avete litigato tante volte (e continuate a farlo anche da adulte), ma nulla potrebbe mai dividervi. Se durante l’adolescenza vi spalleggiavate per uscire all’insaputa dei vostri genitori, da adulte vi confidate, vi scambiate idee e consigli. Le giornate con lei passano in un attimo e per comprendervi basta semplicemente uno sguardo. Fra voi non ci sono segreti, non serve dare spiegazioni, basta prendersi per mano e affrontare la vita insieme, qualsiasi cosa accada.

Con gli amici d’infanzia

Gli amici d’infanzia sono quanto di più prezioso hai. Gli anni passano, tu cresci, ma loro sono sempre lì. Ti definiscono e hanno percorso con te un lungo pezzo di strada, fra esperienze, belle o brutte, momenti felici o difficili. Quando si è adulti si fanno nuove amicizie, sul lavoro, in palestra oppure grazie al partner, ma gli amici d’infanzia hanno un posto speciale nel tuo cuore. Conoscono tutti di te, non serve spiegare. Sanno quanto hai sofferto quando è finito il tuo primo amore, cosa scrivevi nel tuo diario segreto e come erano belli i pomeriggi passati nella tua cameretta ad ascoltare la musica del tuo cantante preferito. Quello che avete vissuto insieme ti ha reso la persona che sei e il vostro è un rapporto speciale che non cambierà mai.

Con gli zii

Un legame d’amore imprescindibile e unico: è quello fra zii e nipoti. Quando sei piccola tuo zio o tua zia è un mito per te. Ti consente di fare tutto quello che mamma e papà ti proibiscono, ti coinvolge in tante attività divertenti e ti porta sempre con sé: uno zio è qualcosa a metà fra un amico e un nonno. Stessa dolcezza dei nonni, stessa complicità degli amici, ma molto più divertimento. Per un nipote una zia rappresenta un confidente e un’amica. Alcune cose a un genitore non si possono dire, a uno zio o una zia invece sì. In un rapporto così non ci sono giudizi, né punizioni per aver commesso un errore. Ci sono consigli frutto di grande esperienza, comprensione e aiuto, senza nessun tipo di pregiudizio.