Come smettere di sentire caldo mentre dormi

Quando arriva l'estate è fondamentale cercare di aiutarsi con alcune accortezze per evitare di sentire caldo la notte. Dai tessuti alla circolazione dell'aria, ecco come fare.

L’arrivo della bella stagione porta con sé, insieme alle vacanze al mare, anche qualche scocciatura, come un forte aumento delle temperature che non solo fanno soffrire di giorno sotto al sole, ma non permettono di riposare bene la notte per colpa dell’afa e si finisce per rigirarsi nel letto e alzarsi poi la mattina seguente stanchi e di cattivo umore.

Il sonno è molto importante per ricaricare le energie perse durante la giornata, quindi per riposare al meglio vediamo insieme come smettere, per quanto possibile, di sentire caldo mentre si dorme.

Frullati di frutta fresca: ricette per combattere il caldo

VEDI ANCHE

Frullati di frutta fresca: ricette per combattere il caldo

Occorrente

  • Flacone con spruzzino
  • Giaccio in cubetti
  • Panno/asciugamano pulito
  • Acqua fresca
  • Ventilatore

Far circolare l’aria

Far circolare l’aria in camera da letto, è la prima cosa da fare, dato che si passeranno diverse ore nella stessa stanza. Se la finestra aperta non basta e non si vogliono trovare brutte sorprese nella bolletta della luce lasciando acceso il condizionatore tutta la notte, si può optare per un ventilatore da terra o da soffitto, posto alla giusta distanza e non puntandolo direttamente verso il viso per evitare che si irrigidiscano i muscoli del collo.

Mettendo anche una ciotola piena di cubetti di ghiaccio davanti al ventilatore, si otterrà una piacevole aria fresca, che permetterà di avere un ambiente più sopportabile, durante le afose notti estive.

5 maschere facciali fai da te anti caldo

VEDI ANCHE

5 maschere facciali fai da te anti caldo

Scegliere i tessuti adatti

Valutare con attenzione con quali indumenti si dorme, specialmente il tessuto di cui sono fatti. Erroneamente si pensa che dormire nudi sia l’ideale, ma non permettendo all’umidità di evaporare tra corpo e superficie, farà avvertire ancora di più il caldo.

La cosa migliore è scegliere fibre naturali come il cotone, evitando le fibre sintetiche che non permettono alla pelle di respirare. Stessa cosa per la scelta delle lenzuola.

Come lavare le lenzuola di cotone

VEDI ANCHE

Come lavare le lenzuola di cotone

Rinfrescare il corpo

Per tenere il corpo fresco prima di addormentarsi o nei risvegli notturni, si possono utilizzare alcuni trucchetti, come riempire di acqua fredda la classica borsa dell’acqua calda e portarla con se in camera, oppure un panno bagnato (ma strizzato) o freddo di frigorifero da tamponare su viso, polsi e caviglie.

Va bene anche un impacco freddo e morbido in gel come quelli che si comprano in farmacia per le contusioni, da mettere nella federa del cuscino o avvolto in un panno pulito da applicare sulla fronte. Se ci si sveglia durante la notte, si può vaporizzare dell’acqua fresca sul viso con l’utilizzo di un flacone provvisto di spruzzino.

Smoothies sani e golosi: le ricette

VEDI ANCHE

Smoothies sani e golosi: le ricette

Mangiare con moderazione

Questo suggerimento è valido tutto l’anno a prescindere dalla temperatura. Evitare di cenare troppo tardi e soprattutto di consumare cibi ipercalorici, per non appesantire il nostro organismo con la conseguenza di digerire male e sudare durante la notte.

Consigli

  • Attenzione a dormire con indumenti o lenzuola bagnate o troppo umide soprattutto per chi soffre di reumatismi.
  • Dato che il calore tende a salire, in estate sarebbe utile dormire con il letto poggiato a terra su una stuoia.
  • Nei risvegli notturni, girare il cuscino dall’altro lato più fresco.
Riproduzione riservata