Come eliminare la muffa con i rimedi naturali

Pulizie ecologiche per risparmiare e far bene al mondo

<p><b>DETERSIVI NATURALI</b></p><p>Il <a href="https://www.donnamoderna.com/casa/pulizie-di-casa-bicarbonato-10-modi-uso"  target="_self"><b>bicarbonato</b></a> combatte la formazione di muffe, poiché è un battericida  naturale. Puoi preparare una <b>ricetta fai da</b> te che ti aiuterà nella caccia alla muffa. Diluisci in una bottiglietta d'acqua 2 cucchiai di <a href="https://www.donnamoderna.com/casa/fai-da-te/10-modi-per-usare-il-sale-casa-pulizie"  target="_self"><b>sale</b></a> fino, 2 di bicarbonato. Versa in un flacone, poi aggiungi 2 cucchiai di <a href="https://www.donnamoderna.com/casa/fai-da-te/10-utilizzi-acqua-ossigenata"  target="_self"><b>acqua ossigenata</b></a> 40 volumi e agita prima dell'uso: ecco un efficace <b>spray naturale</b> da applicare su muri e piastrelle. Per pulire le  fughe in profondità usa un vecchio <b>spazzolino da denti</b>, con cui  strofinerai una miscela di bicarbonato e aceto. Ami i profumi? Aggiungi qualche goccia di <b>olio essenziale</b> di limone, <a href="https://www.donnamoderna.com/casa/fai-da-te/ricette-fai-da-te-detersivi-ecologici/photo/Sgrassatore-al-Tea-Tree-Oil"  target="_self"><b>Tea Tree Oil</b></a>, oppure lavanda.</p> Credits: Corbis

DETERSIVI NATURALI

Il bicarbonato combatte la formazione di muffe, poiché è un battericida  naturale. Puoi preparare una ricetta fai da te che ti aiuterà nella caccia alla muffa. Diluisci in una bottiglietta d'acqua 2 cucchiai di sale fino, 2 di bicarbonato. Versa in un flacone, poi aggiungi 2 cucchiai di acqua ossigenata 40 volumi e agita prima dell'uso: ecco un efficace spray naturale da applicare su muri e piastrelle. Per pulire le  fughe in profondità usa un vecchio spazzolino da denti, con cui  strofinerai una miscela di bicarbonato e aceto. Ami i profumi? Aggiungi qualche goccia di olio essenziale di limone, Tea Tree Oil, oppure lavanda.

CASA GREEN

Igienizzare e togliere gli odori con i rimedi della nonna: ecco come fare, in maniera pratica e veloce.

Sai che è possibile costruire un deumidificatore naturale fai da te?

Aceto, un aiuto importante per le pulizie di casa. E la cura del corpo!

<p><b>FUGHE DI CALORE</b></p><p>Infiltrazioni, muri verso l'esterno e non isolati possono aumentare il <b>rischio di muffa</b>. In questo caso ridurre gli sbalzi termini e lavorare per l'<b>impermeabilizzazione</b> richiede un budget, ma nei casi più gravi può migliorare lo stato dell'abitazione in maniera sostanziale. Oltre all'isolamento termico, per esempio con un cappotto, l'utilizzo di<b> stufe</b>, a legna o pellet, e deumidificatori contribuirà a riscaldare gli ambienti scacciando l'umidità. Evita di spegnere del tutto il <b>riscaldamento</b> in alcune stanze della casa, poiché tenderanno a formare un ambiente più idoneo alla formazione di muffe.</p> Credits: Corbis

FUGHE DI CALORE

Infiltrazioni, muri verso l'esterno e non isolati possono aumentare il rischio di muffa. In questo caso ridurre gli sbalzi termini e lavorare per l'impermeabilizzazione richiede un budget, ma nei casi più gravi può migliorare lo stato dell'abitazione in maniera sostanziale. Oltre all'isolamento termico, per esempio con un cappotto, l'utilizzo di stufe, a legna o pellet, e deumidificatori contribuirà a riscaldare gli ambienti scacciando l'umidità. Evita di spegnere del tutto il riscaldamento in alcune stanze della casa, poiché tenderanno a formare un ambiente più idoneo alla formazione di muffe.

<p><b>MUFFA SU STOFFA E VESTITI</b></p><p>Macchie di muffa su stoffa e tapezzeria?  Strofina con acqua e <b>alcol</b>, utilizzando una spugna o una spazzola.  Per eliminare le macchie di muffa dai vestiti usa una miscela di <b>sale e  limone</b>: stendi, lascia agire, poi strofina delicamente con una spazzola e procedi con il normale lavaggio.</p> Credits: Corbis

MUFFA SU STOFFA E VESTITI

Macchie di muffa su stoffa e tapezzeria?  Strofina con acqua e alcol, utilizzando una spugna o una spazzola.  Per eliminare le macchie di muffa dai vestiti usa una miscela di sale e  limone: stendi, lascia agire, poi strofina delicamente con una spazzola e procedi con il normale lavaggio.

<p><b>MURI SENZA MUFFA </b></p><p> Se stai per tinteggiare le pareti previeni la formazione di muffa con <b> vernici traspiranti</b>. In mesticheria o ferramenta potrai trovare prodotti  specifici: decidere di ritinteggiare la casa con una tinta antimuffa è  importante per combattere definitivamente il problema. Evita di  posizionare <b>divani e armadi</b> eccessivamente vicini alle pareti: è sempre  bene lasciare un margine di spazio fra il muro e gli arredi, 5-10 cm  saranno sufficienti. Molte persone hanno l'abitudine di passare, ogni  3-4 mesi, una <b>spugna umida</b> sulle pareti, imbevuta con acqua e una goccia  di candeggina. In realtà la candeggina, pur eliminando il problema  all'istante, non debella definitivamente il fungo alla base  dell'insorgenza di muffe. Se preferisci i<b> rimedi naturali</b> puoi  sostituire alla candeggina una spugna bagnata con acqua e aceto, utile  contro le muffe, ma anche preziosa per igienizzare e  togliere gli odori, soprattutto se ci sono fumatori in casa. Metti  l'aceto in una bacinella o in un contenitore spray insieme all'acqua e  utilizza una spugna o una <b>spazzola</b> con cui strofinare le superfici più  intaccate dalla muffa.</p> Credits: Corbis

MURI SENZA MUFFA

Se stai per tinteggiare le pareti previeni la formazione di muffa con vernici traspiranti. In mesticheria o ferramenta potrai trovare prodotti  specifici: decidere di ritinteggiare la casa con una tinta antimuffa è  importante per combattere definitivamente il problema. Evita di  posizionare divani e armadi eccessivamente vicini alle pareti: è sempre  bene lasciare un margine di spazio fra il muro e gli arredi, 5-10 cm  saranno sufficienti. Molte persone hanno l'abitudine di passare, ogni  3-4 mesi, una spugna umida sulle pareti, imbevuta con acqua e una goccia  di candeggina. In realtà la candeggina, pur eliminando il problema  all'istante, non debella definitivamente il fungo alla base  dell'insorgenza di muffe. Se preferisci i rimedi naturali puoi  sostituire alla candeggina una spugna bagnata con acqua e aceto, utile  contro le muffe, ma anche preziosa per igienizzare e  togliere gli odori, soprattutto se ci sono fumatori in casa. Metti  l'aceto in una bacinella o in un contenitore spray insieme all'acqua e  utilizza una spugna o una spazzola con cui strofinare le superfici più  intaccate dalla muffa.

<p><b>PULIZIE STRATEGICHE</b></p><p>Oltre all'indiscutibile fattore igienico, le <b>pulizie di casa</b> aiutano a combattere umidità e muffa. Abituati a mantenere <b>asciutte e pulite</b> le piastrelle, sia del bagno sia in cucina: una volta terminate docce e preparazioni culinarie passa una <b>spugna</b> imbevuta di alcol, oppure acqua e aceto, e asciuga con un panno. In <b>cucina</b> una buona cappa di aspirazione aiuterà a contrastare la formazione di muffe.</p> Credits: Corbis

PULIZIE STRATEGICHE

Oltre all'indiscutibile fattore igienico, le pulizie di casa aiutano a combattere umidità e muffa. Abituati a mantenere asciutte e pulite le piastrelle, sia del bagno sia in cucina: una volta terminate docce e preparazioni culinarie passa una spugna imbevuta di alcol, oppure acqua e aceto, e asciuga con un panno. In cucina una buona cappa di aspirazione aiuterà a contrastare la formazione di muffe.

<p><b>ADDIO UMIDITÀ</b></p><p>Per evitare le antipatiche formazioni nere tipiche della muffa, evita il proliferare dell'umidità. Soprattutto in <b>bagno</b>, quando ti fai la doccia copri le piastrelle con un telo, in grado di assorbire acqua e schizzi. Appendi subito <b>accappatoi e asciugamani</b> bagnati, vicino a una fonte di calore oppure, se possibile, all'aria aperta. Anche nelle giornate invernali abbi cura di mantenere la casa ben areata: puoi aprire le <b> finestre di casa </b>tutte insieme, per esempio la mattina prima di uscire, in modo che l'abitazione sia attraversata da una corrente di aria fresca e pulita. Le prese d'aria, oggi obbligatorie per legge, sono importanti  per la <b>ventilazione</b> dei locali. Inoltre, l'installazione di una ventola in bagno può essere particolarmente utile in <b>ambienti molto umidi</b>.</p> Credits: Corbis

ADDIO UMIDITÀ

Per evitare le antipatiche formazioni nere tipiche della muffa, evita il proliferare dell'umidità. Soprattutto in bagno, quando ti fai la doccia copri le piastrelle con un telo, in grado di assorbire acqua e schizzi. Appendi subito accappatoi e asciugamani bagnati, vicino a una fonte di calore oppure, se possibile, all'aria aperta. Anche nelle giornate invernali abbi cura di mantenere la casa ben areata: puoi aprire le finestre di casa tutte insieme, per esempio la mattina prima di uscire, in modo che l'abitazione sia attraversata da una corrente di aria fresca e pulita. Le prese d'aria, oggi obbligatorie per legge, sono importanti  per la ventilazione dei locali. Inoltre, l'installazione di una ventola in bagno può essere particolarmente utile in ambienti molto umidi.

<p><b>GLI INGREDIENTI GIUSTI</b></p><p>L'<b>aceto bianco</b> è un ottimo rimedio contro la muffa. Diluisci due tazze di aceto in una bottiglia di <b>acqua calda</b>: puoi utilizzare questa miscela fai da te per piastrelle, muri e superfici lavabili, quali vasca da bagno e doccia. Se desideri avere una profumazione una decina di gocce di olio essenziali di agrumi o<b> Tea Tree Oil</b>, potente e dalle note intense. Anche il <b>sale</b> e il <b>bicarbonato</b> sono un rimedio della nonna prezioso contro la formazione di muffe. Vuoi creare un<b> detersivo fai da</b> te green e economico? In una tazza mescola bicarbonato e detersivo per i piatti oppure bicarbonato, sale e <b>acqua ossigenata</b>: due varianti per una pasta cremosa da strofinare su lavandino e superfici.</p> Credits: Corbis

GLI INGREDIENTI GIUSTI

L'aceto bianco è un ottimo rimedio contro la muffa. Diluisci due tazze di aceto in una bottiglia di acqua calda: puoi utilizzare questa miscela fai da te per piastrelle, muri e superfici lavabili, quali vasca da bagno e doccia. Se desideri avere una profumazione una decina di gocce di olio essenziali di agrumi o Tea Tree Oil, potente e dalle note intense. Anche il sale e il bicarbonato sono un rimedio della nonna prezioso contro la formazione di muffe. Vuoi creare un detersivo fai da te green e economico? In una tazza mescola bicarbonato e detersivo per i piatti oppure bicarbonato, sale e acqua ossigenata: due varianti per una pasta cremosa da strofinare su lavandino e superfici.

Riproduzione riservata