Come fare la lista della spesa di giugno

Credits: Shutterstock

La prima frutta e verdura estiva, piante aromatiche, ortaggi da seminare: la lista della spesa di giugno per portare in tavola i migliori cibi di stagione.

Con l'arrivo di giugno i raggi del sole si fanno decisamente più caldi. Inizia l'estate, le giornate più lunghe portano voglia di mare e di cibi dissetanti. Basta fritture e stracotti. La frutta e le verdure abbondano, ci aiutano a idratare l'organismo senza appesantirci, donandoci il giusto apporto nutritivo. E poi, a rallegrare la stagione, ci sono anche i sapori e i colori estivi dei cibi. Rosso, arancione, verde, giallo: c'è l'imbarazzo della scelta! Ecco come fare la lista della spesa di giugno.

SFOGLIA LA GALLERY DELLA VERDURA DI GIUGNO - Zucchinette novelle con il fiore

Melanzane

Fagiolini

Piselli

Sedano

Cipollotti

Fave

Patatine novelle

Rapanelli

Asparagi

Barbabietole

Cicoria

Rabarbaro

Pomodori precoci

Carote

Lattuga, rucola e altri tipi di insalata

Foto

La verdura di stagione di giugno

Regine incontrastate dei mesi estivi sono le zucchine. A giugno inizia il loro regno e offrono la versione migliore sia come ortaggi che come infiorescenze, infatti il loro fiore è ottimo per la preparazione di gustose frittelle ripiene. Inoltre, questi ortaggi sono ricchi di folati, potassio, vitamina A e C. Hanno un bassissimo apporto calorico e in più le varietà della buccia gialla contengono anche carotenoidi, che svolgono un'importantissima funzione antitumorale. Mangiale prima di metterti al sole: avrai un'abbronzatura a prova di bomba, mantenendo la pelle giovane e idratata. Prova 10 ricette veloci e sfiziose con le zucchine, tra cui i frittini di zucchine e feta e gli involtini di prosciutto e zucchine

Accanto alle zucchine, giugno ci dona poi le primissime golose melanzane. Povere di grassi, sono purtroppo in grado di assorbirli se cucinate con abbondante olio extravergine d'oliva. Sono inoltre una buona fonte di fibra e acido folico e apportano un ricco carico di antiossidanti. Stiamo parlando di un alimento facilmente deperibile, quindi ricorda di consumare le tue melanzane entro un paio di giorni dall'acquisto. Inoltre, non vanno assolutamente mangiate crude a causa della abbondante presenza di solanina, una sostanza tossica per l'organismo umano.

Giugno è il mese perfetto per cucinare e mangiare fagiolini. Che altro non sono se non i baccelli immaturi del fagiolo, ma hanno proprietà molto diverse da questi legumi. Sono poco calorici, hanno pochi carboidrati e poche proteine. Ma sono ricchi di sali minerali, fibre, vitamina A e potassio. Se soffri di stitichezza, sono il rimedio naturale che fa per te. Grazie al loro sapore fresco sono ottimi se consumati a temperatura ambiente con olio, sale, aglio e basilico. Per un pasto più ricco provali con patate e uova.

Una vera chicca della lista della spesa di giugno sono le patate novelle. Dette anche patate primaticce, questi tuberi sono raccolti prima di arrivare a completa maturazione. Sono piccole e, a differenza delle patate più grandi, hanno una buccia sottile e una polpa tenera. Si distinguono dalle altre perché hanno un sapore più delicato e un basso contenuto calorico. Si possono cuocere con la buccia. Per pulirle ti basterà strofinarle bene sotto l'acqua corrente. Provale arrostite in forno, cotte al vapore o saltate in padella: saranno il tocco in più per le tue prime cene estive. Sono perfette anche per fare gli gnocchi.

Nella lista della spesa di giugno non farti mancare anche asparagi, cicoria, rucola, lattuga, ravanelli e rabarbaro, le ultime fave e i pisellibarbabietole, carote, cipollotti, pomodori precoci e sedano.

SFOGLIA LA GALLERY DELLA FRUTTA DI GIUGNO - Pesche

Albicocche

Ciliegie

Pere

Fragole

Nespole

Kiwi

Foto

La frutta di stagione di giugno

Calde di sole, succose, protagoniste della macedonia di giugno: stiamo parlando delle albicocche. Fai attenzione: si tratta di un frutto che deperisce velocemente. Quindi consumale in poco tempo dopo averle acquistate. Farai il pieno di vitamina B, C, PP, carotenoidi, ferro, magnesio, calcio, potassio e vitamina A, un vero toccasana per pelle, capelli e unghie. Fai attenzione a non abusarne troppo: è un lassativo naturale. Il modo migliore per conservare questo frutto e portarne il sapore nell'inverno? Prepara una ricca marmellata di albicocche.

Un altro frutto estivo che ci aspetta a giugno, simbolo dell'estate, è la pesca. Puoi scegliere tra moltissime varietà e avrai comunque un bouquet di profumi, polpa dolce e carnosa, ma soprattutto rinfrescante. Infatti la pesca è ricca d'acqua e, nonostante il suo sapore zuccherino, ha un basso contenuto calorico, quindi va benissimo in qualsiasi dieta alimentare. Inoltre, ha proprietà diuretiche, lassative e depurative ed è ricca di vitamina A e C. Se cucinate sotto forma di confettura, le pesche ti terranno compagnia lungo tutto l'inverno.

Che sono irresistibili lo sappiamo bene, ma anche consumate in quantità le ciliegie fanno bene. Infatti, hanno proprietà antinfiammatorie e rilassanti, grazie alla presenza di melatonina. Inoltre, sono un ottimo anticellulite naturale. L'alta presenza di potassio, magnesio e fibre, noché il basso apporto calorico rendono questo frutto perfetto per la diuresi. Se soffri di gonfiore alle gambe, le ciliegie sono l'alleato perfetto. Inoltre, ricorda di non gettare i peduncoli: se messi in infusione, potrai ottenere decotti sgonfianti, efficacissimi nella riduzione della ritenzione idrica.

L'estate è il momento migliore per prendersi cura del proprio intestino, proprio grazie ai frutti che fanno capolino nel banco frutta. Tra questi ci sono le nespole. Il loro sapore un po' acidulo le rendono poco amate, ma è un frutto incredibilmente rinfrescante e ricco di proprietà benefiche. Se ami le nespole mature, mangiandole aiuterai la regolarità del tuo intestino: tutto merito delle fibre. Se invece preferisci le nespole acerbe, queste avranno un effetto astringente. Ecco alcune idee per impiegare le nespole nei dolci.

Tra i frutti disponibili a giugno, metti nel carrello anche le fragole sugose, i kiwi e le prime pere estive.

Cosa coltivare in balcone o nell'orto a giugno

Giugno è il periodo ideale per seminare piante aromatiche come il basilico, il prezzemolo e la salvia. Ma puoi sbizzarrirti trapiantando ancora nell'orto ortaggi come pomodori, fagiolini, insalata, indivia riccia, lattuga, scarola, sedano, porri e carote. Inoltre, puoi iniziare a seminare le prime verdure dell'inverno: cavoli, cavolfiori, finocchi e soprattutto zucche.

Se l'orto è la tua passione e hai già messo a dimora semi e piantine nei mesi scorsi, giugno è il mese ideale per raccogliere aglio fresco, basilico, barbabietola, bietola, carota, cavolo cappuccio, ceci, cipolla, daikon, indivia riccia e lattuga da taglio, fagiolini nani, melone, prezzemolo, rucola e zucchine.

Riproduzione riservata