donna fa allenamento bruciagrassi

Esistono davvero gli allenamenti bruciagrassi?

Fit
Gli allenamenti bruciagrassi esistono davvero? Sì, ma solo se scegli questi esercizi!

Si chiamano allenamenti bruciagrassi e permettono di bruciare numerose calorie in un periodo di tempo piuttosto piccolo. Sono faticosi, certo, di contro però altamente efficaci e, per rispondere alla tua domanda, non solo esistono, ma consentono anche di scolpire il corpo al meglio e nei punti giusti.

L’allenamento giusto per te

Allenarsi per dimagrire è un po’ l’obiettivo di tutti, soprattutto quando si fa fatica a perdere qualche chiletto oppure a rassodare punti precisi del corpo. Una dieta equilibrata e l’allenamento giusto sono senza dubbio gli alleati perfetti per raggiungere un risultato ottimale, ma è importante non commettere errori.

Il primo? Farsi prendere dalla fretta e dalla smania di raggiungere subito la propria forma ideale. I risultati immediati, quando si parla di fitness, non esistono. Il rischio è di finire per fare i conti con la frustrazione e la demotivazione, soprattutto se l’obiettivo non si riesce a raggiungere in un tempo lampo. Ma anche con infortuni causati da una mancata e adeguata preparazione.

I migliori esercizi bruciagrassi

Il segreto allora qual è? Gli esperti consigliano di scegliere allenamenti a circuito e di tonificazione, con una intensità variabile, inserendo nella routine sportiva anche l’uso di pesetti. In ogni caso la gradualità resta l’arma vincente: non strafare, ma cresci step by step d’intensità. Solo così arriveranno dei risultati ottimali, persino al di sopra delle tue aspettive. Scopriamo insieme i migliori esercizi bruciagrassi, da inserire nel tuo allenamento e da provare subito!

Squat

Gli squat sono fra i migliori esercizi bruciagrassi perché coinvolgono l’utilizzo di vari gruppi muscolari. Attivano infatti i quadricipiti, le ginocchia, i bicipiti femorali, le caviglie, le articolazioni dell’anca e i glutei.

Numerosi studi hanno svelato che, quando svolgiamo movimenti composti come quello dello squat, bruciamo molte più calorie. In posizione eretta divarica i piedi tenendoli a un'ampiezza superiore rispetto alle spalle. Tieni lo sguardo bene avanti, poi piega le gambe e porta il bacino a livello delle ginocchia. Infine stendi le gambe e ritorna nella posizione iniziale.

Burpees

Amati, ma soprattutto odiati, i burpees sono dei bruciagrassi eccezionali! Ideali per un allenamento ad alta intensità, prevedono uno straordinario consumo calorico. Facile intuire perché: combinando infatti squat, salti sul posto, plank e piegamenti sulle braccia. Il tutto in un unico esercizio e in un tempo rapido. Alcune ricerche hanno svelato che sono l’ideale anche per attivare il metabolismo, dunque che aspetti a provarli?!

Parti dalla posizione eretta, tenendo le gambe sempre divaricate all’altezza delle spalle. L’addome dovrà essere leggermente contratto e la schiena dritta. Fai un salto, poi scendi in posizione di squat. Posa i palmi a terra e tendi le braccia. A questo punto fai un balzo per riuscire a stendere le gambe indietro e vai in posizione di plank. Infine riporta le gambe in direzione delle mani, eseguendo un salto.

Mountain Climber

Lanciato da Kayla Itsines, guru australiana del fitness, il mountain climber è un esercizio perfetto da usare come bruciagrassi. Si esegue partendo dalla posizione di plank e portando, in modo alternato, le ginocchia al petto. In sostanza devi simulare una scalata, in modo ritmico, veloce e senza pause. Un esercizio che aiuta a bruciare calorie, ma anche a tonificare braccia, addome, glutei e gambe. Il consiglio migliore? Per renderlo efficace non inarcare in alcun modo la schiena.

Kettlebell swing

I kettlebell swing sono l’ideale per un efficace allenamento bruciagrassi. Parliamo infatti di movimenti vigorosi che attivano diversi muscoli, fra cui i quadricipiti e i glutei, aumentando inoltre la frequenza cardiaca. Parliamo infatti di un esercizio con carico in cui il kettlebell si impugna con forza usando entrambe le mani e viene spinto verso l’alto.

Eseguendolo solleciterai tutti i muscoli del tuo corpo. Ma per evitare qualsiasi tipo di infortunio ricordati di non portare tutto il peso verso la punta dei piedi e…ricordati di respirare, senza trattenere il fiato!

Affondo in avanti

Esistono tantissime varianti dell’affondo, quello classico però rimane il più efficace per bruciare i grassi e le calorie. Questo perché sollecita contemporaneamente vari muscoli, ossia quadricipiti, muscoli posteriori della coscia e glutei.  

Posizionati tenendo le gambe divaricate leggermente, poi inspira profondamente e fai un passo in avanti. Mantieni il tronco dritto e guarda davanti a te, assicurandoti che la gamba che hai davanti sia in una posizione orizzontale a formare un angolo retto. In questa posizione il tuo ginocchio non dovrà mai andare oltre la punta del piede. In contemporanea tieni a gamba dietro semi-tesa, col ginocchio che sfiora il pavimento, nella posizione dell’affondo più bassa.

Il ritorno si può effettuare in due modi. Puoi riportare l’arto allenato dietro oppure portare avanti quello non allenato. Anche in questo caso, come accade per tutti gli esercizi bruciagrassi, la respirazione è essenziale, così come realizzare un numero buono di ripetizioni. Attenzione però a possibili problemi alle ginocchia, soprattutto se soffri di qualche disturbo specifico.

Riproduzione riservata