Donna che pratica il Tai Chi

E se provassi il Tai Chi? I benefici per il corpo e per la mente

Pratica antica nata dalle arti marziali cinesi, il Tai Chi può essere considerata una vera e propria medicina preventiva in grado di migliorare i sintomi di patologie croniche, ridurre lo stress e incrementare le funzioni cognitive. Ma c'è di più! Ecco i tanti benefici e l'unica controindicazione.

Tai Chi: significato e benefici

Conosciuto anche come Tai Chi Chuan, il Tai Chitàijíquán nasce diversi secoli fa in Oriente dalle arti marziali. Il significato di Tai Chi sarebbe "suprema unità" intesa come armonia ed equilibrio tra Yin e Yang o, nel suo nome esteso. "suprema arte di combattimento" (autodifesa).

Il Tai Chi può essere considerato come una meditazione in movimento, perché unisce i movimenti del corpo alla presa di consapevolezza della mente. Per questo, è una pratica dai ritmi lenti che possono essere assimilati a quelli di una ginnastica dolce. Grazie proprio alla lentezza dei movimenti e alla concentrazione necessaria a compierli con precisione, il Tai Chi aiuta a acquisire nuovi schemi motori andando a rieducare il corpo e migliorare la postura.

Il controllo posto durante la pratica e l'ampiezza dei movimenti permettono di lavorare anche sull'equilibrio, sui riflessi e sulla propriocezione e al tempo stesso portano a una migliore mobilizzazione articolare e condizionamento muscolare.

Tutto questo aiuta a contrastare dolori cronici come nel caso di artrite, fibromialgia, e mal di schiena e a gestire meglio patologie come il morbo di Parkinson.

La tecnica base tra posizioni ed esercizi

Nel Tai Chi sono importanti due componenti della tecnica, ossia le posizioni delle gambe e le posizioni delle mani che si assumono attraverso movimenti precisi e quelli che vengono chiamati "atteggiamenti". Gli esercizi fisici si accompagnano a veri esercizi di concentrazione utili a richiamare l'energia.

Tra gli atteggiamenti delle mani ci sono le tecniche di pugno (diretto, montante, gancio, ad ascia e frustato) e le tecniche di palmo (sollevato, che ruota all'interno, che ruota all'esterno, diretto e ad ascia). Le gambe invece lavorano sull'allungamento e sugli slanci e seguono 20 diverse tecniche di movimento. Infine, sono importanti anche i passi e gli spostamenti che si eseguono durante i movimenti.

Possibili controindicazioni

Come per tutte le attività, anche il Tai Chi deve essere pratico con attenzione e anche in questo caso è fondamentale ascoltare il proprio corpo, specialmente quando si lavora sulla mobilità articolare. In linea di massima, il Tai Chi è però adatto a tutti ed è infatti consigliato anche per gli anziani e le persone con difficoltà motorie o respiratorie.

Nel caso in cui si pratichi come terapia, consigliamo comunque l'affiancamento a figure professionali che possano dare indicazioni ed evitare ogni tipo di effetto indesiderato.

Equilibrio e coordinazione si possono migliorare con questi esercizi

VEDI ANCHE

Equilibrio e coordinazione si possono migliorare con questi esercizi

Riproduzione riservata