Come si dovrebbero disporre le piante in giardino

Come si dovrebbero disporre le piante in giardino

Possedere un giardino significa: da una parte, avere a disposizione un proprio spazio verde e all'aperto in cui ritrovare la propria tranquillità e in cui stare a contatto con la natura. D'altra parte, questo tipo di proprietà implica una grande responsabilità legata alla cura dell'ambiente.

Non è necessario avere il famoso “pollice verde” per prendersi cura del proprio giardino in modo ottimale, ma sarà sufficiente seguire delle linee guida, fondamentali per fa si che questo spazio verde sia quanto più floreo ed accogliente possibile.
Per fare ciò, è essenziale capire innanzitutto come si dovrebbero disporre le piante in giardino.

In primo luogo, è consigliato procedere attraverso la progettazione degli spazi, considerando, dunque, aspetti fondamentali come: metratura, tipo di terreno, intensità di esposizione ai raggi solari e condizioni meteorologiche alle quali il giardino è solitamente esposto.

Piante sempreverdi: quali sono le migliori per il giardino

VEDI ANCHE

Piante sempreverdi: quali sono le migliori per il giardino

Scegliere le piante in giardino

Dopo aver stabilito il budget e i rispettivi materiali di cui si vuol far uso, per esempio per disporre le piante all’interno di vasi, si potrà procedere alla scelta delle piante.

Tenendo conto del fattore dimensione, risulta opportuno optare per piante di piccola o media taglia se il giardino non è molto grande. Pertanto, in questi casi sarà un’ottima prassi quella di non tenere in considerazione imponenti alberi o grossi arbusti.

Come detto in precedenza, anche le condizioni climatiche e le temperature influenzano la scelta riguardante la tipologia di piante e il momento dell’anno in cui piantarle.

Se si intende, ad esempio donare un’idea di profondità o, semplicemente, sfruttare al meglio tutti gli spazi, si può pensare di predisporre delle piante grasse su una parete verticale.

Utilizzare i vasi

Capita spesso, all’interno dei giardini, di trovare spazi o angoli ignorati e per nulla decorati. Questo impatto visivo è assolutamente da evitare!
Pertanto, affinché questo non accada, si consiglia di munirsi di vasi per arricchire con stile anche questi spazi marginali.
I vasi possono essere scelti in base allo stile che si preferisce, dalla terracotta al vetro, e con i colori e le fantasie che si ritengono più opportune.

Piante antizanzare: quali sono le più efficaci

VEDI ANCHE

Piante antizanzare: quali sono le più efficaci

Sbizzarrirsi con le aiuole

Un altro metodo che si può impiegare, per disporre le piante in giardino, è legato alla creazione delle aiuole. Quest’ultime possono essere utilizzate: sia per dare luce ad angoli particolari del giardino; sia per delimitare, per esempio con dei sassi, delle particolari aree che si intende valorizzare.
I fiori e i colori che si scelgono per comporre le aiuole potranno dare sfogo alla propria vena creativa.

Riproduzione riservata