Piante fiorite per balconi all’ombra

Se volete arricchire il vostro balcone ombreggiato con delle piante, ecco quali sono quelle che possono stare all'ombra.

Molte varietà di piante amano il sole e crescono sane solo se poste in una zona molto luminosa. Ma è sempre possibile valorizzare un balcone all’ombra: esistono infatti delle specie che fioriscono ottimamente anche in condizione di luminosità scarsa e non a diretto contatto con i raggi solari. In questa guida, vogliamo elencarvi alcune piante fiorite che rappresentano davvero l’ideale arricchimento per chi ha dei balconi all’ombra.

Piante sempreverdi: quali sono le migliori per il giardino

VEDI ANCHE

Piante sempreverdi: quali sono le migliori per il giardino

Mughetto

È il caso ad esempio del mughetto, una graziosa pianta che produce all’ombra dei ricchi fiori bianchi, dalla forma molto particolare. La principale caratteristica dei mughetti, oltre che dalla loro forma originale, è data anche dall’intensa profumazione che sono in grado di produrre. I mughetti fioriscono in primavera, con rapido sviluppo di germogli e foglie davvero estremamente rigogliose.

Quali sono le migliori piante da balcone

VEDI ANCHE

Quali sono le migliori piante da balcone

Ortensia

Una pianta che ben si sposa per i balconi posizionati all’ombra è anche l’ortensia. Questa pianta perenne è l’ideale per chi desidera avere un balcone dai mille colori: chi pianta le ortensie lungo il proprio spazio verde, infatti, avrà un balcone dalle intense colorazioni rosa, lilla o blu.

L’ortensia è senza dubbio una delle piante da ornamento più adatte per i balconi ombreggiati, anche perché può essere coltivata anche in vaso. Come fare? Tutto molto semplice: occorrerà sistemare all’interno dei singoli vasi da balcone del terriccio ad alto composto di acidità, con l’aggiunta periodica (almeno due, tre volte l’anno) di un fertilizzante liquido.

Fiori da balcone pendenti: i più belli

VEDI ANCHE

Fiori da balcone pendenti: i più belli

Primula

Per chi fosse alla ricerca di una pianta che cresce bassa senza mai superare i 30-40 cm di altezza, ecco la primula: una soluzione che produrrà nel vostro balcone un’eleganza estetica senza pari, grazie alle numerose infiorescenze rosse e viola che questa bellissima pianta è in grado di sviluppare durante il periodo primaverile. Il terriccio da utilizzare per la sua corretta fioritura dovrà essere di tipo acido, con la necessità di una innaffiatura abbondante e piuttosto frequente.

Piante antizanzare: quali sono le più efficaci

VEDI ANCHE

Piante antizanzare: quali sono le più efficaci

Lobelia

Per arricchire un balcone all’ombra troppo anonimo o spoglio, vi consigliamo anche di utilizzare la lobelia. Si tratta di una pianta forse poco conosciuta, ma che produce infiorescenze davvero gradevoli alla vista. È una pianta annuale che ha la caratteristica di crescere in pratica tutto l’anno, senza soluzione di continuità.

Davvero ideale per chi vuole avere un balcone sempre fiorito, 365 giorni l’anno. Viola, bianco e blu sono le colorazioni caratteristiche della lobelia, che va coltivata in vaso, meglio se collocati appesi, lungo una delle pareti del balcone. I suoi fiori, infatti, piovono a cascata e rappresentano l’ornamento ideale per chi vuole trasformare il balcone in un’autentica oasi di verde perenne.

Come appendere le piante in bagno

VEDI ANCHE

Come appendere le piante in bagno

Felce

Tra le piante che amano l’ombra, ecco infine la felce: decorative per eccellenza, le felci producono nella bella stagione delle ricche foglie verdi, piuttosto lunghe, che rappresentano l’ideale complemento per un balcone già ricco di altri fiori.

Come coltivare le felci? Queste piante necessitano di un comune terriccio, mescolato ad un quarto di sabbia. Se la si desidera coltivare in vaso, non bisogna dimenticare di adagiare, sul fondo di ciascuno, un po’ di argilla espansa (circa 2,5 cm di spessore), affinché la pianta possa drenare al meglio l’acqua dell’innaffiatura o della pioggia caduta.

Riproduzione riservata