Come fare la valigia del parto

Come fare la valigia del parto

Vuoi essere sicura di avere tutto il necessario per te e il tuo bambino quando partorirai in ospedale? Prepara in anticipo la valigia per il parto seguendo questa lista completa!

Il termine della tua gravidanza si sta avvicinando? È arrivato il momento di pensare alla valigia per il parto in ospedale, quella valigia con cui portare con sé un po’ del comfort di casa e tutto l’occorrente per accogliere il piccolo che sta per arrivare.

Maternità: come cambia il cervello

VEDI ANCHE

Maternità: come cambia il cervello

Quando preparare la valigia del parto

Non c’è un momento prestabilito per iniziare a preparare la valigia del parto ma ti sarà utile averla a portata di mano già intorno alla 34a – 36a settimana di gravidanza. A questo punto della gravidanza avrai già scelto il tuo ospedale di riferimento e stabilito il piano del parto.

Cosa mettere nella valigia del parto

Per avere un’idea precisa di cosa mettere in valigia potrai contattare il tuo ospedale, che ti saprà dare indicazioni precise su cosa dovrai avere con te. Ogni ospedale infatti può avere modalità diverse nel fornire, ad esempio, pannolini per il neonato, assorbenti post-parto, mutandine a rete, detergenti e altri prodotti per l’igiene personale della mamma e del neonato.

Ci sono però alcune cose che dovrai certamente portare con te.

I documenti

Metti in una cartellina trasparente:

  • tutta la documentazione clinica della tua gravidanza (ecografie, referti ecc.)
  • tessera sanitaria
  • documento d’identità valido
  • i dati della tua eventuale assicurazione sanitaria

Per praticità dividi in buste di plastica trasparente i tuoi indumenti da quelli del neonato. Puoi anche preparare per il bimbo 3 o 4 buste trasparenti contenenti un cambio completo per ogni giorno di degenza. Applica un’etichetta con nome e cognome del bambino in modo da semplificare le operazioni di chi si occuperà di lui durante la degenza.

Denatalità: perché le donne fanno sempre meno figli?

Articoli per l’igiene personale

Gli articoli per l’igiene personale sono essenziali e puoi portarli in ospedale in base a ciò di cui hai bisogno e in base ai tuoi gusti e alle tue esigenze. I prodotti possono includere: sapone, deodorante, shampoo, spazzolino e dentifricio, pettine e crema idratante. L’ospedale offre normalmente assorbenti igienici per questa situazione, ma se hai una marca o una preferenza di stile si consiglia di acquistarli.

Biancheria intima

Si consiglia di includere i reggiseni per la maternità, in quanto faciliteranno l’allattamento al seno e ti aiuteranno a mantenere il busto in posizione, senza bastoncini o trame scomode. È importante mettere in valigia anche mutande comode e la panciera per sostenere l’utero. Se lo si desidera, è possibile includere biancheria intima usa e getta

Abbigliamento comodo

Quando parliamo di una cintura, non intendiamo un indumento che si stringe. È indicato impiegare l’uso di cinture elastiche morbide, che regolano l’area del ventre, per aiutare i tuoi organi a tornare al loro posto. Se lo desideri, puoi continuare ad utilizzarla per un tempo prolungato.
È anche importante considerare un abito comodo quando si esce dall’ospedale. È importante che si tratti di abiti larghi e comodi poiché è normale che non si recuperano ancora le tue dimensioni precedenti.

Come lavare le mussole dei neonati: in lavatrice o no

VEDI ANCHE

Come lavare le mussole dei neonati: in lavatrice o no

Kit per l’allattamento

Includere prodotti essenziali per iniziare l’allattamento può essere di grande aiuto. Si consiglia mettere in valigia una crema alla lanolina, le protezioni per i capezzoli, un tiralatte e dei cuscinetti assorbenti per l’allattamento. Con questi articoli, ti sentirai più a tuo agio quando inizierai questa nuova fase dell’allattamento.

Camicia da notte

Prima di tutto, quando vai in travaglio, nella maggior parte dei centri ti forniranno una camicia da notte per quel momento, con un’adeguata apertura per il parto e successivamente, per l’allattamento al seno, se lo desideri. Tuttavia, dovresti essere preparata ad avere anche le pantofole, che devono essere comode, in questo modo, puoi passeggiare in modo piacevole per la stanza. Una volta partorita e sei nella tua stanza, puoi cambiarti la camicia da notte ospedaliera e indossare la tua.

Pancera di compressione

La pancera di compressione, è molto importante, soprattutto se si ha un parto cesareo, in quanto aiuterà a tenere ben fermo l’utero e tutti gli organi circostanti, proteggendo l’area dall’incisione. Ti aiuterà anche a muoverti più facilmente, a ridurre il gonfiore e a sostenere i muscoli della schiena. Molti ospedali le forniscono, ma se non viene fornita, è possibile acquistarla in un negozio di intimo oppure presso i negozi online di intimo.

Donna incinta

Come fare la valigia del parto per la mamma

Per la tua comodità metti in valigia capi morbidi e traspiranti:

  • 3 o 4 camicie da notte abbottonate sul davanti per facilitare l’allattamento al seno (in caso di cesareo puoi scegliere, come alternativa, t-shirt di cotone in una taglia molto abbondante
  • 3 o 4 paia di calzini in cotone
  • 3 o 4 paia di mutande a rete
  • 1 confezione di assorbenti post-parto
  • 3 o 4 reggiseni per allattamento (facoltativi: ricorda che per i primi giorni dopo il parto il seno va lasciato “libero”, meglio non comprimerlo per non compromettere l’arrivo della montata lattea e un corretto avviamento all’allattamento al seno)
  • 1 confezione di coppette assorbilatte (o morbidi fazzoletti in cotone: lasciano traspirare la pelle evitando fastidiose irritazioni)
  • vestaglia per le tue uscite dalla stanza
  • ciabattine
  • 2 o 3 asciugamani
  • abiti per l’uscita dall’ospedale

Ricorda che il parto cesareo prevede qualche giorno in più di degenza, per cui aggiungi qualche cambio di biancheria in più.

Nel beauty case: burro cacao, elastici per capelli, mollette, crema idratante, specchio, pettine, deodorante, salviette detergenti per le mani, spazzolino da denti, dentifricio, fazzoletti di carta, salviette umidificate per le mani, tappi per le orecchie. Niente profumo, che potrebbe risultare fastidioso all’olfatto sensibile del neonato.

Non dimenticare: monete per i distributori automatici di bottigliette d’acqua e di snack, il caricabatterie per il cellulare, qualche passatempo rilassante (tablet, libri, MP3).

Una colf per 8 giorni dopo il parto: l’Olanda fa scuola

VEDI ANCHE

Una colf per 8 giorni dopo il parto: l’Olanda fa scuola

Cose mettere nella valigia per il parto per il neonato

Per il neonato scegli capi in cotone, morbidi e facili da lavare:

  • tutine in cotone (o in ciniglia d’inverno)
  • body in cotone (meglio sempre con maniche corte: in ospedale, anche in inverno, fa molto caldo!)
  • se richiesti dall’ospedale: 1 confezione di pannolini nella taglia per neonati
  • 2 paia di calzini in cotone
  • un morbidissimo cappellino
  • una copertina leggera o un portabebé imbottito per l’inverno

Sarà tassativo, per il rientro a casa in auto, un sistema omologato per trasportare il neonato in modo sicuro e corretto. Sei pronta per questa bellissima avventura?

Riproduzione riservata