asciugare i capelli

Asciugare i capelli sì, ma con cura: i trucchi per non rovinarli

Come fare per prendersi cura della chioma fin dai primi step della nostra hair routine? Per esempio imparando come asciugare i capelli nel modo corretto, senza rovinarli ma garantendogli il massimo benessere e bellezza

Un’azione comune a molte di noi e che, soprattutto in questa stagione fredda in cui non si può sfruttare il sole e il suo splendido calore, è importante eseguire nel modo più corretto possibile. Di cosa parliamo? Ovviamente di come asciugare i capelli senza rovinarli, mantenendoli sempre splendidi e pieni di forza.

Uno step fondamentale della nostra hair routine e che spesso, se sottovalutata, rischia di rovinare e rendere vane tutte le cure fatte precedentemente. E tutto solo perché non si seguono quei pochi e semplici accorgimenti di bellezza utili mantenere sana e ben curata la propria chioma anche durante l’asciugatura. Ma come si fa ad asciugare i capelli nel modo corretto? Garantendogli benessere e un aspetto dall’effetto wow assicurato?

L’importanza dell’asciugare i capelli 

Prima di capire come fare per asciugare i capelli nel modo corretto, è bene capire il motivo per cui è necessario farlo. Il momento dell’asciugatura, infatti, è estremamente delicato per la chioma poiché proprio in questo frangente i capelli risultano più fragili e soggetti a caduta e rottura.

Basti pensare che mentre ci si asciuga i capelli se ne perdono circa il 30-40% in più rispetto al resto del tempo. Ecco perché è essenziale seguire qualche utile accorgimento e trucco di bellezza per garantire ai capelli il massimo benessere possibile, sia durante che dopo l’asciugatura. Senza rischiare di danneggiarli.

Strizzare o tamponare

Una volta lavati per bene, quindi, arriva il fatidico momento di uscire dalla doccia e, cosa che più o meno tutte facciamo, strizzare i capelli per evitare di inondare il pavimento.

Per farlo però, è importante procedere per step, ovvero prendendo una ciocca alla volta e premere i capelli con le mani, senza arrotolarli su se stessi a modi spirale, poiché questo gesto ne favorisce la rottura. E procedere in questo modo per tutta la chioma.

Asciugare i capelli con il telo giusto

A questo punto è il momento di usare l’asciugamano ma attenzione a quale scegliere e a come usarlo. Per prima cosa è bene tenere a mente che i tessuti migliori per prendersi cura della vostra chioma e per asciugare i capelli bagnati sono il lino, la microfibra o anche il cotone tipico delle vostre T-shirt. Che andrebbero preferiti ai classici asciugamani da bagno che tutti abbiamo.

E avendo cura di non frizionare o strizzare i capelli, ma tamponarli dolcemente in modo da far uscire l’acqua rimasta in modo delicato e senza stress. Poi, una volta fatto, dovrete agitarli a testa in giù per far cadere anche eventuali ultime gocce di acqua.

Non dimenticatevi il siero

Esattamente come fate per la cura del vostro viso, poi, è bene applicare un siero protettivo e in grado di districare le lunghezze. Permettendovi di asciugare i capelli in modo delicato, senza creare nodi che potrebbero spezzare la chioma e nello stesso tempo proteggendola dal calore del phon.

Per farlo vi basterà vaporizzare il prodotto su tutti i capelli o distribuirlo con le mani come fareste con un olio o con il balsamo, lasciandolo agire per qualche istante per poi procedere all’asciugatura vera e propria.

Asciugare i capelli con il phon giusto

Che li abbiate lisci, mossi, ricci lunghi o corti non cambia. Dal momento che decidete di utilizzare il phon per asciugare i capelli è necessario assicurarsi che lo strumento in questione sia di ottima qualità. Optando per un phon di ultima generazione che non solo vi garantirà di ridurre i tempi dell'asciugatura stessa ma vi permetterà di non disidratare la chioma. In modo da salvaguardarla dal classico effetto crespo mantenendola sempre sana, morbida, forte e lucente.  Ma non solo.

Prima di asciugare i capelli con il phon, assicuratevi che la vostra chioma sia già in parte asciutta per almeno il 60-80% della sua totalità. In modo da non utilizzare troppo a lungo il phon stesso, e avendo sempre cura di tenerlo a non meno di 15-20 centimetri dai capelli. Importante, poi, è anche non soffermarsi troppo a lungo sullo stesso punto. Ma muoversi lungo tutta la chioma, spostandola e avvolgendola con il calore nella sua interezza. In modo da non sfibrarne nessuna parte.

In questo modo eviterete di danneggiare e/o stressare i capelli inutilmente. Mantenendoli sempre sani e bellissimi anche durante la stagione più fredda, aspettando di poterli far asciugare naturalmente sotto i caldi raggi del sole.

Riproduzione riservata