Cannes: gli abiti più chiacchierati

Sul red carpet del Festival di Cannes sfilano tanti abiti da ricordare, ma anche tanti look da dimenticare per il cattivo gusto. Ecco gli abiti e gli accessori più trash dell'edizione 2022

Cannes 2022: i look peggiori

Sul red carpet della Montée des Marches del Festival di Cannes sfilano star sensuali, provocanti ed eleganti, tutte ansiose di mettere in mostra look originali, classici, azzardati, tutti da vedere.

Festival di Cannes: i look più belli

VEDI ANCHE

Festival di Cannes: i look più belli

Ma accanto a tanti look eleganti e sofisticati, se ne sono visti anche di brutti (si fa per dire: tutte libere di non essere d'accordo!). Valutate voi, scrutando le foto della nostra gallery, chi si merita il premio per il look più trash, tra pancioni in bella vista, volumi esagerati, accessori evitabili ed eccessi di fantasia.

Ipa
1 di 12 - Adriana Lima: dopo aver fatto il pieno con Rihanna non se ne può più di pancioni al vento.
Ipa
2 di 12 -  Sara Sampaio sarebbe stata splendida se non avesse "peccato" di estrema vanità.
Ipa
3 di 12 - Leonie Hanne ha cercato di emulare la Sharon Stone degli anni Novanta ma l'insieme non ha convinto.
Ipa
4 di 12
Ipa
5 di 12 -  Il mix di fantasie e colori sfoggiato da Jaime Xie non convince proprio.
Ipa
6 di 12 - Qualcosa non convince nel look di Wilma Elles: che ne dite?
Ipa
7 di 12 - Leonie Hanne fa parlare di sé anche per la scultura poco pratica (non riusciva nemmeno a muoversi e ha dovuto chiamare rinforzi) indossata per Armaggeddon.
Ipa
8 di 12 - Tallia Storm: quando è davvero too much! E qui è too much fiocchi, too much colori, too much palloncini...
Ipa
9 di 12 - Su red carpet di TopGun-Maverick Emilia Schule, sembre elegantemente chic ha stupito tutti con questa scelta "esagerata".
Ipa
10 di 12 - Meryem Sarah Uzerli: meglio spiccare il volo, le ha proposto qualcuno sui social.
Ipa
11 di 12 - Iris Mittenaere è più adatta per uno spettacolo burlesque che per la Croisette.
Ipa
12 di 12 - Didi Stone: forse serviva qualche fiore in più sul corpino della star.

Accanto a tanti "wow-look", come li definiscono gli americani, da più tempo di noi avvezzi ai red carpet, ci sono insomma anche moltissimi outfit che restano nella storia nonostante andrebbero completamente dimenticati.

I look più brutti di sempre

Vi ricordate Madonna arrivata a Cannes per la prima del suo film A letto con Madonna nel 1991? Nel bel mezzo del red carpet la popstar si è tolta il mantello e scoperta le coppe a punta del suo reggiseno disegnate da Jean-Paul Gaultier. Ora, a qualcuno potrebbe sembrare normale, ma ricordiamoci che stiamo parlando degli inizi degli anni Novanta.

madonna
IPA

L'attrice spagnola Victoria Abril si era presentata al 58° Festival Internazionale del Cinema in abito con volant, velo e ombrellino coordinato (e incorporato): uno dei mix più "particolari" di sempre.

Victoria Abril
IPA

Anche la modella e attrice Milla Jovovich, nel 1997, fece scalpore alla prima de Il quinto elemento: lei indossava infatti un midi-dress di John Galliano completamente trasparente con piccoli ricami posizionati solo nei tre punti strategici.

milla jovovich

Nel 2005, una giovanissima Eva Longoria esordiente è arrivata in Costa Azzurra con un vestito in maglia dorata comprato in un negozio di Melrose per 38 dollari. Così, a chi le chiedeva di quale brand fosse rispondeva serenamente «Di nessuno. Non è l'abito che veste la donna, è la donna che indossa l'abito».

Eva Longoria Cannes 2005

E poi la nostra Ilona Staller, per tutti Cicciolina, che diede scandalo sul red carpet nel 1988 mostrandosi a seno nudo coperta solo da un velo bianco da sposa e un peluche rosa: ovviamente tutti i flash furono per lei.

E pensare che ora ci scandalizziamo per due capezzoli su Instagram!

Riproduzione riservata