Vacanze d’inverno: tutti insieme nella spa

Alla spa in inverno con tutta la famiglia. Ecco i nostri consigli

Dell’Hotel Schneeberg Family Resort & Spa (schneeberg.it) in Val Ridanna, a 20 km da Vipiteno, si potrebbe parlare iniziando dal nuovo ingresso coperto, che permette di scaricare i bagagli (tanti, quando si parte con la famiglia) e di rimanere all’asciutto se piove o nevica. Ma quello che colpisce una volta entrati sono gli spazi, enormi, con bambini che si rincorrono nella hall giusto il tempo di scoprire tutto quello che è stato pensato per loro: il miniclub, la pista da go-kart, il bowling, il family acqua park con scivoli-tunnel, la piscina per neonati, il castello e le case degli gnomi. Avvolti negli accappatoi, bambini e adolescenti condividono con i genitori la spa e le piscine.

Per loro è una vacanza in cui fare esperienze diverse, cinema e parete da arrampicata compresi, ma per i genitori? Da poco è stata inaugurata una spa adults only di 2.000 mq, con una piscina a sfioro di 25 metri in cui nuotare guardando le montagne o specchiarsi nell’alto soffitto e sentirsi come in un film dal titolo Relax. Fuori, ci sono le chaises longue e le alcove pensate per la coppia, tutte riscaldate. Lo Schneeberg è un punto di partenza perfetto per raggiungere le piste. Con la cabinovia panoramica Racines-Giovo si arriva a 2.150 metri di altitudine; da qui partono altri otto impianti e per chi ama le acrobazie c’è lo Snowboard Funpark che conta anche 3 piste da slittino. Gli appassionati dello sci di fondo, invece, possono godersi i 50 km di piste su 3 anelli (con l’offerta Sole, neve e wellness valida fino al 26/12/2022, per un soggiorno di 3 notti si parte da 339 euro a persona con trattamento All inclusive light e tutti i servizi compresi).

1 di 10 - Particolare del Leitlhof di San Candido.
2 di 10 - Un trattamento nella spa con le pietre calde.
3 di 10 - La piscina riscaldata esterna dello Schneeberg Family Resort & Spa in Val Ridanna, da dove si può partire anche per fare ciaspolate e raggiungere le malghe aperte in inverno. 
4 di 10
5 di 10 - Un Apartment del Seetal Alpin Family Resort.
6 di 10 - Trattamento avvolgente al Plunhof.
7 di 10 - Relax nella Minera Acqua & Spa del Plunhof Hotel.
8 di 10 - I bellissimi cani impiegati per lo sleddog.
9 di 10 - Caprioli nei boschi di Cortina.
10 di 10 - Sci di fondo a Cogne, meta ideale per chi pratica questo sport.

In Austria, ma vicinissima all’Italia, la valle Zillertal offre 55 vette che superano i 3.000 metri con tre dei comprensori sciistici più belli d’Europa. Siamo nella parte sud del Tirolo, a 40 km da Innsbruck. Principiante o avanzato, ognuno trova le sue piste preferite e i sentieri per le passeggiate. Quanto al relax c’è la grande area benessere con tre piscine, di cui una coperta, del Seetal Alpin Family Resort (seetal.at). Le tariffe partono da 160 euro per persona con la mezza pensione nella family room Apartment Hamberg, mentre lo Zillertaler Superskipass permette, con un solo ticket, di accedere a tutti gli impianti (da 128,50 euro per due giorni, bambini fino ai 6 anni gratis).

Viaggi d’inverno: paradisi facili per gli amanti del sole

VEDI ANCHE

Viaggi d’inverno: paradisi facili per gli amanti del sole

Hotel con spa: il comfort qui è green

In Val Ridanna, dove si praticano il fondo e il biathlon, c’è il Plunhof (plunhof.it). La natura intorno lo premia, ma non solo: è Clima Hotel e fa parte di Alpine Pearls, il circuito che raduna 19 “perle” delle Alpi, di cui 10 in Italia, dove la mobilità è dolce (www.alpine-pearls.com). Quello che ieri era un maso oggi utilizza prodotti recuperabili entro i 15 km di distanza, ha un impianto solare e uno alimentato a trucioli di legno. Il suo punto di forza è la Minera Acqua & Spa, che rievoca il passato di questa valle, dove un tempo veniva estratto l’argento. L’esperienza wellness è particolare, tra saune minerarie a 80-100°, le grotte con un laghetto e le piscine, di cui una con acqua di fonte riscaldata. Il costo a persona a notte, compresi colazione e cena con menu di 4-5 portate, parte da 151 euro (apertura il 16 dicembre).

Dall’Alto Adige al Tirolo, nel Parco Naturale degli Alti Tauri dove, in vista del Großglockner (3.798 mt), si trova Gradonna Mountain Resort Châlets & Hotel (gradonna.at). Questo eco-resort circondato da cime e boschi, che riapre il 7/12, è il rifugio perfetto per sciare e per fare attività all’aperto: 41 dei suoi chalet sono situati sulle piste, alcune riservate al carving e ai freerider e servite da 17 impianti di risalita. Dopo una giornata all’aperto, nella spa di 3.000 mq sono disponibili 4 piscine, tutte riscaldate a cippato a emissioni zero (una è per bambini) e i trattamenti della spa, in linea con la scelta eco del resort, sono a base di arnica, pino mugo, miele, cristalli di sale, cera d’api, foglie di betulla e ginepro. Per chi scia lo Skipass Ski Hit offre vantaggi speciali per le famiglie: bimbi fino a 5 anni non pagano, dai 6 ai 18 sconto del 50% (per il giornaliero si parte da 52 euro). Il prezzo a persona a notte con trattamento pensione gourmet (a colazione specialità del Tirolo, afternoon tea, cena, accesso a piscine e wellness) parte da 160 euro. Gratis i bambini fino a 3 anni.

Che relax alle terme! Consigli per i tuoi viaggi d’inverno

VEDI ANCHE

Che relax alle terme! Consigli per i tuoi viaggi d’inverno

Camera con vista sulle Dolomiti e sul Gran Paradiso

Il patrimonio naturale Unesco delle Dolomiti va difeso da parte di tutti, del turista e dell’albergatore. Il Leitlhof di San Candido (leitlhof.com), in Alta Pusteria, è un hotel natura con tutte le carte in regola per definirsi tale e non solo grazie alla centrale termoelettrica a legna che non impatta sull’ambiente. Dalle vetrate delle camere, i boschi sembrano un quadro, mentre al ritorno dalle escursioni o dallo sport sugli sci ci si rigenera nella fumante piscina riscaldata esterna con vista sul Monte Baranci o nelle caratteristiche saune di betulla e pino cembro. Siamo nel cuore delle Dolomiti di Sesto, del Parco Naturale Fanes-Senes-Braies e quello delle Tre Cime, con le sue pareti spettacolari, è a pochi chilometri. La proposta Prima neve Dolomiti Super Premiere parte da 804 euro a persona per 8 notti in mezza pensione al prezzo di 6 dal 2 al 24/12 e 8 giorni di skipass al prezzo di 6. Nello stesso periodo, si possono fare 4 giorni alle stesse condizioni a partire da 426 euro a persona.

Non si può parlare di Dolomiti e non parlare di Cortina. Nella famosa località sciistica c’è un gran fermento in vista delle Olimpiadi invernali del 2026 e qui il Miramonti Majestic Grand Hotel (miramontimajestic.it), nato agli inizi del 1900, offre un soggiorno in un luogo storico ma vicinissimo al centro. Il rito della spa avviene nell’ampia zona benessere sorseggiando tè, tisane e infusi.

Se Cortina si sta preparando a un appuntamento importante, in Valle d’Aosta il 2022 è stato l’anno del Gran Paradiso, che ha compiuto 100 anni. Nel parco si trova Cogne, località regina del fondo con 80 chilometri di percorsi e 12 anelli, senza contare le numerose cascate di ghiaccio, belle da vedere e da scalare. Poi ci sono i sentieri per camminare con i ramponi, attività che qui si chiama cramponnage, e i giri in slitta per vedere i camosci. Il freddo si fa sentire ma lo si lascia alle spalle una volta entrati all’Hotel Bellevue (hotelbellevue.it). Questo Relais & Chateaux riaprirà il 7/12 in tutto il suo splendore: camere deluxe con letti a baldacchino, camino e un arredamento che scalda il cuore, mentre la zona benessere è il posto in cui rinascere (da 340 euro la doppia standard weekend del 7/12, dopo da 260 euro, incluso l’accesso alla spa e a tutti i servizi della casa).

Sci senza frontiere

La Thuile, la località valdostana al confine con la Francia e con vista sul Bianco, oltre al comprensorio sciistico Espace San Bernardo che la collega con La Rosière in Savoia, propone un nuovo percorso di sci alpinismo nato dal progetto Nouvelles Liaisons Transfrontalières. E per il soggiorno sulle piste, dal 3 dicembre apre il Re delle Alpi Resort con splendida spa (redellealpi.com, da 95 euro la mezza pensione).

Viaggi gourmet in inverno: consigli e itinerari

VEDI ANCHE

Viaggi gourmet in inverno: consigli e itinerari

Riproduzione riservata