Ragazza che viaggia

5 cose che puoi fare se ti aspetta un volo lunghissimo

Se vuoi raggiungere destinazioni lontane, devi necessariamente prendere un volo lunghissimo. Ma non per forza deve essere un dramma: i viaggi infiniti possono essere anche piacevoli, a patto di pianificarli in anticipo

C’è chi li ama e chi li odia. In tutti i casi, se vuoi raggiungere destinazioni lontane, non hai scelta: devi necessariamente prendere voli interminabili. Ma non per forza deve essere un dramma: i viaggi infiniti possono anche essere piacevoli, a patto di pianificarli in anticipo. Ecco le strategie che ti aiuteranno ad arrivare sana e salva alla meta e a vivere al meglio un volo lunghissimo.

Allenati e poi riposati

Nella settimana che precede la partenza, cerca di allenarti: se non vuoi andare in palestra, va benissimo anche camminare, nuotare o fare un po’ di stretching. In tutti i casi, preparerai mente e corpo allo sforzo che li aspetta. Cerca di concederti un po’ di movimento anche il giorno prima del volo, così da compensare le molte ore che trascorrerai in posizione seduta.

Assicurati anche di essere ben riposata: negarti il ​​sonno con la speranza di essere esausta una volta sull'aereo potrebbe non essere una buona mossa. Rischi di essere talmente stanca e nervosa da non riuscire ad addormentarti. E poi durante il viaggio non avrai comunque modo di riposarti come se fossi a casa: se non dormi prima, dunque, potresti accumulare una dose di stanchezza difficile da smaltire.

La sera prima bevi molto, ma evita gli alcolici. Evita anche i diuretici e la caffeina.

Fai il check-in il prima possibile

In genere, nei voli lunghissimi c’è la possibilità di fare il check-in online a partire da 48-72 ore prima. Non aspettare, dunque, di arrivare in aeroporto, altrimenti rischi che rimangano solo i posti meno allettanti. Se fai le procedure da remoto il prima possibile, hai maggiori chance di accaparrarti una buona postazione.

Ricordati anche di scegliere il tuo menù in anticipo, scrivendo alla compagnia aerea o compilando gli appositi form digitali. Questo è ancora più importante se segui un particolare regime, per esempio se sei semi-vegetariana.

Prepara con cura il tuo bagaglio a mano

Il trolley da cabina non va mai riempito in maniera frettolosa. È una di quelle operazioni pre-partenza a cui vale la pena dedicare tempo, energie e soprattutto concentrazione. A maggior ragione in vista di un volo lunghissimo.

Nei giorni che precedono la data X fai un elenco di tutto ciò che potrebbe servirti durante il viaggio per intrattenerti e aiutarti a passare il tempo: libri, riviste, auricolari, computer, parole crociate, libri da disegno. Fai poi un elenco delle cose necessarie per il tuo comfort e la tua igiene: salviettine umidificate, igienizzanti per le mani, spazzolino, dentifricio, maschera per gli occhi, un cuscino per il collo di qualità.

No, non affidarti ai kit forniti dalle compagnie aeree. Sicuramente non vedrai l’ora di aprire il tuo, ma tieni presente che il piccolo dentifricio, i calzini di lana, i tappi per le orecchie e le maschere per gli occhi contenuti all’interno non sono mai di grande qualità. Meglio che te li porti da casa.

Non dimenticare di inserire nel borsone un paio di cambi: potrebbero servirti durante il volo se ti sporchi e una volta a destinazione nel caso in cui il bagaglio da stiva andasse perso.

Non esagerare, però, altrimenti potresti non trovare posto nella cappelliera ed essere costretta a tenere tutto sotto il sedile davanti a te: molto meglio invece avere lo spazio libero per allungare le gambe.

Non dimenticare acqua e snack

Un discorso a parte merita il cibo. Se hai davanti a te un volo lunghissimo, avrai bisogno di qualche comfort food. È vero che la compagnia aerea ti offrirà pasti e snack durante il viaggio, ma è anche vero che certe proposte potrebbero non essere di tuo gradimento. Meglio, dunque, prevenire.

In questo modo, inoltre, avrai una riserva cui attingere nel caso in cui avessi bisogno di tamponare un attacco di nausea o ti venisse fame in momenti in cui non sono previste offerte di bevande e spuntini.

Dunque, infila nella borsa qualcosa di sfizioso e nutriente, come cracker, cioccolato, panini, patatine, brioche, gallette di riso, frutta, frutta secca: per una volta, non badare al contenuto calorico di ciò che mangi.

Non dimenticare l’acqua: se non puoi portarla oltre i controlli, prendila in aeroporto. Sarà un investimento intelligente. In cabina l’aria è secca, per cui ci si disidrata più facilmente: per questo, è importantissimo bere molto.

Scegli con attenzione l’outfit

È assolutamente vero che il galateo ti suggerisce di essere elegante in ogni occasione, ma è anche vero che non puoi pretendere di rimanere impeccabile durante un volo lunghissimo. E poi non dimenticare che puoi mantenere una certa dose di classe e di charme anche se ti vesti in maniera casual. Scegli, dunque, con attenzione il tuo outfit.

Quella camicetta aderente e quella gonnellina svolazzante potrebbero regalarti un’aria da ragazzina, ma non sono certo l’ideale considerato ciò che ti aspetta. Dopo averli indossati per 10 ore o più non vorrai nemmeno più vederli.

Nei viaggi infiniti cerca sempre di attenerti a un codice di abbigliamento "comfy-chic": scegli cioè abiti in cui ti senti comoda e a tuo agio. Quindi, via libera a pantaloni larghi, felpe, tute, gonnelloni. Non dimenticarti mai di portare un maglione e un paio di calze extra perché a volte l’aria condizionata è terribile.

Niente abiti stretti: non solo sono scomodi, ma ostacolano anche la circolazione, già messa a dura prova dalla lunga immobilità. Se soffri di stasi e problemi circolatori, puoi valutare con il medico se è il caso di indossare le calze a compressione graduata, che riducono il gonfiore e il rischio di coaguli di sangue.

Volo lunghissimo, gli altri consigli per sopravvivere

  • Prima di partire ricarica tutti i tuoi dispositivi.
  • Porta con te una pashmina/sciarpa. Non è solo un accessorio alla moda, ma anche una salvezza contro i brividi in cabina.
  • Nei giorni che precedono la partenza scarica giochi, film, programmi televisivi, musica, libri sui tuoi dispositivi.
  • Valuta con il medico la possibilità di prendere farmaci o integratori per favorire il sonno e contrastare il jet lag.

Riproduzione riservata