Un frame di Unbreakable Kimmy Schmidt

10 serie tv all’insegna dell’ottimismo da vedere nei periodi no

Bisogno di ottimismo direttamente dal divano? Ecco le serie tv che infondono positività e garantiscono risate.

Le giornate si fanno più lunghe (colpa o merito dell'ora legale), e il tempo trascorso in casa è ancora parecchio, nonostante la primavera. Serve positività sul piccolo schermo. Vengono in soccorso serie tv leggere, scanzonate, dalle trame in grado di tirare su di morale, o quantomeno di rilassarsi. Il loro punto di forza? Sono serie tv all'insegna dell'ottimismo. Storie romantiche, dalle dinamiche semplici e fluide, commedie oppure classici thriller ma con un fil rouge positivo. Ecco dieci titoli per una comfort binge watching perfetta.

Modern Love

Il cast è di quelli che contano e il lieto fine è assicurato. Questa è senza dubbio una delle serie tv all'insegna dell'ottimismo meglio riuscita degli ultimi dieci anni. Son otto mini-commedie romantiche -ed altrettante forme d'amore diverse- da vedere tutte d'un fiato, o da programmare per una serata a settimana comfy.

Vengono raccontate storie vere, scritte dai rispettivi protagonisti, e inviate alla rubrica Modern Love del New York Times. Vicende sentimentali incredibili che ti incollano allo schermo e ti avvolgono, ti accompagnano a viverle. Ogni tassello si mette al suo posto, e si torna a vedere il futuro a colori.

Scatola Nera

In un unico aggettivo? Spassosa. Se vogliamo aggiungerne altri per definire questa serie tv all'insegna dell'ottimismo potremmo dire che è senza dubbio originale, e ben interpretata. Una crime-comedy italiana in cui si narra del riscatto di un capocomico quasi fallito. ma che ha un asso nella manica.

L’ultima possibilità è tirare fuori dal cassetto una pièce scritta molti anni prima e rimettere insieme una compagnia teatrale, chiamando a rapporto vecchi colleghi e giovani aspiranti attori, tutti altrettanto falliti. Si riuniscono in un casale, con fantasmi del passato, segreti e turbamenti che si sciolgono, puntata dopo puntata.

A Discovery of Witches

Un fantasy romantico che conquista gli amanti di streghe, vampiri e incantesimi. Ma anche gli scettici potrebbero appassionarsi. La storia – basata sul primo romanzo della Trilogia delle anime scritta da Deborah Harkness – è quella di una giovane strega che fa la ricercatrice universitaria e deve preservare un antico e prezioso manoscritto, facendosi aiutare da un insegnate vampiro di Oxford.

Cosa lo diciamo a fare: ovviamente nasce un amore ostacolato dalle rispettive specie di appartenenza, antagoniste. La ricetta ha questi ingredienti: trama shakespeariana, immagini romantiche di antiche librerie, canali veneziani e castelli, e Matthew Goode.

Safe

Anche con Safe approdiamo nel genere thriller leggero e poco impegnativo. Protagonista è Michael C. Hall, (serie crime Dexter)  un chirurgo da poco vedovo che cerca di capire dove sia finita la figlia adolescente, la quale sembra sparita nel nulla. Il mistero coinvolge abbastanza, è veloce e soprattutto è perfetto per chi ama risolvere gialli dal divano (con happy ending).

Unbreakable Kimmy Schmidt

Una delle serie tv all'insegna dell'ottimismo da guardare è senza dubbio la fantastica Unbreakable Kimmy Schmidt. Questa Serie Tv targata Netflix è un capolavoro di comicità e risate.

Kimmy Schmitd è una ragazza dell’Indiana che si trasferisce a New York dopo essere stata liberata da un bunker in cui ha vissuto da prigioniera per quindici anni. Nella city conoscerà Titus e Lillian e la signora Jaquelin Voorhees, la sua titolare. Qui inizierà una nuova vita, positiva, libera.

Super Fun Night

Anche Super Fun Night fa parte delle Serie Tv all'insegna dell'ottimismo da guardare se hai bisogno di una ventata di positività. È stata ideata ed interpretata dalla favolosa e divertente Rebel Wilson. Da guardare perché è semplicemente esilarante. Sul piccolo schermo scorrono le vicende di Kimmie Boubier e delle sue due amiche Marika e Helen-Alice. Le tre ragazze non hanno una vita sociale (come tutti noi da un anno a questa parte, d'altronde) e così, per divertirsi, progettano le serate del venerdì. Da vedere se ami i film sull'amicizia al femminile.

Selfie

La comicità e l'ottimismo sono nella struttura portante di questa serie tv in cui la società odierna, tutta apparenze e rapporti virtuali, separa dal godersi appieno la vita. La protagonista è Eliza Dooley (Karen Gillan), una ragazza ossessionata dalla fama ottenuta tramite i social. In seguito si renderà conto che l’amicizia virtuale non può sostituire quella reale. Inizierà così a curare la sua dipendenza da social in modo esilarante. Risate e immedesimazione sono garantite.

The Good Place

Eleanor Shellstrop, interpretata dalla Kristen Bell finisce (apparentemente) per errore in un aldilà utopico e ideale, accolta da Michael (Ted Danson), che dice di aver creato quel posto per premiare gli sforzi in vita delle persone più meritevoli. A questo punto Eleanor deve fare di tutto per nascondere l’errore e mostrarsi, pur contro la sua natura, gentile e disponibile con tutti, salvo poi arrivare alla fine della prima stagione con un ribaltone.

Può sembrare la solita sitcom, ma i temi sono profondi (etica, rendenzione, ecc) e la narrazione è articolata. The Good Place è da considerarsi una serie tv all'insegna dell'ottimismo perché ci regala una visione rinfrancante. La morale di questa favola è che: essere buoni e corretti non è né scontato né noioso.

My name is Earl

Andata in onda dal 2006 al 2011 su Italia 1, My Name Is Earl è una serie tv che parte da un assunto rivelatore e vero: “Il karma è una cosa stramba”. Il protagonista Earl (Jason Lee), un ladruncolo campagnolo, vince alla lotteria ma, festeggiando come un pazzo in mezzo alla strada, viene investito da un’auto e perde il biglietto vincente. Il Karma, dicevamo? Earl decide di fare una lista di tutte le brutte azioni compiute nella vita e s’impegna a chiedere scusa e rimediare per ognuna. Ritroverà anche il biglietto e userà la sua nuova ricchezza per fare del bene.

Senza dubbio una serie tv all'insegna dell'ottimismo perché ci insegna che anche un perdente nella vita può prendere in mano la propria esistenza e rivoltarla se si affida alla generosità verso il prossimo. Scenette assurde e buffe, condite da voglia di redenzione ed altruismo.

Parks and Recreation

Questa serie è da recuperare. Trasmessa fino al 2015 su Joi di Mediaset, Parks and Recreation è davvero spassosa e ci ricorda che nella vita si può sempre fare qualcosa di buono e giusto. Leslie Knope (Amy Poehler) vive in California, dove fa l'impiegata. La ragazza ha un sogno: quello di costruire un parco dove attualmente si trova un’enorme voragine. Tutto sembra ostacolarne la realizzazione: l’intricata burocrazia cittadina, i colleghi sabotatori. Ma il bene per il prossimo avrà la meglio.

Riproduzione riservata