1/5 – Introduzione

Le case moderne spesso sono di dimensioni ridotte, con pochi ambienti (soggiorno e camera) o sono strutturati come dei veri monolocali. In questi alloggi trovare lo spazio per tutto, diventa molto difficile, per cui sorge la necessità di creare un bel ripostiglio, un ambiente creato appositamente per contenere tutto ciò di cui abbiamo giornalmente bisogno ma che non riusciamo ad impostare a casa. Vediamo in questa guida, come ricavare un ripostiglio dal proprio balcone.

2/5 Occorrente

  • Pannelli in cartongesso
  • griglie
  • piante rampicanti
  • armadio in alluminio
  • mensole
  • piani d’appoggio

3/5

Talvolta gli ingressi o dei lunghi corridoi, diventano un comodo armadio a muro o un piccolo ripostiglio, mentre terrazzi e balconi offrono una metratura utile alla realizzazione di questo vano. I regolamenti condominiali e le disposizioni dei comuni e delle regioni, vietano interventi murari fissi sui balconi, in quanto in molti casi, vanno a danneggiare l’estetica del fabbricato. Esiste però la possibilità di integrare il ripostiglio con la struttura esistente e renderlo non visibile, e talvolta quella angolare può rivelarsi la più idonea, specie in balconi e terrazzi di medie e grandi dimensioni.

4/5

Se decidiamo di ricorrere alla muratura, è preferibile utilizzare dei pannelli in cartongesso prefabbricati, che bisogna solo intonacare e dipingere dello stesso colore delle pareti esistenti. Se sulle pareti sono presenti dei mattoncini in cortina, procediamo a rivestirla con questo materiale, e qualora sia possibile, camuffiamo la struttura con griglie e piante rampicanti. Ma la soluzione migliore è di adottare un armadio ripostiglio di dimensioni appropriate allo spazio, senza dover agire sulla muratura, scegliendone uno in alluminio resistente alle intemperie oppure in resina o in legno trattato per esterni. Tra le tre tipologie il legno è quello esteticamente più gradevole, ma periodicamente, deve essere lucidato e trattato con prodotti idonei.

5/5

Inoltre le dimensioni del ripostiglio vanno valutate con attenzione, misurando lo spazio utile a disposizione e l’altezza, poiché l’accesso deve risultare agevole mentre all’interno bisogna posizionare dei piani d’appoggio, ad esempio per gli attrezzi o per le scope. L’interno del ripostiglio va poi ottimizzato in modo da sfruttare a pieno la funzionalità, garantendo lo spazio per ogni oggetto utile e mettendo a portata di mano, le cose che si utilizzano più di frequente. Il consiglio è tuttavia di sfruttare l’altezza, posizionando tante mensole, su cui conservare oggetti e suppellettili di uso più o meno frequente e mettendo ovviamente verso il basso quelli maggiormente utilizzati.

Alcuni link che potrebbero esserti utili